logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2020/2021
Scuola Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Insegnamento 083112 - IMPIANTI OSPEDALIERI E SICUREZZA [C.I.]
Docente Cimolin Veronica , Vismara Riccardo
Cfu 10.00 Tipo insegnamento Corso Integrato

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing Ind - Inf (1 liv.)(ord. 270) - MI (363) INGEGNERIA BIOMEDICA*AZZZZ083112 - IMPIANTI OSPEDALIERI E SICUREZZA [C.I.]
061284 - IMPIANTI OSPEDALIERI
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - MI (471) BIOMEDICAL ENGINEERING - INGEGNERIA BIOMEDICA*AZZZZ099167 - IMPIANTI OSPEDALIERI E SICUREZZA [2]
083112 - IMPIANTI OSPEDALIERI E SICUREZZA [C.I.]
061284 - IMPIANTI OSPEDALIERI

Obiettivi dell'insegnamento

PARTE 1: Impianti Ospedalieri

L’insegnamento ha lo scopo di far comprendere le relazioni che legano il funzionamento e la sicurezza delle tecnologie biomediche presenti nelle strutture sanitarie. A tal fine si forniranno indicazioni relative ai principi di progetto e conduzione degli impianti ospedalieri, evidenziando in questo contesto le criticità dovute alle finalità specifiche della struttura ospedaliera. Seminari tenuti da profssionisti del settore forniranno allo studente la necessaria visione di chi opera direttamente sul campo.

 

PARTE 2: Sicurezza

L'insegnamento ha l'obiettivo di fornire al futuro ingegnere biomedico le conoscenze di base e operative per la redazione, comprensione e utilizzo della documentazione a supporto delle apparecchiature e dei dispositivi medici, sia in qualità di progettista/produttore sia in qualità di utente in ambito sanitario.


Risultati di apprendimento attesi

PARTE 1: Impianti Ospedalieri

Lo studente:

  • Conosce le principali caratteristiche di progettazione delle reti di impianti in associazione con le varie tipologie di struttura ospedaliera. (DD1)
  • Comprende le peculiarità di gestione degli impianti tecnici in una realtà complessa e fortemente dinamica quale l’ospedale (ridondanze, strategie di approvvigionamento, strategie di ottimizzazione dell’impatto ambientale). (DD1)
  • Comprende le criticità associate alle principali tipologie di impianto, in particolare relativamente all’interdipendenza tra i diversi impianti e alla dipendenza dell’attività ospedaliera dal buon funzionamento degli impianti stessi. (DD3)

PARTE 2: Sicurezza

Lo studente:

- ha conoscenza delle problematiche, soprattutto di natura elettrica, connesse ad un dispositivo elettromedicale (DD1)

- è capace di comprendere la documentazione e i manuali tecnici relativi alla sicurezza elettrica forniti con l'apparecchiatura elettromedicale sulla base delle normative valide sul territorio nazionale (DD1)

- è in grado di gestire la fase di ricevimento/accettazione di un'apparecchiatura elettromedicale all'interno di un ambiente medico (DD2)


Argomenti trattati

PARTE 1: Impianti Ospedalieri

INTRODUZIONE AL CORSO

la struttura dell'ospedale; articolazione interna degli ospedali; locali ad uso medico e zona paziente; struttura degli impianti e loro interazioni.

IMPIANTI TELEFONICI E DI COMUNICAZIONE

le esigenze telefoniche dell'ospedale; componenti degli impianti telefonici; le tecnologie digitali in telefonia; il cablaggio strutturato e la comunicazione intraospedaliera.

IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE GAS MEDICALI E GAS TECNICI

i gas medicali; ossigeno, caratteristiche fisico chimiche, impieghi in ambito sanitario; ossigenoterapia iperbarica; protossido d'azoto, caratteristiche fisico chimiche, impieghi in ambito sanitario; aria compressa e aspirazione; i gas tecnici.

GLI IMPIANTI PER LA STERILIZZAZIONE

fattori che influenzano il processo di sterilizzazione; la resistenza dei microrganismi; tecniche di sterilizzazione; sterilizzazione con il calore umido; sterilizzazione con il calore secco; la sterilizzazione con ossido di etilene; la sterilizzazione a raggi ultravioletti; la sterilizzazione a radiazioni ionizzanti; la centrale di sterilizzazione.

IMPIANTI ELETTRICI

l'ospedale e il suo fabbisogno di energia elettrica; reti di media tensione e di distribuzione principale di energia elettrica; energia elettrica di emergenza e di riserva; rete in bassa tensione; impianti elettrici e reparti ospedalieri; cenni di illuminotecnica.

IMPIANTI TERMICI E DI CONDIZIONAMENTO

il benessere ambientale e la climatizzazione; la climatizzazione invernale; gli impianti termici; le soluzioni impiantistiche; la climatizzazione estiva; cenni alle mecchine frigorifere; gli impianti di climatizzazione; la qualità dell'aria negli ospedali.

IMPIANTI IDROSANITARI

caratteristiche di qualità dell'acqua; componenti della rete idrica ospedaliera e trattamenti dell'acqua; l'acqua e la dialisi.

SISTEMI MECCANICI DI TRASPORTO E LOGISTICA

sistemi di trasporto delle persone; sistemi di trasporto dei materiali; impianti di posta pneumatica; impianti di trasporto fino a 20 kg e oltre 20 kg.

SISTEMI ANTINCENDIO

dinamica del processo di combustione; sistemi di prevenzione incendio; protezione dagli effetti dell'incendio; prevenzione e protezione incendio in ambiente sanitario; interazione con le reti impiantistiche; cenni alla normativa vigente.

SISTEMI DI GESTIONE  E SUPERVISIONE IMPIANTI

la gestione centralizzata degli impianti; struttura dei sistemi di gestione e supervisione, struttura hardware, struttura software.

PARTE 2: Sicurezza

- Problematiche inerenti la sicurezza in ambiente sanitario. Cenni sui fenomeni di tetanizzazione, elettrocuzione, folgorazione. Rischi di natura elettrica ed elettromagnetica. Altri rischi: meccanici, termici, chimici.

- Compatibilità elettromagnetica e mutua influenza sulle apparecchiature elettromedicali. Sistemi di classificazione delle apparecchiature in base al rischio.

- Modalità per l’accettazione e il collaudo di apparecchiature destinate all’uso ospedaliero.

- Normazione giuridica dei dispositivi, apparecchiature, apparati medicali. Direttive europee e leggi nazionali.  Normazione tecnica per le apparecchiature medicali; generalità e norme IEC-ISO, CEN-CENELEC, CEI-UNI e costruzione delle norme. Norme di qualità ISO 9000 applicate al settore biomedico. Organismi di normazione, di ispezione e vigilanza.

- Analisi e gestione dei rischi delle apparecchiature medicali; verifica e redazione dei fascicoli tecnici per l’immissione in commercio di una apparecchiatura. Procedura di ottenimento della marcatura CE secondo le Direttive Europee e sua sorveglianza post-vendita.

- Validazione di processi produttivi speciali (ad es. sterilizzazione) a fini normativi e contrattuali.

- Indagini cliniche.

 


Prerequisiti

PARTE 1: Impianti Ospedalieri

Nozioni fondamentali di fisica generale e di chimica generale

 

PARTE 2: Sicurezza

Nozioni fondamentali di Elettrotecnica


Modalità di valutazione

La valutazione avverrà tramite una prova scritta, alle date degli appelli pubblicati. Trattandosi di un Corso Integrato la votazione riportata nella prova scritta di ciascun modulo concorrerà al voto finale (nel caso che sia stata raggiunta la sufficienza in entrambi i moduli). Non sono previste prove in itinere


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaS. Fonda, L. Mariani, A. Sargentini, Tecnologie Biomediche e Sanitarie, Editore: Patron Bologna
Risorsa bibliografica facoltativaJ. G. Webster, Medical Instrumentation Application and Design

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
59:00
88:30
Esercitazione
41:00
61:30
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 100:00 150:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
20/10/2020