logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 054727 - LABORATORIO FINALE A (INGRESSO SETTEMBRE)
Docente Bordogna Enrico , Madeddu Mauro , Manganaro Elvio
Cfu 14.00 Tipo insegnamento Laboratorio
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  1.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Soft Skills

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1217) ARCHITETTURA E DISEGNO URBANO - ARCHITECTURE AND URBAN DESIGNADUAZZZZA054727 - LABORATORIO FINALE A (INGRESSO SETTEMBRE)

Obiettivi dell'insegnamento

Il Laboratorio conclude il percorso formativo e affronta la questione del progetto di architettura e dell’intervento sull’ambiente fisico in diversi ambiti disciplinari, in coerenza con i contenuti didattici del Corso di Studio.

Nel Laboratorio, in cui si integrano differenti discipline, gli allievi sono chiamati a predisporre un progetto complesso e innovativo attraverso gli strumenti propri dell’architettura e del disegno urbano, avendo padronanza della fattibilità dell’opera ideata.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:

- acquisisce conoscenze e capacità di comprensione per progettare in contesti complessi e problematici che richiedono soluzioni non standardizzate e omologate, ma implicano, invece, la ricerca di soluzioni innovative;

- è in grado di utilizzare le conoscenze acquisite per descrivere e interpretare i fenomeni insediativi ed affrontare i problemi complessi dell’architettura, della città e del territorio;

- è in grado di elaborare, concepire e realizzare il progetto di architettura in diversi ambiti tematici;

- è in grado di formulare e risolvere anche in modo innovativo i problemi alle diverse scale di intervento.


Argomenti trattati

LABORATORIO FINALE DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA

Prof. Enrico Bordogna

2019-2020, 2° SEMESTRE

 

Obbiettivi formativi

Il Laboratorio Finale costituisce l’esperienza di fine carriera dell’iter formativo dello studente. Nel Laboratorio Finale, sia per i nuovi iscritti sia per chi ha già frequentato il primo semestre, verranno ulteriormente sviluppati e approfonditi i temi di progetto affrontati nel Laboratorio Tematico, con la facoltà da parte dello studente di assumerli come oggetto della propria tesi di laurea.

Il laboratorio mira a consolidare la maturità critica dello studente e la padronanza concettuale e operativa delle diverse componenti che confluiscono nel progetto, da quelle strutturali e contestuali, a quelle tipologiche e funzionali, a quelle costruttive, espressive, formali.

 

Contenuti dell’insegnamento

La progettazione interesserà i sistemi delle principali tipologie di vita associata in specifici contesti urbani e territoriali, affrontati alla luce del rapporto tra architettura e città, anche in contraddittorio con i programmi degli operatori pubblici e privati locali.

Nel Laboratorio lo studente sarà impegnato nell’elaborazione del progetto sviluppato alle diverse scale, dal disegno a scala urbana nel complessivo rapporto tra architettura e città (1:5000 – 1:2000 – 1:500) fino all’espressione architettonica conclusiva coerente e compiuta (1:200 – 1:100 – 1:50), comprese le complementari verifiche tecniche (strutturistiche e tecnologiche, approfondite anche negli specifici apporti integrati).

Il Laboratorio affronterà due temi: il progetto dell’edificio scolastico nella tradizione dell’architettura moderna italiana e nella contemporaneità; progetti e strategie di ricostruzione di territori e centri urbani colpiti dal sisma o da calamità naturali, con particolare riferimento al sisma dell'Italia Centrale dell'estate-autunno 2016. Gli interventi saranno insieme progetti di attività e progetti di riconfigurazione architettonica, nel rapporto costante tra nuovo e preesistenze.

Altri eventuali temi saranno discussi e concordati con gli allievi all’avvio del Laboratorio.

 

Struttura didattica

Il Laboratorio si articola in lezioni e comunicazioni specifiche sui temi di progetto e sui rispettivi contesti di applicazione, nonché attraverso revisioni individuali e collettive dei progetti in corso di elaborazione.

Oltre al Laboratorio, gli allievi sono invitati a frequentare il corso di Teoria della Progettazione Architettonica Contemporanea.

 

Modalità d'esame

L'esame consiste nella discussione sugli elaborati del progetto sviluppato nel Laboratorio.

 

Bibliografia

Bibliografie specifiche verranno fornite in corso d'anno in relazione ai temi affrontati nelle lezioni e nel lavoro di progettazione.

Sul punto di vista del Laboratorio e sulla tradizione di insegnamento cui si riferisce si segnalano:

AA.VV., L’utopia della realtà. Un esperimento didattico sulla tipologia della scuola primaria, Leonardo da Vinci Editore, Bari 1965, atti del corso di Elementi di composizione tenuto al Politecnico di Milano da Ernesto N. Rogers con Guido Canella e altri negli a.a. 1962-63 e 1963-64.

G. Canella, Un ruolo per l’architettura, in Gruppo Architettura, Per una ricerca di progettazione 1, Iuav, Venezia 1969 (ora Clean, Napoli 2011).

A. Acuto, G. Canella e al., La periferia storica nella costruzione metropolitana, edizioni di "Edilizia Popolare", Milano 1978.

Campo dell’istruzione, numero monografico di “Hinterland”, n. 17, marzo 1981.

G. Canella, Comporre secondo alcune costanti, in G.Ciucci (a cura di), L’architettura italiana oggi. Racconto di una generazione, Laterza, Bari 1989.

E. Bordogna (a cura di), Composizione progettazione costruzione, Laterza, Bari 1999.

G. Canella, Architetti italiani nel Novecento, Christian Marinotti Edizioni, Milano 2010.

G. Canella, A proposito della Scuola di Milano, Hoepli, Milano 2010.

E. Manganaro, Funzione del concettodi tipologia edilizia in Italia, Bruno Mondadori, Milano 2013.

E. Bordogna, La Torre Velasca dei BBPR a Milano, simbolo e monumento dell’architettura italiana del dopoguerra, Clean, Napoli 2017.

T. Brighenti, Pedagogie architettoniche. Scuole, didattica, progetto, Accademia University Press, Torino 2018.

E. Bordogna, La Scuola di Architettura Civile a Bovisa e il disegno della città, Maggioli, Santarcangelo di Romagna 2019.

L’intera collezione della rivista "Hinterland", nn.1-34, 1977-1985, e la nuova serie della rivista "Zodiac", nn. 1-21, 1989-2000.

 

ARCHITECTURAL DESIGN FINAL STUDIO

Prof. Enrico Bordogna

a.y. 2019-2020, 2st Semester

 

Educational aim

The Final Studio is the end-of-career experience of the student’s formative process. In the Final Studio, both for new members and for those who have already attended the first semester, the project themes addressed in the Thematic Studio will be further developed and analyzed, with the faculty by the student to take them as the subject of their thesis.

The design course aims to consolidate the student’s critical maturity and the conceptual and operational mastery of the various components involved in design work, from the structural and contextual to type and function, as well as constructive, expressive, and formal concepts.

 

Contents

The programme will consider the systems of the main types of associative life in specific urban and territorial contexts, dealt with in the light of the relationship between architecture and the city, even where this contradicts the programmes of public and private operators.  

During the Studio, the student will be involved in developing a project on different scales, from an urban-scale design within the overall relationship between architecture and the city (1:5000 – 1:2000 – 1:500), up to a final coherent and complete architectural expression (1:200 – 1:100 – 1:50), including the corresponding technical checks (both structural and technological, also in-depth in the case of specific integrated contributions).

The workshop will address two themes: the project of the school building in the tradition of modern architecture in Italy and in the contemporary scene; projects and strategies for the reconstruction of territories and urban centers affected by earthquakes or natural disasters, with particular reference to the earthquake of Central Italy in the summer-autumn 2016. The interventions will involve both design activities and architectural redevelopment projects in a continual liaison between the new and the pre-existing.

Any other topics will be discussed and agreed upon with the students at the start of the Studio.

 

Course structure

The workshop is divided into lessons with specific communications on the design themes and the respective contexts in which they are applied, as well as individual and collective revisions of ongoing projects.

In addition to the Studio class, students are invited to attend the course in Contemporary Architectural Design Theory.

 

Examination arrangements

The examination consists in a discussion of the designs developed during the Studio class.

 

Bibliography

Specific bibliographies will be provided throughout the year in relation to the topics dealt with in the lessons and in the design work.

Regarding the Studio and the established teachings referred to, the following are suggested:

AA.VV., L’utopia della realtà. Un esperimento didattico sulla tipologia della scuola primaria, Leonardo da Vinci Editore, Bari 1965, atti del corso di Elementi di composizione tenuto al Politecnico di Milano da Ernesto N. Rogers con Guido Canella e altri negli a.a. 1962-63 e 1963-64.

G. Canella, Un ruolo per l’architettura, in Gruppo Architettura, Per una ricerca di progettazione 1, Iuav, Venezia 1969 (ora Clean, Napoli 2011).

A. Acuto, G. Canella e al., La periferia storica nella costruzione metropolitana, edizioni di "Edilizia Popolare", Milano 1978.

Campo dell’istruzione, numero monografico di “Hinterland”, n. 17, marzo 1981.

G. Canella, Comporre secondo alcune costanti, in G.Ciucci (a cura di), L’architettura italiana oggi. Racconto di una generazione, Laterza, Bari 1989.

E. Bordogna (a cura di), Composizione progettazione costruzione, Laterza, Bari 1999.

G. Canella, Architetti italiani nel Novecento, Christian Marinotti Edizioni, Milano 2010.

G. Canella, A proposito della Scuola di Milano, Hoepli, Milano 2010.

E. Manganaro, Funzione del concettodi tipologia edilizia in Italia, Bruno Mondadori, Milano 2013.

E. Bordogna, La Torre Velasca dei BBPR a Milano, simbolo e monumento dell’architettura italiana del dopoguerra, Clean, Napoli 2017.

T. Brighenti, Pedagogie architettoniche. Scuole, didattica, progetto, Accademia University Press, Torino 2018.

E. Bordogna, La Scuola di Architettura Civile a Bovisa e il disegno della città, Maggioli, Santarcangelo di Romagna 2019.

L’intera collezione della rivista "Hinterland", nn.1-34, 1977-1985, e la nuova serie della rivista "Zodiac", nn. 1-21, 1989-2000.

 

 

 


Prerequisiti

No prerequisiti


Modalità di valutazione

Modalità d'esame

L'esame consiste nella discussione sugli elaborati del progetto sviluppato nel Laboratorio.

 

Examination arrangements

The examination consists in a discussion of the designs developed during the Studio class.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaAA.VV., L'utopia della realtà. Un esperimento didattico sulla tipologia della scuola primaria, Editore: Leonardo da Vinci Editore, Anno edizione: 1965
Note:

Atti del corso di Elementi di composizione tenuto al Politecnico di Milano da Ernesto N. Rogers con Guido Canella e altri negli a.a. 1962-63 e 1963-64

Risorsa bibliografica obbligatoriaG. Canella, Un ruolo per l'architettura
Note:

in Gruppo Architettura, Per una ricerca di progettazione 1, Iuav, Venezia 1969 (ora Clean, Napoli 2011)

Risorsa bibliografica obbligatoriaA. Acuto, G. Canella et al., La periferia storica nella costruzione metropolitana, Editore: edizioni di "Edilizia Popolare", Anno edizione: 1978
Risorsa bibliografica obbligatoria"Campo dell'istruzione" numero monografico di "Hinterland", Anno edizione: 1981, Fascicolo: 17
Risorsa bibliografica obbligatoriaG. Canella, Comporre secondo alcune costanti in G.Ciucci (a cura di), L'architettura italiana oggi. Racconto di una generazione, Editore: Laterza, Anno edizione: 1989, ISBN: 88-420-3477-0
Risorsa bibliografica obbligatoriaE. Bordogna (a cura di), Composizione progettazione costruzione, Editore: Laterza, Anno edizione: 1999, ISBN: 88-420-5847-5
Risorsa bibliografica obbligatoriaG. Canella, Architetti italiani nel Novecento, Editore: Christian Marinotti Edizion, Anno edizione: 2010, ISBN: 978-88-8273-108-3
Risorsa bibliografica obbligatoriaG. Canella, A proposito della Scuola di Milano, Editore: Hoepli, Anno edizione: 2010, ISBN: 978-88-203-4521-1
Risorsa bibliografica obbligatoriaE. Manganaro, Funzione del concetto di tipologia edilizia in Italia, Editore: Bruno Mondadori, Anno edizione: 2013, ISBN: 9788861598607
Risorsa bibliografica obbligatoriaE. Bordogna, La Torre Velasca dei BBPR a Milano, simbolo e monumento dell'architettura italiana del dopoguerra, Editore: Clean, Anno edizione: 2017, ISBN: 978-88-8497-616-1
Risorsa bibliografica obbligatoriaT. Brighenti, Pedagogie architettoniche. Scuole, didattica, progetto, Accademia University Press, Torino 2018., Editore: Accademia University Press, Anno edizione: 2018, ISBN: 978-88-99982-69-0
Risorsa bibliografica obbligatoriaE. Bordogna, La Scuola di Architettura Civile a Bovisa e il disegno della città, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2019, ISBN: 978-88-916-3240-1
Risorsa bibliografica obbligatoriaL'intera collezione della rivista "Hinterland", 1977-1985, Fascicolo: nn.1-34
Risorsa bibliografica obbligatoriaLa nuova serie della rivista "Zodiac", 1989-2000., Fascicolo: nn. 1-21

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
50:00
54:10
Esercitazione
34:00
36:50
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
84:00
91:00
Totale 168:00 182:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
27/09/2020