logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale
Insegnamento 088507 - INGEGNERIA SANITARIA - AMBIENTALE
Docente Azzellino Arianna
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing - Civ (1 liv.)(ord. 270) - MI (342) INGEGNERIA CIVILE*AZZZZ088507 - INGEGNERIA SANITARIA - AMBIENTALE
088663 - INGEGNERIA SANITARIA - AMBIENTALE 1
Ing - Civ (Mag.)(ord. 270) - MI (488) INGEGNERIA CIVILE - CIVIL ENGINEERING*AZZZZ088507 - INGEGNERIA SANITARIA - AMBIENTALE

Obiettivi dell'insegnamento

L'insegnamento ha lo scopo di fornire una visione di insieme sulle conoscenze, gli indicatori e i trattamenti disponibili per la gestione e il controllo dell’inquinamento alla scala della pianificazione d’uso del territorio, fino a quella specifica del singolo trattamento.

Si propone, infatti, di correlare la visione di problemi complessi di analisi, governo e trasformazione del territorio alle istanze di carattere ambientale legate all’utilizzo stesso del territorio in una varietà di scale e contesti.

Obiettivo dell'insegnamento sarà fornire le capacità e gli strumenti di previsione per la valutazione degli impatti ambientali dovuti alle dinamiche di trasformazione territoriale e all’evoluzione delle politiche di gestione urbane, territoriali o di settore (ambiente, casa, trasporti, servizi, attività produttive) e le conoscenze sui metodi di trattamento possibili in relazione alle diverse problematiche ambientali.


Risultati di apprendimento attesi

A seguito del superamento dell’esame, lo studente:

  • conosce la normativa e i principi fondamentali della gestione e del controllo dell’inquinamento delle diverse matrici ambientali (acqua, aria, suolo)
  • conosce e comprende le problematiche legate alle principali fenomenologie dell’inquinamento delle diverse matrici ambientali (es. eutrofizzazione laghi, anossia acque fluviali etc.)
  • comprende i principi delle tecnologie disponibili per il disinquinamento e il recupero delle diverse componenti ambientali;
  • comprende l’importanza della previsione degli impatti ambientali dovuti alle dinamiche di trasformazione territoriale ai fini della formulazione di politiche di gestione urbane, territoriali o di settore che siano basate sulle conoscenze acquisite;
  • è in grado di applicare le conoscenze acquisite per valutare quando un intervento di trasformazione o l’inserimento di una nuova infrastruttura possa avere un impatto significativo sul territorio o sull’ambiente ed è in grado di valutarne le possibilità di mitigazione;
  • E’ in grado di fornire una propria valutazione sullo stato di una componente ambientale e sulle possibilità controllo di una tipologia di inquinamento, anche se non strettamente inerente a quelle valutate nell’ambito del corso, comunicando efficacemente i motivi della propria valutazione in modo chiaro e convincente.

Argomenti trattati

1. Definizione di Inquinamento. Definizione giuridica, tecnica, economica di inquinamento. Le politiche di gestione dell’inquinamento. Standard e criteri di qualità ambientale. Fenomeni di inquinamento legati all’uso del territorio e delle risorse. Principi generali del controllo e prevenzione dell'inquinamento.

2. Inquinamento delle acque. Ciclo idrologico e caratterizzazione delle acque naturali. Principali parametri per la caratterizzazione fisica, chimica e biologica delle acque primarie e di scarico. Origine, descrizione e valutazione dei fenomeni di inquinamento delle acque superficiali fluviali e dei corpi idrici a debole ricambio. Principi e caratteristiche generali delle tecnologie di depurazione delle acque primarie e di scarico e di trattamento dei fanghi residui. Cenni alle normative di settore.

3. Inquinamento atmosferico. Caratteristiche dell'atmosfera e classificazione degli inquinanti di interesse. Scale del problema: definizione ed identificazione. Fenomeni attivi nel trasporto, diffusione e rimozione atmosferica. Cenni alla modellistica della dispersione. Origine, caratteristiche e strategie di controllo dei fenomeni di inquinamento alla scala globale, regionale e locale. Fonti di emissione degli inquinanti atmosferici. Principi e caratteristiche generali delle tecnologie di controllo. Cenni alle normative di settore.

4. Inquinamento del suolo. Caratterizzazione del suolo ed identificazione dei principali fenomeni di contaminazione e dei relativi inquinanti. Origini del fenomeno e parametri di valutazione delle potenzialità di contaminazione delle sostanze. Principi e caratteristiche generali delle tecnologie di risanamento dei suoli contaminati. Definizione, classificazione e caratterizzazione dei rifiuti solidi. Strategie di gestione e smaltimento dei rifiuti urbani. Tecnologie di trattamento applicabili. Cenni alle normative di settore e sull’Analisi di Rischio.

5. Inquinamento acustico. Origine e caratteristiche del suono. Definizione e modalità di misura del rumore. Descrizione dei fenomeni di propagazione in campo aperto e di attenuazione naturale ed artificiale.


Prerequisiti

Nessun prerequisito. Aver già seguito l'insegnamento di chimica è però sicuramente utile ai fini della piena fruizione di questo insegnamento.


Modalità di valutazione

La valutazione sarà costituita da una prova scritta, oppure, solo occasionalmente, orale in funzione del numero degli iscritti all'esame (per un numero di iscritti inferiore alla decina). Gli esami constano di domande legate ai contenuti dell'insegnamento e di un esercizio di calcolo.

L'esame consentirà di verificare che gli studenti siano in grado di organizzare discorsivamente, con qualità d’esposizione e competenza nell’impiego del lessico specialistico, una discussione sulle problematiche legate ai temi dell'insegnamento. La capacità e autonomia di ragionamento critico acquisita e la capacità di comunicare efficacemente i concetti appresi o autonomamente elaborati costituiranno ulteriori elementi di valutazione.

NON SONO PREVISTE VERIFICHE IN ITINERE. Sarà tuttavia possibile alla fine delle lezioni (metà dicembre) sostenere un esame scritto anticipato. Gli studenti che supereranno questo esame anticipato potranno non presentarsi agli appelli ufficiali pur dovendo iscriversi per verbalizzare il proprio voto.

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaDispense del corso
Risorsa bibliografica facoltativaPiero Sirini, Ingegneria sanitaria-ambientale , Editore: McGraw-Hill, Anno edizione: 2002
Risorsa bibliografica facoltativaRuth F. Weiner, Robin A. Matthews, P. Aarne Vesilind, Environmental Engineering , Editore: Butterworth-Heinemann, Anno edizione: 2003
Risorsa bibliografica facoltativaJ. Mihelcic, Fundamentals of environmental engineering , Editore: J. Wiley & Sons, Usa
Risorsa bibliografica facoltativaC.D. Cooper, J. Dietz, D. Reinhardt, Foundations of environmental engineering, Editore: Waweland Press, USA

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
39:00
58:30
Esercitazione
21:00
31:30
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 60:00 90:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
ESAME in Emergenza COVID19. L'esame avverrà in modalità a distanza e sarà somministrato attraverso domande aperte o chiuse su Ms Forms. Potranno seguire orali a campione
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
19/09/2020