logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Insegnamento 051195 - LABORATORIO DI CONTROLLO E STRUMENTAZIONE INDUSTRIALE
Docente Visconti Carlo Giorgio
Cfu 5.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - MI (422) INGEGNERIA DELLA PREVENZIONE E DELLA SICUREZZA NELL'INDUSTRIA DI PROCESSO*AZZZZ051195 - LABORATORIO DI CONTROLLO E STRUMENTAZIONE INDUSTRIALE

Obiettivi dell'insegnamento

Obiettivi del corso sono:

(i) l’apprendimento delle tecniche di regolazione maggiormente in uso nell’industria di processo;

(ii) la comprensione delle modalità di design e tuning dei controllori

(iii) l’apprendimento della simbologia della strumentazione, degli elementi primari di misura, degli elementi finali di regolazione e sicurezza e dei collegamenti al processo;

(iv) l’analisi di PFD e P&ID di singole unità di impianto e di impianti industriali;

(v) l’analisi di incidenti avvenuti nell’industria di processo a seguito di problematiche alla strumentazione ed al controllo.


Risultati di apprendimento attesi

Al termine del corso lo studente sarà in grado di:

(i) disegnare e leggere PFD e P&ID

(ii) sviluppare sistemi di controllo per la regolazione di temperatura, pressione, livello, portata e concentrazione

(iii) applicare le tecniche di tuning dei parametri di controllo

(iv) scegliere la strumentazione e i controllori più "sicuri" per un dato processo

(v) discutere le più frequenti cause di incidenti avvenuti nell'industria di processo a seguito di problematiche alla strumentazione ed al controllo.


Argomenti trattati

- Il ruolo del controllo nell'industria di processo

- elementi costituenti un sistema di controllo di processo

- sviluppo di un modello matematico statico e dimanico di un processo, adatto ad essere impiegato per la definizione di un sistema di controllo

- analisi del comportamento dinamico di un processo (sistemi di primo ordine e di ordine superire)

- analisi e design di sistemi di controllo in retroazione

- comportmento dinamico e stabilità di processi controllati in retroazione

- design di un controllore in retroazione 

- Schemi e simbologia della strumentazione: diagrammi a blocchi, PFD e P&ID

- Analisi di incidenti avvenuti nell'industria di processo a seguito di problematiche alla strumentazione ed al controllo.

 


Prerequisiti

Nessun prerquisito richiesto.


Modalità di valutazione

Non sono richieste prove in itinere.

La prova finale consiste in una prova orale, della durata di circa 30 minuti, durante la quale lo studente dovrà mettere in luce la sua capacità di:

(i) leggere e comprendere PFD e P&ID

(ii) progettare sistemi di controllo per la regolazione di temperatura, pressione, livello, portata e concentrazione

(iii) scegliere la migliore tecnica di tuning dei parametri di controllo

(iv) scegliere la strumentazione e il controllore più "sicuro" per una data variabile di processo

(v) discutere le più frequenti cause di incidenti avvenuti nell'industria di processo a seguito di problematiche alla strumentazione ed al controllo.

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaGeorge Stephanopolous, Chemical Process Control - An introduction to theory and practice, Editore: In commercio si trovano diverse edizioni, tutte idonee per questo corso, ISBN: 978-8120306653 https://www.amazon.it/Chemical-Process-Control-chemical/dp/8120306651
Risorsa bibliografica facoltativaPio Forzatti, Luca Lietti, Strumentazione industriale chimica - Elementi di regolazione vol. 1, Editore: CUSL, Anno edizione: 2000, ISBN: 88-8132-090-8
Risorsa bibliografica facoltativaPio Forzatti, Luca Lietti, Strumentazione industriale chimica - vol. 2, Editore: CUSL, ISBN: 88-8132-231-5
Risorsa bibliografica facoltativaPio Forzatti, Luca Lietti, Strumentazione Industriale Chimica - Appunti delle lezioni
Note:

dispensa rilegata senza ISBN


Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
32:30
48:45
Esercitazione
17:30
26:15
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 50:00 75:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
19/01/2021