logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Insegnamento 052380 - LABORATORIO DI BIOCOMPATIBILITA' E COLTURE CELLULARI
Docente Giordano Carmen
Cfu 5.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  1.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Blended Learning & Flipped Classroom

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing Ind - Inf (1 liv.)(ord. 270) - MI (347) INGEGNERIA CHIMICA*AZZZZ052380 - LABORATORIO DI BIOCOMPATIBILITA' E COLTURE CELLULARI
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - MI (471) BIOMEDICAL ENGINEERING - INGEGNERIA BIOMEDICA*AZZZZ052380 - LABORATORIO DI BIOCOMPATIBILITA' E COLTURE CELLULARI
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - MI (472) CHEMICAL ENGINEERING - INGEGNERIA CHIMICA*AZZZZ052380 - LABORATORIO DI BIOCOMPATIBILITA' E COLTURE CELLULARI

Obiettivi dell'insegnamento

Il Laboratorio di biocompatibilità e colture cellulari si propone di: (a) illustrare le normative vigenti in materia di rischio biologico; (b) presentare tecniche e saggi per la coltivazione di cellule; (c) illustrare i protocolli e saggi per la validazione biologica in vitro di materiali e dispositivi biomedicali.

 


Risultati di apprendimento attesi

A seguito del superamento dell’esame gli studenti saranno in grado di: (a) padroneggiare i principi fondamentali, gli aspetti teorici e sperimentali relativi alla validazione biologica di materiali e dispositivi biomedicali (DD1), (b) conoscere i contenuti e portare a termine la stesura e discussione di un protocollo di validazione in vitro di dispositivi biomedicali (DD1); (c) interpretare criticamente le metodologie, i protocolli ed i risultati di saggi di biocompatibilità in vitro descritti in letteratura (DD3).

 


Argomenti trattati

Le lezioni verteranno sui seguenti argomenti: (a) normative vigenti legate alla classificazione dei laboratori e degli agenti biologici, valutazione di rischi, regole di sicurezza, buona pratica di laboratorio; (b) interazione materiale-ambiente biologico; (c) tecniche di coltura cellulare, con particolare riferimento a terreni, modelli cellulari, tecniche, apparecchiature e saggi per la coltivazione e lo studio della risposta cellulare; (d) modelli e saggi per la validazione biologica in vitro di materiali e dispositivi biomedicali; (e) cenni sulla validazione biologica in vivo di materiali e dispositivi biomedicali; (f) progettazione ed esecuzione dei protocolli sperimentali.

Le attività di laboratorio si svolgeranno in squadre composte da 4/5 studenti e verteranno su: (a) tecniche di coltura cellulare: scongelamento, espansione, congelamento; (b) semina e coltivazione di cellule in presenza di campioni polimerici/ metallici/ceramici; (c) trattamento dei campioni e analisi in vitro della risposta cellulare.

Ad integrazione delle descritte attività ed al fine di stimolare l’apprendimento attivo, le capacità di strutturazione del pensiero e della conoscenza e il confronto tra colleghi, ogni gruppo di studenti sarà responsabile di affrontare, nell'ambito del laboratorio di progetto, un selezionato "case study" assegnato dalla docente, attinente agli argomenti dell’insegnamento, che sarà presentato e discusso con gli altri studenti in modalità flipped classroom ed anche con docenti/ricercatori ospiti, responsabili di aziende, esperti di proprietà intellettuale e trasferimento tecnologico. Al fine di consentire una adeguata preparazione, l'impatto delle tecniche di coltura cellulare nelle aree di ricerca e sviluppo industriale sarà affrontato in aula grazie al coinvolgimento di esperti di proprietà intellettuale e trasferimento tecnologico insieme a responsabili di aziende del settore.


Prerequisiti

Per frequentare l'insegnamento si consiglia la conoscenza di concetti base di biologia cellulare.

L'insegnamento è svolto in lingua italiana. La partecipazione alle lezioni ed alle attività di laboratorio è obbligatoria. In particolare, la frequenza delle lezioni riguardanti la sicurezza nei laboratori biologici e chimici sono condizione necessaria per l’accesso alle attività di laboratorio. Il materiale didattico relativo al corso verrà messo a disposizione dalla docente sul portale BEEP durante il corso.

L’accesso al corso è a numero limitato: la procedura obbligatoria per richiedere l’accesso è accessibile da http://www.ccsbio.polimi.it/?page_id=27.

 


Modalità di valutazione

La prova d'esame prevede una fase scritta ed una orale: (a) la fase SCRITTA consiste nella stesura di una relazione basata sulle attività sperimentali svolte in laboratorio; (b) la fase ORALE prevede la presentazione e discussione del contenuto della predetta relazione e un colloquio di approfondimento volto alla verifica del grado di apprendimento dei contenuti teorici del corso.

 


Bibliografia

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
10:00
15:00
Esercitazione
0:00
0:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
30:00
45:00
Laboratorio Di Progetto
10:00
15:00
Totale 50:00 75:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
02/12/2020