logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 054542 - STUDI SULL'UTENTE
Docente Sangiorgi Daniela
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  4.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Blended Learning & Flipped Classroom

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1090) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALEP3AZZZZ054542 - STUDI SULL'UTENTE
P4AZZZZ054542 - STUDI SULL'UTENTE
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1156) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALENDVGROSSOZZZZ086785 - ANTROPOLOGIA CULTURALE
PROGROSSOZZZZ086785 - ANTROPOLOGIA CULTURALE

Obiettivi dell'insegnamento

L'obiettivo del Design è, in sintesi, quello di trasformare tecnologie grezze in soluzioni, realizzate industrialmente, che possano migliorare la qualità della vita delle persone. Il suo punto di vista è, costantemente, quello degli "utenti" che dovranno comprendere, adottare, usare queste soluzioni. L'insegnamento ha una valenza fondamentale nel ciclo formativo perché trasferisce attitudine, metodologia e strumentazione utile a comprendere le esigenze, evidenti ed inespresse, delle persone nella relazione con artefatti in contesti di vita reali.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:
- conosce e comprende l'interazione utente-prodotto, con particolare attenzione alla centralità dell’utente nel processo progettuale;
- sa applicare le metodologie e strumenti appresi per impostare, in sintonia con gli obiettivi di una specifica richiesta di progetto, un processo di ricerca a supporto dei processi progettuali;
- in autonomia sa valutare criticamente un contesto di applicazione progettuale ed è capace di restituire le analisi effettuate


Argomenti trattati

“Studi sull'utente” è un corso monografico che discute le tecniche e gli approcci usati in Design per studiare, capire e coinvolgere gli utenti nel processo di innovazione. Il corso vuole supportare gli studenti nella comprensione, sia pratica che teorica, delle premesse, qualità e limitazioni dei metodi di ricerca applicati al Design, per poi essere in grado di pianificare in modo consapevole la ricerca di design a partire da uno specifico brief o contesto progettuale.

In particulare, il corso passerà in rassegna i metodi e le tecniche di ricerca, da quelle più tradizionali a quelle più sperimentali e partecipatorie, considerando anche le modalità per analizzare e presentare la ricerca svolta:

  • RICERCA DI MERCATO intesa come approccio sistematico di raccolta ed analisi, sia quantitativa che qualitativa, dei dati a partire da uno specifico mercato o target di utenza, usando metodi come focus group, questionari, interviste, ricerca desk, o ricerca sui social media;
  • RICERCA DI DESIGN ISPIRATA ALL'ETNOGRAFIA intesa come approccio di studio delle persone nei loro contesti, per comprenderne il punto di vista originale, utilizzando metodi come l'osservazione, l'osservazione partecipata, lo shadowing, la ricerca di archivio, o le tecniche di auto-documentazione;
  • RICERCA PARTECIPATIVA E SPERIMENTALE che coinvolge gli utenti come partecipanti attivi ed esperti all'interno dei processi di design per informare, valutare e sperimentare con soluzioni progettuali, utilizzando metodi come i design games, generative tools, prototipi, role play o design probes;
  • RICERCA DI DESIGN CENTRATA SULL'UTENTE intesa come approccio di ricerca dove i progettisti coinvolgono gli utenti come soggetti della propria ricerca per capire le loro pratiche e ricevere un valutazione sistematica delle soluzioni progettuali, applicando metodi come l'intervista contestuale, la task analysis, il test di usabilità, o il desktop walkthrough.

Il corso prevede sia lezioni teoriche che esercizi pratici per aiutare gli studenti a capire e sperimentare le peculiarità di ogni classe di metodo, considerando come prepararli, usarli ed analizzarne i risultati, così come a valutarne l'adeguatezza nel fornire risposte a specifiche esigenze progettuali.

 

Obiettivi del corso:

Una volta completato con successo il corso, lo studente sarà in grado di:

-       Condurre diverse tipologie di attività di ricerca

-       Generare, analizzare ed interpretare i dati di ricerca sull'utente

-       Descrivere e giustificare la selezione ed applicazione di una serie di metodi di ricerca adeguati alla pratica di design 

-       Discutere il ruolo e il valore di diverse modalità e tipologie di ricerca per il design

 

Bibliography

Archer, B. (1995). The Nature of Research. Co-Design, interdisciplinary journal of design, January: pp 6-13.

Blomberg, J., Giacomi, J., Mosher, A. and Swenton-Wall, P. (1993). Ethnographic Field Methods and Their Relation to Design, in Shuler, D. and Namioka, A. (eds), Participatory design. Principles and practices, LEA Publishers, Hillsdale.

Brandt, E. (2007), How Tangible Mock-Ups Support Design Collaboration, Know Techn Pol, 20: 179–192

Brandt, E. (2006). Designing exploratory design games. A framework for participation in participatory design? Proceedings of the ninth Participatory Design Conference, Trento, Italy.

Buchenau, M. and J. F. Suri (2000). Experience Prototyping, DIS ’00, Brooklyn, New York.

Donoghue, S (2000). Projective techniques in consumer research. Journal of Ecology and Consumer Sciences, 28, 47-53

Ehn, P. (1993). Scandinavian Design: On Participation and Skill, in Shuler, D. e Namioka, A. (Eds.), Participatory design. Principles and practices, LEA Publishers, Hillsdale.

Frayling, C. (1993). Research in Art and Design. Royal College of Art Research Papers, London.

Frankel, L. and Racine, M. (2010). The Complex Field of Research: for Design, through Design, and about Design, Design Research Society conference: Design and Complexity, Montreal, 7-9 July.

Gaver, B., Dunne, T. and Pacenti, E. (1999). Cultural Probes, Interactions, January-February: 21-29.

Gray, D. E. (2009) Doing research in the real world, London: Sage Publications.

Houde, S., Hill, C. (1997), What do prototypes prototype? in Handbook of Human-Computer Interaction (2nd Ed.), Helander M., Landauer T., Prabhu P. (eds.). Elsevier Science B. V. Amsterdam.

Koskinen, I., Zimmerman, J., Binder, T., Redström, J., and Wensveen, S., (2011) Design research through practice: From the lab, field and showroom. Waltham, MA: Elsevier.

Laurel, B (Ed). (2003) Design research: Methods and perspectives. Cambridge, MA: MIT Press.

Rosson, M.B. and Carroll, J. (2002). Scenario Based Design. In J. Jacko & A. Sears (Eds.), The Human-Computer Interaction Handbook: Fundamentals, Evolving Technologies and Emerging Applications. Lawrence Erlbaum Associates, pp. 1032-1050.

Sanders, E., Stappers, P. J. (2008). Co-creation and the new landscapes of design. CoDesign, Vol. 4, No. 1, March 2008, 5–18.

Sanders, E. (2002). From user-centred to Participatory Design Approaches, in Frascara, J. (Ed), Design and the Social Sciences, Taylor and Francis Books Limited

Sanders, E. (2000). Generative tools for co-designing, in Scrivener et al. (Eds) Collaborative Design, Sprigler-Verlag, London Limited.

Schensul J.J. and M.D. LeCompte (1999) (Eds.), The Ethnographer's Toolkit. Baltimore, MD: Altamira Press of Rowan and Littlefield

Schleicher, D., Jones, P. and O. Kachur (2010), Body storming as Embodied Designing, Interactions, November + December

Simsarian, K. (2003). Take it to the next stage: The Roles of Role Playing in the Design Process, CHI, Florida, USA.

Spradley, J. P. (1979), The Ethnographic Interview. United States, Wadsworth Group/Thomas Learning

Spradley, J. P. (1980), Participant Observation, Holt, Rinehart and Winston, New York

Wolcott, H. F. (1999), Ethnography: a way of seeing, Altamira Press, Walnut Creek


Prerequisiti

Nessun pre-requisito richiesto per la frequenza di questo insegnamento


Modalità di valutazione

Il corso prevede due principali prove/consegne:

- un "report della ricerca" che documenta e riflette sull'applicazione di alcuni metodi di ricerca presentati in aula (lavoro in gruppo)

- una prova orale dove lo studente discute il report di ricerca e approfondisce alcuni aspetti del corso a partire dal contenuto delle lezioni e da una selezione di letture consigliate (prova individuale)

La valutazione del corso si baserà sulla stima della comprensione degli argomenti trattati durante le lezioni e della capacità degli studenti di applicare adeguatamente, comunicare e di riflettere sull’uso dei metodi di ricerca e sui risultati ottenuti.


Bibliografia

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
86:00
Esercitazione
7:00
14:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 50:00 100:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
06/04/2020