logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 097363 - LABORATORIO DEL DISEGNO
Docente Bonera Matteo , Boni Roberto Domenico , Trupiano Patrizia Daniela
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1088) DESIGN DELLA COMUNICAZIONEC1AZZZZA097363 - LABORATORIO DEL DISEGNO

Obiettivi dell'insegnamento

Il laboratorio fornisce le conoscenze fondamentali dei principali strumenti e metodi di rappresentazione. Obiettivo principale è introdurre lo studente di primo anno al disegno sia come linguaggio e strumento di base del progetto e della cultura del designer, sia come modalità di comunicazione del processo progettuale e dei suoi risultati.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:
- conosce e comprende le diverse modalità di rappresentazione;
- applica gli strumenti di rappresentazione appresi sia come metodo e linguaggio sia come modalità di rappresentazione delle idee;
- opera e comunica le scelte effettuate per comunicare il progetto.


Argomenti trattati

Principale finalità del Laboratorio del Disegno è dotare lo studente dei contenuti culturali, teorico-scientifici e tecnici necessari per comprendere, ideare e rappresentare il design, con particolare attenzione a sperimentare differenti medium, metodi e tecniche di comunicazione funzionali ai contenuti della rappresentazione e alle inclinazioni dello studente. La tecno-cultura della rappresentazione digitale è introdotta come primo approccio complementare al disegno manuale, il cui esercizio è il contenuto principale del laboratorio.

Il modulo Elementi di disegno è orientato a sviluppare le capacità di osservazione e di ideazione degli studenti, attraverso l'esercizio del disegno manuale, medium naturale e immediato per il ragionamento formale proprio della fase ideativa del progetto, dispositivo preliminare al controllo degli strumenti "avanzati" di rappresentazione e dell'iter progettuale che li coinvolge. Rispetto a questo obiettivo, vengono sviluppati diversi argomenti: di carattere culturale (concetto di disegno); di carattere teorico-scientifico (fondamentali di geometria proiettiva, metodi di rappresentazione); di indirizzo (disegno come modalità di analisi delle strutture nascoste degli artefatti progettati (disegno costruttivo) e come tecnica di restituzione dell'"aspetto" delle cose (appunti visivi).

Il modulo Strumenti e tecniche del disegno applicherà il metodo dell’imparare facendo. Lo studente sarà tenuto a svolgere un programma di esercitazioni che lo condurranno a sperimentare varie tecniche di disegno manuale ed i relativi strumenti. Il tema del lavoro finale e di alcune esercitazioni sarà in coordinamento con gli altri 2 moduli del corso. Obiettivo sarà quello di portare lo studente ad avere abilità con il linguaggio del disegno manuale, prima forma espressiva della professione di designer. I contributi ex-cathedra approfondiranno la relazione tra forma e contenuto del disegno: lo stile del disegno, la messa in pagina degli elaborati, l’integrazione con altri contributi visivi e testuali formano un’entità che ha regole compositive e libertà espressive, ma devono rispondere al concetto di appropriatezza tra ciò che si vede e ciò che si vuole comunicare.

Il modulo Modelli per il design si propone di fornire le conoscenze linguistiche, estetiche e tecniche di un artefatto comunicativo multimediale. Si analizzano le fasi della produzione cinematografica e le tecniche più comuni, l’utilizzo del disegno come strumento di progettazione di un artefatto dinamico e l’esplorazione e sperimentazione dei suoi rudimenti analogici e digitali. Fondamentale la consapevolezza nell'utilizzo dei piani sonori per l’accompagnamento. Dal soggetto allo storyboard, dalla produzione alla post-produzione: finalità del laboratorio è la realizzazione di artefatto comunicativo multimediale.

 


Prerequisiti

Non sono richiesti pre-requisiti per la frequenza dell'insegnamento.


Modalità di valutazione

L'organizzazione del Laboratorio prevede l'integrazione tra comunicazioni frontali e esercitazioni assistite. Il materiale per le esercitazioni (supporti, formati, strumenti) sarà segnalato dalla docenza durante lo svolgimento della didattica. Durante il semestre sono previste prove in itinere, che concorrono a determinare una valutazione che verrà integrata con una prova scritta e/o orale sull'intero programma.
Il voto finale del Laboratorio sarà il risultato della media ponderata delle valutazioni dei singoli corsi.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaEnrica Bistagnino (a cura di), Disegno-Design. Introduzione alla cultura della rappresentazione, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica obbligatoriaMario Docci, Teoria e pratica del disegno, Editore: Laterza, Anno edizione: 1996
Risorsa bibliografica facoltativaFranco FORMISANI, Spazio Immagini. Costruzioni Geometriche, proiezioni ortogonali e assonometria (A); , Editore: Loescher, Anno edizione: 2012
Note:

Consigliato per riprendere gli argomenti di rappresentazione di geometria descrittiva

Risorsa bibliografica facoltativaFranco FORMISANI, Spazio Immagini. Assonometria, prospettiva, disegno a mano libera (B), Editore: Loescher, Anno edizione: 2012
Note:

Consigliato per riprendere gli argomenti di rappresentazione di geometria descrittiva

Risorsa bibliografica obbligatoriaGavin Ambrose, Paul Harris, Il libro del layout. Storia, principi, applicazioni, Editore: Zanichelli, Anno edizione: 2007
Risorsa bibliografica obbligatoriaJohn Ruskin, Gli elementi del disegno, Editore: Gli Adelphi, Anno edizione: 2009
Risorsa bibliografica facoltativaEnrica Bistagnino, Sabrina Vallino, Impaginazione e composizione, Editore: Lupetti, Anno edizione: 2000
Risorsa bibliografica facoltativaMarta Petri, Isa Medola, Free hand design, Editore: Hoepli, Anno edizione: 2014
Risorsa bibliografica obbligatoriaIan Noble, Russell Bestley, Comunicare con le immagini. Metodi e linguaggi per il graphic design, Editore: Zanichelli, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica obbligatoriaD. Dabner, S. Calvert, A. Casey, GRAPHIC DESIGN. Principi di progettazione e applicazioni per la stampa, l'animazione e il Web, Editore: Ulrico Hoepli Editore, Anno edizione: 2011
Risorsa bibliografica facoltativaTimothy Samara, Elementi di grafica. Forma visiva e comunicazione, Editore: Logos, Anno edizione: 2009
Risorsa bibliografica facoltativaMassim Malagugini, MOVE IT. disegno, tempo, movimento, Editore: De Ferrari, Anno edizione: 2016

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
80:00
120:00
Esercitazione
20:00
30:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
6:00
9:00
Laboratorio Di Progetto
14:00
21:00
Totale 120:00 180:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
30/09/2020