logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 053131 - TEORIA DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA CONTEMPORANEA
Docente Galliani Pierfranco
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  2.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Blended Learning & Flipped Classroom

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1195) ARCHITETTURA - AMBIENTE COSTRUITO - INTERNI - ARCHITECTURE - BUILT ENVIRONMENT - INTERIORSAC1AZZZZ053131 - TEORIA DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA CONTEMPORANEA
ACIAZZZZ053131 - TEORIA DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA CONTEMPORANEA

Obiettivi dell'insegnamento

L'insegnamento è finalizzato alla formazione della consapevolezza critica dello studente sui principali temi affrontati dalla ricerca architettonica contemporanea, con particolare attenzione all'approfondimento di contributi teorici e critici, di metodologie e di tecniche del progetto di architettura. La pratica del progetto, in quanto sintesi di conoscenze e saperi molteplici, non può prescindere dalla complessità di riferimenti teorici e tecnici che, di volta in volta, generano percorsi progettuali in cui conoscenze e pratiche condivise di mescolano a contributi autoriali originali. Il progetto di architettura è quindi indagato attraverso l’analisi delle scelte compiute, delle premesse esplicite e implicite, delle influenze e degli effetti, collocando il lavoro dell’architetto, sia pratico che teorico, all’interno della rete di riferimenti, memorie ed esperimenti che ne ispirano e ne sorreggono gli esiti. Muovendo dalla tradizione del sapere disciplinare, il corso affronterà temi e forme della teoria dell'architettura, confrontando le più significative posizioni teoriche contemporanee, approfondendo concetti, paradigmi, strumenti. In coerenza con gli obiettivi del Corso di Studio, l'insegnamento si propone di svolgere un’azione aperta e comprensiva per fornire le competenze specifiche che, raccolte all’interno e ai margini del campo disciplinare, sono necessarie per fornire solidità teorica e tecnica alla pratica della progettazione architettonica.


Risultati di apprendimento attesi

Secondo i Descrittori di Dublino (DdD), il superamento dell’esame attesta l'acquisizione dei seguenti risultati:

DdD 1, conoscenza e comprensione:

- conoscenza e comprensione dell'estensione degli ambiti problematici della progettazione architettonica contemporanea;

DdD 2, capacità di applicare conoscenza e comprensione:

- capacità di analisi e interpretazione del progetto di architettura contemporaneo in rapporto ai diversi ambiti problematici;

DdD 3 (autonomia di giudizio), 4 (abilità comunicative) e 5 (capacità di apprendimento):

- capacità di comunicare in modo chiaro e con autonomia di giudizio le tematiche della progettazione architettonica (DdD 3 e 4).

 


Argomenti trattati

L’inserimento puntuale di nuova architettura in contesti storici, il rinnovo architettonico di ambiti urbani dismessi o obsoleti, il riuso dell’architettura esistente rappresentano, in modo connesso, alcuni dei maggiori temi della progettazione europea attraverso i quali si è progressivamente consolidato il passaggio dalla modernità del Novecento alla contemporaneità attuale.

All’interno delle crisi socioeconomiche dei paesi occidentali ad economia avanzata, negli ultimi quarant’anni si è via via evidenziata la necessità di una progettazione indirizzata al riuso del “manufatto urbano” nelle sue varie articolazioni. Si sono affermate le problematiche progettuali della sostituzione per parti, della creazione di nuovi ambienti e paesaggi urbani all'interno di realtà circostanti consolidate, di interventi diffusi, anche quantitativamente modesti ma qualitativamente molto complessi, fino alla rifunzionalizzazione e innovazione dei grandi manufatti di architettura urbana di uso collettivo.

In base a queste premesse, il Corso sarà articolato in tre parti indirizzate ad approfondire le relazioni tra architettura e ambiente costruito. La prima affronterà temi che connotano il progetto nella città esistente: storia, memoria, forma, funzione, misura, scala. La seconda verificherà i rapporti tra progetto contemporaneo e i paradigmi della trasformazione, le preesistenze architettoniche, le utopie ed eredità della modernità. La terza parte sarà dedicata alle relazioni tra progetto contemporaneo e il recupero dell’architettura moderna.

Alle lezioni ex-cathedra saranno affiancate sperimentazioni didattiche innovative consistenti nello sviluppo di due esercitazioni su temi assegnati, con la partecipazione attiva degli studenti. Gli esisti saranno oggetto di presentazioni del lavoro, che vedranno la partecipazione di docenti e studiosi esterni al corso. Le esercitazioni saranno condotte da gruppi di studenti e riservate ai frequentanti.

 


Prerequisiti
 

Modalità di valutazione

Per gli studenti FREQUENTANTI, il corso prevede l’elaborazione di due esercitazioni su temi assegnati e relative presentazioni e discussioni. L’esame si svolgerà in forma orale e verterà sulla verifica della conoscenza degli argomenti affrontati nelle esercitazioni e dei contenuti delle lezioni e della bibliografia di base (parti da concordare con la docenza).

Per gli studenti NON FREQUENTANTI l’esame sarà scritto e verterà sulla conoscenza integrale della bibliografia di base (studenti frequentanti) che dovrà essere estesa alla bibliografia aggiuntiva (studenti non frequentanti). Dei testi della bibliografia aggiuntiva, gli studenti dovranno conoscere: a) tre voci a scelta tra Carattere, Appropriatezza, Composizione, Memoria, Pianta, Tipo, Costruzione, Facciata, Trasparenza, comprese nel “Dizionario” di Semerani (le voci scelte dovranno essere comunicate alla docenza una settimana prima dell’esame); b) l’introduzione (pp. 8-19) e la parte sul XX secolo (pp. 659-823), comprese nel libro “Teoria dell’architettura" di Evers e Thoenes. L’esame scritto sarà articolato in cinque domande, una per ogni libro, e faranno riferimento agli argomenti trattati nei testi.

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaBIBLIOGRAFIA DI BASE (STUDENTI FREQUENTANTI)
Risorsa bibliografica obbligatoriaPalazzotto E., Elementi di teoria nel progetto di architettura, Editore: Grafill, Anno edizione: 2011
Risorsa bibliografica obbligatoriaGregotti V., Lezioni veneziane, Editore: Skira, Anno edizione: 2016
Risorsa bibliografica obbligatoriaGalliani P. (a cura di), Architetture del XX secolo. Temi di identità e recupero, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2015
Risorsa bibliografica obbligatoriaUlteriori riferimenti bibliografici potranno essere indicati a supporto delle esercitazioni.
Risorsa bibliografica obbligatoriaBIBLIOGRAFIA AGGIUNTIVA (STUDENTI NON FREQUENTANTI)
Risorsa bibliografica obbligatoriaSemerani L. (a cura di), Dizionario critico illustrato delle voci più utili all'architetto moderno, Editore: Fondazione Angelo Masieri - Edizioni Celi, Anno edizione: 1993
Risorsa bibliografica obbligatoriaEvers B., Thoenes C., Teoria dell'architettura. 117 trattati dal Rinascimento a oggi, Editore: Taschen, Anno edizione: 2003

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
30:00
45:00
Esercitazione
10:00
15:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 40:00 60:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
STUDENTI NON FREQUENTANTI: DALLA SESSIONE DI LUGLIO L'ESAME SI SVOLGERA' IN FORMA ORALE.
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
03/12/2020