logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 051705 - TECNICA DELLE COSTRUZIONI
Docente Cattaneo Sara
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1217) ARCHITETTURA E DISEGNO URBANO - ARCHITECTURE AND URBAN DESIGNADUAZZZZ051705 - TECNICA DELLE COSTRUZIONI

Obiettivi dell'insegnamento

Lo sviluppo di soluzioni appropriate nell’ambito della progettazione strutturale richiede, in primo luogo, la scelta di un materiale da costruzione e, successivamente, l’adozione di una tipologia strutturale, anche in relazione alle azioni che caratterizzano lo specifico problema di progetto. A seguito di tutto ciò è possibile prendere in considerazione i singoli elementi strutturali allo scopo di definirne le dimensioni e di verificare che lo stato di sollecitazione indotto dalle azioni esterne sia compatibile con le caratteristiche di resistenza del materiale.

Questa procedura di progetto costituisce il tema di base dell’insegnamento. In riferimento alle più comuni normative, vengono definite le azioni di progetto e viene discusso il comportamento di travi e pilastri soggetti ad azione assiale, flessione e taglio. I materiali da costruzione considerati sono principalmente acciaio e calcestruzzo, in riferimento ai quali vengono presentate e discusse le tipologie strutturali più comunemente adottate.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:

- conosce e comprende le teorie, le tecniche e gli strumenti utili alla concezione strutturale e al suo dimensionamento, in conformità con il quadro normativo vigente;

- è in grado di analizzare le strutture edilizie, in base alle proprietà dei materiali, alle tipologie strutturali e all’analisi dei carichi, secondo la normativa vigente;

- è in grado di dimensionare gli elementi strutturali nella relazione fra forma e struttura.

 


Argomenti trattati

Il corso si prefigge lo scopo di offrire all'allievo strumenti utili sia alla concezione di un idoneo schema strutturale, sia al dimensionamento degli elementi strutturali. Il perseguimento delle due finalità consente di stabilire le necessarie premesse per affrontare il Laboratorio di Costruzioni, nel senso di avere piena padronanza nello sviluppo del progetto, anche dal punto di vista degli aspetti legati alle strutture.

Su queste premesse, gli argomenti affrontati nel corso sono:

1) Calcolo di travi iperstatiche e di strutture a telaio: i metodi delle forze e degli spostamenti. Cenno ai metodi di calcolo automatico dei telai.

2) Definizione delle ipotesi di carico sulle costruzioni, cioè delle azioni derivanti dall'interazione della costruzione con l'ambiente. In riferimento alla normativa vigente, caratterizzazione di: carichi verticali permanenti e accidentali, azioni del vento e della neve, azioni termiche, azioni sismiche (cenni).

3) In riferimento alle tipologie correnti di telai in acciaio ed in calcestruzzo armato, richiamo al problema della propagazione delle azioni e definizione dei carichi di competenza dei singoli elementi strutturali (aree di influenza).

4) Aspetto aleatorio di carichi e resistenze; i valori caratteristici. I due approcci alla verifica delle strutture: il metodo delle tensioni ammissibili e quello degli stati limite. Riferimenti normativi (Eurocodici e norme nazionali).

5) Le costruzioni in acciaio: il materiale, progetto e verifica di elementi tesi, inflessi, compressi, presso-inflessi; cenni al calcolo delle giunzioni saldate e bullonate. Progetto e verifica di strutture reticolari.

6) Le costruzioni in calcestruzzo armato: il materiale, progetto e verifica agli stati limite di elementi soggetti a compressione semplice, flessione e taglio, presso-flessione. Aspetti legati al progetto dell'armatura: piegatura, lunghezze di ancoraggio e di sovrapposizione.


Prerequisiti
 

Modalità di valutazione

E’ previsto lo svolgimento di due prove scritte con risoluzione di problemi numerici nel corso del semestre ed un colloquio finale sugli argomenti discussi nelle lezioni o alternativamente una prova scritta finale di carattere teorico con domande aperte. In assenza dello svolgimento delle prove nel corso del semestre, l’esame finale consta di una parte scritta (risoluzione di problemi numerici) e di una parte orale di carattere teorico.

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaE. Cosenza,G. Manfredi, M. Pecce, Strutture in cemento armato - Basi della progettazione , Editore: Hoepli, Anno edizione: 2015, ISBN: 9788820366841
Risorsa bibliografica facoltativaC. Bernuzzi, Proporzionamento di strutture in acciaio - Aggiornato secondo le NTC del 2008, Editore: Polipress, Anno edizione: 2011, ISBN: 9788873980728

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
22:00
33:00
Esercitazione
18:00
27:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 40:00 60:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
19/09/2020