logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 099540 - DURABILITA' E CONSERVAZIONE DEI MATERIALI DELL'ARCHITETTURA
Docente Toniolo Lucia
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1017) ARCHITETTURA - ARCHITETTURA DELLE COSTRUZIONI***AZZZZ099540 - DURABILITA' E CONSERVAZIONE DEI MATERIALI DELL'ARCHITETTURA
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1195) ARCHITETTURA - AMBIENTE COSTRUITO - INTERNI - ARCHITECTURE - BUILT ENVIRONMENT - INTERIORS***AZZZZ099540 - DURABILITA' E CONSERVAZIONE DEI MATERIALI DELL'ARCHITETTURA
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1217) ARCHITETTURA E DISEGNO URBANO - ARCHITECTURE AND URBAN DESIGN***AZZZZ099540 - DURABILITA' E CONSERVAZIONE DEI MATERIALI DELL'ARCHITETTURA

Obiettivi dell'insegnamento

Obbiettivo del corso è fornire le basi necessarie per la conoscenza dei materiali dell’architettura storica, ivi compresa quella del XX sec., delle proprietà fondamentali e delle problematiche di durabilità e conservazione. Ulteriore obiettivo è quello di fornire agli studenti la capacità di affrontare in modo consapevole scelte tecniche nel campo della conservazione e nel restauro dell'architettura. Data l’ampia gamma di materiali da considerare il corso si concentra esclusivamente su: pietre naturali, malte con leganti tradizionali, calcestruzzo e calcestruzzo armato.  


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente sarà in grado di distingure i materiali dell'architettura e della scultura; conoscerà le principali proprietà chimiche, fisiche e meccaniche dei materiali lapidei naturali e dei materiali ceramici e del calcestruzzo armato. Conoscerà il lessico dei fenomeni di degrado e le princiapli frome di degrado dei materiali lapidei naturali in opera. Conoscerà altresì le principali cause di degrado e i fenomeni connessi e visibili macroscopicamente. Sarà in grado di indicare le linee pricipali di un piano di diagnostica e un intervento di conservazione per la definizione dello stato di conservazione di un edificio storico. 


Argomenti trattati

Il corso analizza le principali proprietà dei materiali da costruzioni con particolare riferimento alla loro durabilità; il programma si sofferma sui fenomeni e le cause di deterioramento naturali ed antropiche; i problemi di conservazione e manutenzione dei materiali dell’architettura storica e moderna del XX sec.. Non tratta il degrado strutturale. 

Il programma illustra le caratteristiche dei materiali lapidei ntaurali, i materiali ceramici quali laterizi e terrecotte; i materiali leganti e le malte tradizionali utilizzate fino alla metà del XIX sec.; illustra altresì, le proprietà del cemento e del calcestruzzo fresco ed indurito; il corso illustra le cause principali del deterioramento di questi materiali e i principali meccanismi di degrado fisico, chimico e biologico. Saranno forniti gli strumenti indispensabili per una corretta impostazione degli interventi di conservazione sul costruito storico a partire dall'identificazione e dagli obiettivi delle fasi di intervento.

Il corso si compone di 3 cfu di lezioni frontali e 1 cfu di esercitazioni, discussione in classe, seminari o visite guidate a cantieri o siti di interesse.


Prerequisiti

Il Corso può essere seguito da tutti gli studenti e non necessita di alcuna conoscenza di base particolare.


Modalità di valutazione

L'esame consiste nella discussione di un elaborato su un argomento/caso studio inerente il programma svolto, con una bibliografia essenziale di 1-3 paper pubblicati della letteratura scientifica e tecnica internazionale, scelto a cura dello studente e preventivamente concordato con il Docente durante le revisioni in classe. La prova orale consiterà in una presentazione dell'argomento di 15-20 min da parte dello studente e su un colloquio con il Docente che riguarda le basi teoriche dell'argomento trattato. 

Gli studenti possono dare l'esame anche da non frequentanti, concordando con il Docente l'argomento su cui intendono focalizzare l'elaborato e la bibliografia essenziale.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaL. Bertolini, M. Carsana, Materiali da Costruzione, Editore: Città studi, Anno edizione: 2014, ISBN: 978-88-251-7396-3
Risorsa bibliografica obbligatoriaM. Laurenzi Tabasso, L. Lazzarini, Il restauro della pietra, Editore: UTET Scienze Tecniche, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica facoltativaS. Siegesmund, R.Snethlage, Stone in Architecture: Properties, Durability, Editore: Springer Verlag, Berlin, Anno edizione: 2011
Risorsa bibliografica facoltativaE. Dohene, C. Price, Stone Conservation: an overview of current research, Editore: The Getty Conservation Institute, Anno edizione: 2010 http://www.getty.edu/conservation/publications_resources/pdf_publications/pdf/stoneconservation.pdf
Risorsa bibliografica facoltativaAICAP e Pietro pedeferri, La corrosione nel calcestruzzo armato, Editore: Pubblicemento, Anno edizione: 2006

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
30:00
45:00
Esercitazione
10:00
15:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 40:00 60:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.2 / 1.6.2
Area Servizi ICT
04/06/2020