logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 051555 - LABORATORIO DI PROGETTO E COSTRUZIONE DELL'ARCHITETTURA
Docente Fedele Roberto , Rogora Alessandro
Cfu 10.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1195) ARCHITETTURA - AMBIENTE COSTRUITO - INTERNI - ARCHITECTURE - BUILT ENVIRONMENT - INTERIORSAC1AZZZZE051555 - LABORATORIO DI PROGETTO E COSTRUZIONE DELL'ARCHITETTURA
AC2AZZZZE051555 - LABORATORIO DI PROGETTO E COSTRUZIONE DELL'ARCHITETTURA

Obiettivi dell'insegnamento

L'insegnamento si propone di sperimentare la complessità dell'atto progettuale, dall’ideazione alla realizzazione, acquisendo conoscenze relative alle modalità di controllo delle relazioni tra aspetti tecnologici, energetico-ambientali e strutturali, e ai percorsi di sperimentazione e innovazione delle tecniche, dei processi e delle modalità di elaborazione del progetto. Il laboratorio si propone di illustrare gli strumenti conoscitivi, metodologici, organizzativi e procedurali che, nelle diverse fasi del processo edilizio, si finalizzano alla costruibilità di interventi architettonici complessi, di nuova costruzione o di riqualificazione dell'esistente. Particolare attenzione è riservata alle scelte funzionali, costruttive e ambientali, che vengono esaminate, fin dalle prime fasi del progetto, in rapporto alla concezione strutturale e a criteri di progettazione antisismica. I risultati di apprendimento attesi sono la capacità di sviluppare un progetto orientato alla fattibilità e alla costruibilità; in particolare, la capacità di elaborazione progettuale attenta alla dimensione costruttiva, agli aspetti di vincolo legati al contesto ambientale, fisico, normativo e culturale in cui l'intervento si colloca, ai modi d'uso; di gestione coordinata e interdisciplinare dei temi tecnologici, strutturali ed energetico-ambientali configuranti il progetto, sulla base di requisiti prioritari; di anticipazione delle decisioni e di valutazione delle differenti opzioni tecniche oggi disponibili; di applicazione degli strumenti di supporto alle decisioni di progetto.


Risultati di apprendimento attesi

Secondo i Descrittori di Dublino (DdD), il superamento dell’esame attesta l'acquisizione dei seguenti risultati:

DdD 2, capacità di applicare conoscenza e comprensione:

- capacità di elaborare progetti attenti alla dimensione costruttiva, agli aspetti di vincolo legati al contesto ambientale, fisico, normativo e culturale in cui l'intervento si colloca, ai modi d'uso e alla verifica della fattibilità tecnica;

- capacità di governare la complessità dell'atto progettuale, dalla fase ideativa alla fase realizzativa.

 

DdD 3 (autonomia di giudizio), 4 (abilità comunicative) e 5 (capacità di apprendimento):

- capacità di operare e comunicare in autonomia le scelte progettuali effettuate (DdD 3, 4 e 5).

 


Argomenti trattati

Il progetto del Laboratorio riguarderà il progetto di riqualificazione e trasformazione di un piccolo edificio esistente e attualmente dismesso. Il progetto prevede la trasformazione della struttura esistente e il suo ampliamento  aggiungendo funzioni pubbliche di tipo sociale (piccola sala conferenze/riunioni, uffici aperti al pubblico, ecc.). L'ampliamento della struttura verrà realizata con tecnologie leggere di tipo reversibile.

Il progetto porrà l'accento sulla possibilità di auto costruzione e sull'utilizzo di materiali naturali o di recupero per la realizzazione dell'involucro con l'obiettivo di dimostrare le potenzialità di riutilizzo di questi materiali per ottenere prestazioni comparabili con quelle di materiali edilizi presenti sul mercato (isolamento, ecc.)

Nella definizione de progetto gli studenti dovranno valutare i consumi invernali ed estivi dell'edificio e dell'ampliamento valutando le condizioni di comfort e l'utilizzo di tecnologie passive ed attive per il controllo delle condizioni ambientali e la produzione energetica.


Prerequisiti

Nessun prerequiaito richiesto


Modalità di valutazione

La valutazione considererà l'esercitazione di progetto volta durante l'anno (in gruppi di 2-3 studenti), l'approfondimento tecnologico sviluppato e strutturale realizzato da ogni singolo studente

Oltre alla valutazione dell'esercitazione di progetto svolta durante l'anno verranno poste delle domande di carattere teorico sugli argomenti del corso e verrà richiesto allo studente di indicare come le proprie soluzioni di progetto abbiano affrontato e risolto questi problemi.

Verrà richiesta la conoscenza del materiale didattico proposto dai docenti durante l'anno e verrà richiesto allos tudente di elaborare collegamenti fra i vari argomenti del corso e con gli insegnamenti precedenti

Durante l'anno sono previsti dei momenti di esposizione pubblica dell'avanzamento del progetto che corrisponderanno a livelli di maggiore definizione dello stesso

Ulteriori informazioni e materiali didattici verranno forniti durante il corso.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaAlessandro Rogora, Progettazione bioclimatica per l'architettura mediterranea, Editore: Wolters Kluwert Italia, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica obbligatoriaAlessandro Rogora, Costruire alternativo: materiali e tecniche alternative per l'architettura sostenibile, Editore: Wolters Kluver Italia, Anno edizione: 2013
Risorsa bibliografica obbligatoriaUmberto Alasia, Maurizio Pugno, Manuale di Costruzioni, Editore: Societ  Editrice Internazionale (SEI), Anno edizione: 2012

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
36:00
39:00
Esercitazione
24:00
26:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
60:00
65:00
Totale 120:00 130:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
Durante il Laboratorio, o alla fine di esso, si cercherà di realizzare un breve workshop di tipo pratico durante il quale gli studenti potranno realizzare alcune delle soluzioni utilizzate nel progetto (travi, parte, nodi costruttivi) in scala 1:1
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
30/11/2020