logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 051495 - LABORATORIO DI URBANISTICA
Docente Curci Francesco , Novak Christian
Cfu 8.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1217) ARCHITETTURA E DISEGNO URBANO - ARCHITECTURE AND URBAN DESIGNADUAZZZZC051495 - LABORATORIO DI URBANISTICA

Obiettivi dell'insegnamento

Il Laboratorio esplora i campi d’azione del progetto urbanistico entro i contesti attuali, connotati da una transizione socio-economica che pone nuove domande al sapere tecnico e alla sua tradizione. Nel laboratorio si sperimentano, pertanto, nuove forme del progetto urbanistico utili ad affrontare i problemi emergenti dei territori contemporanei; si costruiscono rappresentazioni problematiche delle situazioni, parallelamente alla definizione di argomentate alternative progettuali; si mette alla prova il rapporto tra la trasformazione spaziale dei paesaggi e la dimensione regolativa del progetto urbanistico. Il Laboratorio, infine, guarda con attenzione alle cruciali questioni dell’identità dei contesti in un periodo in cui occorre immaginare nuovi cicli di vita per le strutture insediative esistenti, in una prospettiva di sviluppo prudente e sostenibile.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:

- conosce e comprende le tecniche e gli strumenti del progetto urbanistico;

- è in grado di condurre un’impostazione critica del progetto urbanistico e di paesaggio alle diverse scale, correlato al progetto di attività, alla valutazione economica di fattibilità, al progetto di accessibilità;

- è in grado di analizzare e interpretare dal punto di vista storico-critico i luoghi e i contesti;

- è in grado di elaborare soluzioni progettuali in ambiti urbani, anche ad elevata complessità, coerenti con il luogo e il contesto.


Argomenti trattati

L'organizzazione del laboratorio

Il laboratorio prevede lezioni, esplorazioni (individuali e collettive) e un lavoro sul campo da svolgere in gruppo. Momenti di apprendimento teorico verranno alternati a fasi di analisi, rappresentazione e progettazione.

Le lezioni saranno finalizzate a costruire un quadro di conoscenze e di capacità interpretative della città e del territorio, del loro governo e della loro pianificazione spaziale, attraverso temi, questioni e casi oggi al centro del dibattito disciplinare e di quello pubblico (abitabilità, sostenibilità, equità, accessibilità, legalità, ecc.).

Le esplorazioni del territorio attraverso visite didattiche e lezioni interattive in esterno consentiranno di osservare dal vivo e toccare con mano quanto trattato nelle lezioni frontali. Tra le finalità di queste esplorazioni vi è quella di accrescere la capacità degli studenti di osservare e interpretare criticamente i fenomeni socio-spaziali e le problematiche ambientali.

Il lavoro sul campo, infine, sarà orientato allo studio e al trattamento di un caso specifico, un ambito territoriale particolarmente stimolante per il complesso di crtiicità e potenzialità che lo caratterizza. Il lavoro sul campo permetterà ai gruppi di studenti di mettersi alla prova davanti a luoghi e problemi concreti.

Il contesto del lavoro sul campo

Il laboratorio si svilupperà in collaborazione con il Comune di Lecce e si occuperà dei circa 20 km di costa del capoluogo salentino, ma anche di parte del territorio dei comuni costieri confinanti. Si tratta di un litorale in cui si alternano aree urbanizzate (prevalentemente insediamenti destinati alla villeggiatura e la balneazione) e aree naturali (con la presenza di diverse aree protette, terrestri e marine: parchi, riserve, siti e zone della Rete Natura 2000). Le attività relative al caso studio della costa leccese si svolgeranno in coordinamento con altri laboratori di urbanistica e progettazione del paesaggio attivi in parallelo presso l'Università Federico II di Napoli e il Politecnico di Milano.

Le questioni da affrontare

Il laboratorio si concentrerà in modo particolare sulle sfide urbanistiche, ambientali, paesaggistiche e socio-economiche poste dalla natura 'abusiva' di una parte consistente di queste marine adriatiche, sorte senza le prescritte autorizzazioni e/o in assenza di piani particolareggiati, e quindi spesso senza urbanizzazioni primarie.

Verrà trattato con attenzione il problema relativo alla fascia dei 300 metri dalla battigia entro la quale il Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR) ammette solo il recupero o il ripristino dei valori paesistico-ambientali e, fatte salve le norme in materia di condono edilizio e le autorizzazioni paesaggistiche, la trasformazione dei manufatti legittimamente esistenti.

Specifiche questioni di sensibilità e criticità costiera (come segnalate dal Piano Regionale delle Coste) verranno prese in dovuta considerazione insieme ad altri fattori ambientali: la falda aquifera superficiale, il fenomeno dell’intrusione marina, i processi di ri-naturalizzazione in corso (con ritorno a uno stato paludoso) che sono causa di fenomeni di dissesto statico e idrogeologico.

L'approccio progettuale

Il laboratorio propone, quindi, di affrontare in modo integrato tre grandi temi come l'abusivismo edilizio, il rischio idrogeologico e lo sviluppo sostenibile, e di farlo in un contesto complesso, in cui ricchezza naturalistica e vocazione turistica si confrontano con le contraddizioni di uno sviluppo non pianificato.

I lavori di analisi e di costruzione di scenari progettuali dovranno tenere conto della complessità politica, sociale ed economica dei temi affrontati, articolando, entro una una gamma di questioni e ambiti di progetto proposti dalla docenza, possibili scenari di evoluzione, mitigazione o risoluzione incrementale dello squilibrio fra insediamenti, ambiente, processi economici e sociali.

La collaborazione con il Comune di Lecce potrà produrre canali e forme di interazione diretta fra gli studenti e gli amministratori, anche con la presentazione dei lavori degli studenti all'Amministrazione e alla cittadinanza.

Competenze e conoscenze

Agli studenti è richiesta una minima competenza relativa agli strumenti di disegno informatico (CAD, pacchetto Adobe, pacchetto Microsoft Office o programmi alternativi) e una conoscenza di base degli strumenti urbanistici e delle forme di pianificazione.

Disponibilità

Il laboratorio prevede spostamenti e pernottamenti programmati a Lecce. Gli studenti, accompagnati e coadiuvati dai docenti e dai loro collaboratori, nel mese di ottobre potranno effettuare sopralluoghi e incontri nelle aree di studio. E' pertanto richiesta la disponibilità a effettuare le trasferte organizzate dal laboratorio.


Prerequisiti

Non sono previsti prerequisiti

 

 


Modalità di valutazione

Il laboratorio attribuisce una valutazione unica per i due insegnamenti che lo compongono ("Progettazione Urbanistica" e "Urbanistica").

L'esame consisterà nella presentazione degli elaborati dei singoli gruppi e nella discussione degli argomenti trattati a lezione e contenuti nella bibliografia. 

Il voto potrà essere differenziato all'interno di ogni singolo gruppo rispetto alla partecipazione in aula e all'esterno, all'impegno profuso nella preparazione degli eleborati grafici e testuali, alla capacità di relazionare sul lavoro svolto, alla capacità di lavorare in gruppo e alla conoscenza degli argomenti trattati a lezione e contenuti nella bibliografia. 

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaa cura di Francesco Curci, Enrico Formato, Federico Zanfi, Territori dell'abusivismo Un progetto per uscire dall'Italia dei condoni, Editore: Donzelli editore, Anno edizione: 2017, ISBN: 978-88-6843-705-3
Risorsa bibliografica obbligatoriaa cura di Paola Viganò, Territori della nuova modernità. Il Piano Territoriale di Lecce, Editore: Electa, Anno edizione: 2001, ISBN: 884-3585-789
Risorsa bibliografica obbligatoriaMariavaleria Mininni, La costa obliqua. Un atlante per la Puglia, Editore: Donzelli Editore, Anno edizione: 2010, ISBN: 9788860364906
Risorsa bibliografica facoltativaFederico Zanfi, Città latenti. Un progetto per l'Italia abusiva, Editore: Bruno Mondadori, Anno edizione: 2008, ISBN: 9788861592285

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
29:00
31:25
Esercitazione
19:00
20:35
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
48:00
52:00
Totale 96:00 104:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
20/09/2020