logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2019/2020
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 097366 - LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL'ARCHITETTURA
Docente Daglio Laura , Del Pero Claudio
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMIAAZZZZJ097366 - LABORATORIO DI COSTRUZIONE DELL'ARCHITETTURA

Obiettivi dell'insegnamento

La forma didattica del laboratorio consente di mettere alla prova la capacità dello studente nell’applicare a temi concreti le conoscenze maturate all'interno degli insegnamenti.

Il Laboratorio di Costruzione dell’architettura intende promuovere, attraverso l’esperienza del progetto, la capacità di governare il sistema di relazioni che lega materiali, elementi costruttivi, tecniche esecutive, esigenze ambientali e funzionali, vincoli normativi, caratteristiche del contesto. A tal fine saranno assunti come riferimento e approfonditi progetti e realizzazioni in cui risulta particolarmente evidente il rapporto tra materiali, principi costruttivi e configurazione architettonica. Obiettivo del Laboratorio è l’esplorazione e l’acquisizione delle modalità di controllo delle regole che presiedono al dimensionamento degli spazi abitativi e alla loro definizione tipologico-distributiva in rapporto alle esigenze esplicite e implicite degli utenti e l’approfondimento della configurazione del sistema edilizio e degli elementi tecnologici ed impiantistici in termini di risposta coerente all’articolato quadro di requisiti da soddisfare.


Risultati di apprendimento attesi

Il Laboratorio propone un’esperienza di progetto applicata a un organismo di limitate dimensioni "a complessità controllata" con una costante attenzione alla realizzabilità costruttiva dell’opera. A conclusione dell’esperienza progettuale lo studente avrà maturato le competenze necessarie per individuare i criteri da assumere nella scelta delle opzioni tecniche disponibili. Sarà in grado di definire le alternative tipologiche e spaziali in coerenza con un sistema articolato di vincoli esigenziali, ambientali e con le relative scelte tecnologiche e costruttive. Avrà acquisito la capacità di affrontare il progetto ai diversi livelli di approfondimento e alle adeguate scale di rappresentazione fino allo sviluppo dei dettagli costruttivi studiati nella loro dimensione materica e nella verifica della loro realizzabilità.


Argomenti trattati

Il Laboratorio si avvale del contributo integrato dei due insegnamenti di Tecnologia dell’architettura (prof. Daglio) e Fisica tecnica ambientale (prof. Del Pero).

Gli obiettivi didattici del corso sono rivolti alla gestione dell’attività progettuale attraverso il controllo contemporaneo delle istanze architettoniche, tecnologiche, strutturali ed impiantistiche. In particolare il laboratorio ha la finalità di trasmettere una metodologia di lavoro che guidi lo studente alla consapevolezza delle scelte progettuali nel rispondere ai bisogni stanti i caratteri ed i vincoli del contesto. L’insegnamento declina gli obiettivi definiti nel programma comune nella scelta del tema progettuale oggetto dell’esercitazione: un'abitazione all’interno di un tessuto urbano a corte di nuova costruzione che si colloca in un’area periurbana di Milano. La progettazione tecno-tipologica dell’abitazione sarà sviluppata massimizzando l’utilizzo di sistemi passivi per l’adattamento al contesto climatico. 

Il contributo della fisica tecnica ambientale sarà in particolare orientata ad individuare strategie ottimizzate per una progettazione energeticamente efficiente, in ottemperanza ai requisiti normativi attuali e di prossima emanazione. Si richiederà in particolare che l'edificio oggetto di progettazione raggiunga il livello "nZEB" (nearly Zero Energy Building) mediante l'adozione di soluzioni tecnologiche ad alta efficienza sia per l'involucro edilizio che per gli impianti tecnologici; la performance energetica sarà verificata mediante l'utilizzo di un software di simulazione in regime dinamico. 

Le finalità dell’esercitazione, di cui si prevede lo sviluppo attraverso gradi successivi di approfondimento alle diverse scale di rappresentazione (1:100, 1:50, 1:20, 1:5) sono: la consapevole relazione tra opera architettonica e paesaggio; il dimensionamento e l’organizzazione degli spazi abitativi sia in relazione alle funzioni contenute, che ai principali vincoli normativi; il confronto con i vincoli di natura geometrica, strutturale ed impiantistica sin dalle prime fasi del processo ideativo; il controllo delle prestazioni ambientali in funzione delle diverse variabili di progetto; la scelta e l’approfondimento delle soluzioni tecniche e dei sistemi tecnologici mutuati dalla produzione corrente; la definizione dei nodi tecnologici di interfaccia funzionali al controllo prestazionale e formale del dettaglio di architettura; l’assunzione delle istanze della sostenibilità ambientale come variabile imprescindibile nel percorso progettuale. Il corso si articola in: lezioni ex cathedra a supporto dello sviluppo del tema progettuale; lavoro in aula degli studenti seguito attraverso costanti revisioni, fasi di verifica seminariale relativamente ai diversi step di approfondimento del lavoro. 


Prerequisiti

La successione della frequenza degli insegnamenti nel percorso formativo e l’ordine di verbalizzazione dei relativi esami deve seguire le precedenze indicate nel regolamento del Corso di Studio.


Modalità di valutazione

La valutazione del livello di conoscenza e della capacità di apprendimento e comprensione degli argomenti trattati nelle comunicazioni e nella bibliografia si applica all'esito delle consegne intermedie, stabilite da un preciso calendario. Tali consegne costituiranno prova dello stato di avanzamento dell’attività progettuale e della competenza acquisita dallo studente. Gli stati di avanzamento saranno soggetti a valutazioni in lettere che definiscono intervalli di giudizio positivo, sufficiente, insufficiente.

La prova d'esame finale prevede una discussione sugli esiti progettuali, sulle soluzioni funzionali, tecniche e tecnologiche adottate nel progetto con relativa valutazione della capacità dello studente:

-di applicare conoscenza;

-di comprendere le tematiche;

-di possedere autonomia di giudizio;

-di possedere abilità comunicative.

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaEdward Allen, Come funzionano gli edifici, Editore: Dedalo, Bari, Anno edizione: 1992
Risorsa bibliografica obbligatoriaAndrea Deplazes (ed.), Constructing architecture : materials, processes, structures : a handbook, Editore: Birkhauser, Anno edizione: 2013
Risorsa bibliografica obbligatoriaEsmond Reid, Capire gli edifici: un approccio multidisciplinare: strutture, chiusure, impianti di climatizzazione, impianti di fornitura servizi, illuminazione, acustica, prevenzione incendi, Editore: Zanichelli, Anno edizione: 1990
Risorsa bibliografica obbligatoriaMauro Villarini , Carlo D'Alessandris, Impianti civili di condizionamento e climatizzazione, Editore: Maggioli, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica obbligatoriaFederico M. Butera, Architettura e ambiente, Editore: Etaslibri, Anno edizione: 1995
Risorsa bibliografica obbligatoriaLaura Daglio, La sperimentazione tecno-tipologica nel progetto della residenza collettiva, Editore: Mimesis, Anno edizione: 2018
Risorsa bibliografica obbligatoriaDominique Gauzin-Muller, Architettura sostenibile, Editore: Edizioni Ambiente, Milano, Anno edizione: 2007

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
46:35
Esercitazione
29:00
31:25
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
72:00
78:00
Totale 144:00 156:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
11/08/2020