logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 053722 - DESIGN FOR PLAY
Docente Magri Lucio
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1087) DESIGN DEGLI INTERNI***AZZZZ053723 - DESIGN FOR PLAY
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1088) DESIGN DELLA COMUNICAZIONE***AZZZZ053723 - DESIGN FOR PLAY
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1089) DESIGN DELLA MODA***AZZZZ053723 - DESIGN FOR PLAY
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1090) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALE***AZZZZ053723 - DESIGN FOR PLAY
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1097) DESIGN FOR THE FASHION SYSTEM - DESIGN PER IL SISTEMA MODA***AZZZZ053722 - DESIGN FOR PLAY
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1159) PRODUCT SERVICE SYSTEM DESIGN - DESIGN PER IL SISTEMA PRODOTTO SERVIZIO***AZZZZ053722 - DESIGN FOR PLAY
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1162) DESIGN DELLA COMUNICAZIONE***AZZZZ053722 - DESIGN FOR PLAY
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1260) INTERIOR AND SPATIAL DESIGN***AZZZZ053722 - DESIGN FOR PLAY
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1261) INTEGRATED PRODUCT DESIGN***AZZZZ053722 - DESIGN FOR PLAY

Obiettivi dell'insegnamento

L’insegnamento mira ad esplorare la profonda e vivace relazione tra il design e il gioco, nel tentativo di dedurne eventuali presupposti e conseguenze. Dopo l’analisi interpretativa di differenti case studies, gli studenti saranno accompagnati nella definizione dei dispositivi speculativi di uno specifico gioco analogico per adulti.


Risultati di apprendimento attesi

Alla fine del semestre lo studente dovrà essere capace di:

- Descrivere I fondamenti della teoria dei giochi;

- Identificare e descrivere differenti tipologie di gioco mediante l’analisi di casi di studio;

- Interpretare e comparare meccanismi e processi solutori;

- Analizzare le esperienze di gioco in relazione alla teoria dei giochi;

- Testare soluzioni alternative attraverso l’analisi delle norme che governano uno specifico gioco;

- Strutturare e ipotizzare possibilità metodologiche nell’elaborazione di una esperienza di gioco.


Argomenti trattati

Gli obiettivi formativi dell’insegnamento saranno raggiunti attraversando l’esplorazione dello spazio ambiguo di No More Play di Alberto Giacometti[1], il suo profondo rifiuto delle premesse stesse della teoria dei giochi, l’intangibilità delle regole che lo governano, passando per le esperienze olandesi dei palyground di Aldo Van Eyek[2], fino ad arrivare alla vasta sperimentazione di Charles e Ray[3] Eames (“Toys are not really as innocent as they look. Toys and games are the prelude to serious ideas”), maestri nell’uso del divertimento come forma di apprendimento e profondi sostenitori dell’innovazione attraverso il giocare.

 

[1] Alberto Giacometti, No More Play, 1931-1932, marble, wood, and bronze, National Gallery of Art, Washington.

[2] Lefaivre, Liane, Ingeborg Roode, and Rudi Fuchs. 2002. Aldo van Eyck: the playgrounds and the city. Amsterdam: Stedelijk Museum.

[3] http://www.eamesoffice.com/blog/five-things-charles-ray-eames-teach-us-about-play/

 

Definizione e classificazione del gioco. Teoria allargata dei giochi. Il gioco come processo sociale. L’Homo Ludens secondo Huizinga: Natura e significato del gioco come fenomeno colturale, Gioco e gara come funzioni creatrici di cultura. Le quattro modalità di Caillos: competizione, sorte, maschera e vertigine.


Prerequisiti

Nessun pre-requisito è richiesto per la frequenza di questo insegnamento


Modalità di valutazione

Per gli studenti che frequenteranno il corso: Partecipazione attiva durante le ore di contatto (25%), testo individuale di analisi e presentazione orale (35%), testo metodologico e presentazione orale dell’elaborazione di un’esperienza di gioco realizzato in gruppo di lavoro (40%). Per poter accedere a questa modalità di valutazione la presenza dovrà essere superiore al 75%.

Per gli studenti senza frequenza: prova scritta relativa alla bibliografia presentata (100%).


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaHuizinga, J., & Eco, U., Homo ludens. , Editore: Torino: Einaudi., Anno edizione: 2009, ISBN: 880616287X
Risorsa bibliografica obbligatoriaFink, E., & Calligaris, A., Oasi del gioco., Editore: Milano: Cortina., Anno edizione: 2008, ISBN: 8860301815
Risorsa bibliografica obbligatoriaCaillois, R., I giochi e gli uomini: la maschera e la vertigine, Editore: Bologna: Bompiani., Anno edizione: 2007, ISBN: 8845246930
Risorsa bibliografica obbligatoriaDoni, M., & Tomelleri, S., Giochi sociologici: Conflitto, cultura, immaginazione. , Editore: Milano: Cortina, Anno edizione: 2011, ISBN: 9788860304438

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
86:00
Esercitazione
7:00
14:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 50:00 100:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
19/11/2019