logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Insegnamento 091109 - BREVETTI E PROPRIETA' INDUSTRIALE
Docente Pietrabissa Riccardo
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - BV (483) MECHANICAL ENGINEERING - INGEGNERIA MECCANICA*AZZZZ091109 - BREVETTI E PROPRIETA' INDUSTRIALE
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - MI (471) BIOMEDICAL ENGINEERING - INGEGNERIA BIOMEDICA*AZZZZ083449 - BREVETTI E PROPRIETA INDUSTRIALE
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - MI (486) ENGINEERING PHYSICS - INGEGNERIA FISICA*AZZZZ083449 - BREVETTI E PROPRIETA INDUSTRIALE

Obiettivi dell'insegnamento

L’obiettivo del corso è quello di fornire ai laureati in ingegneria competenze sui temi della proprietà industriale nel suo insieme, con particolare riferimento al brevetto. L’obiettivo formativo è di costituire una competenza e una sensibilità tali da predisporre il laureato a considerare il tema della proprietà industriale come tema fondamentale nei processi di sviluppo tecnologico e quindi è ulteriore obiettivo quello di favorire l’introduzione dello strumento brevettuale nelle piccole e medie imprese. Il corso fornirà le capacità per poter affrontare gli aspetti della proprietà industriale, dalla valutazione dell’invenzione alla sua brevettazione, dalla difesa alla commercializzazione.


Risultati di apprendimento attesi

Saper leggere un brevetto comprendendo quali sono le soluzioni tecnologiche protette. Saper fare ricerche brevettuali sulle banche dati. Saper prendere decisioni strategiche rispetto al deposito e alla gestione di diritti di proprietà industriale.


Argomenti trattati

Argomento 1: introduzione alla proprietà intellettuale (cos’è, perché, quali sono gli strumenti; aspetti giuridici, aspetti economici, aspetti tecnici; scienza, tecnologia, know how, diritti di PI, modelli di TT, modelli di business); le tipologie di privativa industriale ( brevetto d’invenzione, modello industriale, varietà vegetale, marchio, diritto d’autore).

Argomento 2: il brevetto (aspetti giurisprudenziali, perchè brevettare?, inventore e titolare, generalità sul brevetto con esempi, la domanda di brevetto e le sue parti); i requisiti (novità, attività inventiva, industrialità, sufficiente descrizione).

Argomento 3: le procedure (ricerca di anteriorità, deposito, estensione, concessione, opposizione, mantenimento, i trattati internazionali, procedure EPO e PCT, differenze internazionali); normativa (regolamenti, convenzioni quadro, la PI nei progetti europei – consortium agreement); aspetti legali (infringment, azioni legali in difesa e di attacco).

Argomento 4: il licensing out (valutazione del valore economico, strategie, strumenti contrattuali); spin-off (strategie, regolamenti, la gestione della proprietà intellettuale, conflitto di interessi, concorrenza); le strutture di trasferimento tecnologico della ricerca (uffici e modalità di organizzazione del lavoro, modelli nazionali e stranieri, procedure e strumenti, indicatori di performance e valutazione, evoluzione degli ILO in Italia).

 


Prerequisiti

Non ci sono prerequisiti.


Modalità di valutazione

Organizzazione del corso e modalità di verifica

Il corso è organizzato con lezioni frontali in cui verranno illustrati tutti gli argomenti del programma. Saranno organizzate delle esercitazioni che consisteranno in esempi applicativi degli argomenti del corso e in seminari tenuti da professionisti esperti.

La valutazione non prevede prove in itinere ma solamente una prova finale. La prova finale consiste in un esame orale che, nel caso di molti iscritti al singolo appello, può essere sostituito da una prova scritta. 

In entrambi i casi l'esame è volto a valutare se l'allievo conosce lo strumento brevettuale ed è in grado di utilizzarlo come strumento di strategia per la competitività legata all'innovazione. Lo studente deve saper leggere un brevetto, conoscere i fondamenti giuridici e tecnologici per il suo ottenimento, essere in grado di utilizzare la banche dati brevetti per le ricerche, conoscere le opportunità e i rischi nella gestione della proprietà industriale. Nel caso di esame orale queste valutazioni saranno svolte utilizzando un brevetto proposto dallo studente o dal docente. Nel caso di esame scritto lo studente dovrà rispondere ad una pluralità di domande sia aperte, sia con risposta da scegliere tra le proposte.


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaRiccardo Pietrabissa e Massimo Barbieri, Brevetti e proprietà industriale, Editore: Maggioli Editore, Anno edizione: 2015, ISBN: 8891609137

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
42:00
63:00
Esercitazione
18:00
27:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 60:00 90:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
08/12/2019