logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 052892 - LABORATORIO DI METAPROGETTO
Docente Bertola Paola , Colombi Chiara , Molteni Anna
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  2.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Blended Learning & Flipped Classroom
  • MOOC

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1089) DESIGN DELLA MODAM3AZZZZA052892 - LABORATORIO DI METAPROGETTO
053867 - METAPROGETTO PER LA MODA

Obiettivi dell'insegnamento

Il Laboratorio prevede un percorso metodologico di ricerca con analisi, definizione degli obiettivi, generazione del concept e suo sviluppo fino ad arrivare ad un progetto definito in tutte le sue componenti principali. Tale approccio consente l'acquisizione da parte degli studenti di conoscenze specifiche e di strumenti per l'attività metaprogettuale. Sono previste lezioni teoriche e attività pratiche propedeutiche allo sviluppo di un concept di progetto, concernenti l'osservazione e l'interpretazione della relazione artefatto-utente-contesto e l'esplorazione di nuove opportunità progettuali.
Nello svolgimento delle attività di Laboratorio saranno impiegate modalità innovative di conduzione della didattica, in particolare saranno utilizzati MOOC.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:
- conosce e comprende metodologie e strumenti per impostare, in sintonia con gli obiettivi di una specifica richiesta di progetto, un processo di ricerca a supporto dei processi progettuali;
- sa definire concept di progetto e contestualizzare il progetto in un quadro di riferimento, culturale, economico e sociale;
- in autonomia e in gruppo imposta il processo di ricerca a sostegno del progetto, opera scelte progettuali e comunica il progetto, sviluppando attitudini alla negoziazione, al teambuilding, all'assunzione di leadership e alla gestione del conflitto


Argomenti trattati

Il Metaprogetto è quella fase progettuale che conduce alla formulazione del concept di progetto attraverso un percorso di ricerca che opera una sintesi tra obiettivi progettuali, vincoli tecnologici e produttivi, contesto di mercato e tendenze di consumo delle comunità sociali di riferimento.

In particolare, il Laboratorio di Metaprogetto offre una visione completa sul processo progettuale di una collezione di abbigliamento, approfondendo fasi, attività e strumenti del progetto. Il Laboratorio prevede lezioni teoriche, lezioni strumentali, seminari di ospiti esterni e ore laboratoriali durante le quali gli studenti hanno la possibilità di lavorare in aula al progetto. Le lezioni sono organizzate per presentare i contenuti principali relativi al processo progettuale di una collezione e per facilitarne l’applicazione.

 

PROGETTO DI UNA COLLEZIONE DI ABBIGLIAMENTO

Il progetto prevede lo sviluppo del concept e delle linee guida di una collezione di abbigliamento femminile per la stagione PE per un marchio di prêt-à-porter: RED Valentino.

Gli studenti, organizzati in gruppi, devono sviluppare un tema di ispirazione assegnato --brief di progetto-- (un'icona femminile associata a un periodo storico) fino ad arrivare allo sviluppo dell’architettura di collezione, seguendo una metodologia progettuale supportata da principi teorici e strumenti presentati durante le lezioni.

Il progetto di gruppo prevede tre fasi/parti come di seguito illustrato:

1. SCENARIO PROGETTUALE

Questa fase richiede la definizione di un tema di ispirazione per la collezione, sviluppato in tre sotto-temi che rappresentano tre diversi interpretazioni del tema principale.

Lo sviluppo dello scenario di collezione include:

1.1. Analisi del Caso Studio

1.2. Ricerca iconografica (Ricerca tendenza)

1.3. Profilo della Consumatrice

 

2. PROGETTO DI PRODOTTO

Questa fase prevede la definizione dei codici stilistici della collezione, coerentemente con l’identità del marchio e i tre scenari di ispirazione (moodboard e lifestyle) proposti, e il progetto dei capi chiave di collezione per ogni scenario/linea. Il progetto di prodotto include:

2.1. Ricerca merceologica

2.2. Definizione dei codici stilistici

2.3. Cartelle materiali

2.4. Progetto di capi-chiave e outfit-chiave

2.5. Aggiornamento delle tavole di moodboard e lifestyle

 

3. ARCHITETTURA DI COLLEZIONE

Questa fase richiede la programmazione dell’architettura di collezione (merchandising plan), per gestire la varietà delle categorie di abbigliamento e l’assortimento delle tipologie di capi in una categoria, in linea con la strutturazione delle occasioni d’uso di collezione.

L’architettura di collezione include:

3.0. Revisione e approvazione dei capi-chiave

3.1. Definizione dell’architettura di collezione

3.2. Sviluppo della collezione

3.3. Griglia di Merchandising (Fabrics to Sketches)

3.4. Cartella materiali con varianti colore

3.5. Fasce prezzo retail

3.6. LookBook di vendita

3.7. Cartella stampa


Prerequisiti

Per accedere alla frequenza del Laboratorio di 2° anno è richiesto il superamento di tutti  i Laboratori di 1° anno.


Modalità di valutazione

La valutazione degli elaborati tiene in considerazione i seguenti aspetti:

Coerenza metodologica: capacità di costruire un percorso di avvicinamento all'obiettivo progettuale, con fasi di analisi e di ricerca, che abbia una coerenza e si fondi su scelte motivate e documentate, strettamente connesse alla conoscenza del contesto del progetto e dei vincoli progettuali posti;

Capacità di ricerca: capacità di comprendere il brief e sviluppare e approfondire una ricerca volta all’approfondimento degli elementi fondamentali per il concept di progetto, in maniera coerente e sistematica e attraverso l’utilizzo di fonti di ricerca appropriate;

Creatività e attitudine al progetto: capacità di operare una lettura critica attraverso una visione originale degli spunti dati dalla docenza, producendo risultati non semplicemente corretti metodologicamente ma che offrano un contributo di innovazione e testimonino specifiche e distintive attitudini progettuali e creative dello studente, portatrici di una 'poetica' progettuale ed espresse attraverso capacità di sintesi 'formale';

Capacità di rappresentazione: capacità di disegno (manuale e tramite software), di gestione degli elementi grafici del progetto (Impaginazione, accuratezza del colore, qualità e definizione delle immagini, accuratezza dell’applicazione di campioni di materiale, ecc.)e di utilizzo di tutti gli strumenti e le tecniche necessarie a dare forma al progetto e comunicarlo in tutte le fasi che lo caratterizzano;

Capacità di comunicazione: capacità di presentazione orale del proprio lavoro di ricerca e progetto attraverso l'utilizzo di un linguaggio e un atteggiamento professionali e di una 'regia' comunicativa che tenga in considerazione gli apporti dei singoli componenti del gruppo e delle qualità di ciascuno;

Capacità di lavoro in gruppo: capacità di lavorare all’interno di un gruppo creando un clima collaborativo e di condivisione del carico di lavoro e delle responsabilità, nel rispetto dei singoli elementi del gruppo e delle regole di buona educazione;

Motivazione e partecipazione: puntualità rispetto a tutti gli impegni e le scadenze definite dalla docenza, partecipazione attiva e critica alle varie attività previste dal laboratorio. La valutazione del grado di motivazione e partecipazione verrà effettuata utilizzando anche un sistema di valutazione tra pari, che prevede l’autovalutazione del lavoro di gruppo da parte di tutti componenti del gruppo, per ognuna delle tre consegne previste.

La valutazione finale non consiste nella media matematica dei voti dei valori elaborati consegnati durante il corso ma consiste nella valutazione del progressivo miglioramento qualitativo, in riferimento agli aspetti sopra elencati, dimostrato dal gruppo e dal singolo studente nel corso del succedersi dei diversi elaborati e delle diverse attività pianificate dal Laboratorio. Infatti, le tre consegne programmate per l’elaborato di gruppo dovranno dimostrare la progressiva crescita e maturità del gruppo e del singolo studente in termini di comprensione e applicazione della metodologia progettuale presentata dalla docenza, qualità e approfondimento della ricerca, creatività e attitudine al progetto. La valutazione individuale sarà supportata dall’interazione studente-docente in occasione delle revisioni settimanali, dal sistema di valutazione peer-to-peer, dal risultato del test scritto individuale.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaBertola P., Colombi C., Vacca F., FASHIONabilities. Pianificare e gestire i processi di progettazione del prodotto moda, Editore: Mandragora, Anno edizione: 2018, ISBN: 9788874613878

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
80:00
120:00
Esercitazione
20:00
30:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
6:00
9:00
Laboratorio Di Progetto
14:00
21:00
Totale 120:00 180:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
18/01/2021