logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 052851 - FINAL SYNTHESIS STUDIO SECT. 2
Docente Ceppi Giulio , D'Amico Fortunato , Gribaudo Marco , Samorè Francesco , Villani Emmanuele
Cfu 18.00 Tipo insegnamento Laboratorio
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  18.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Cotutela con mondo esterno

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1160) DESIGN DEL PRODOTTO PER L'INNOVAZIONE***AZZZZA051284 - FINAL SYNTESIS DESIGN STUDIO
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1261) INTEGRATED PRODUCT DESIGN***AZZZZA052851 - FINAL SYNTHESIS STUDIO SECT. 2

Obiettivi dell'insegnamento

The aim of the laboratory is to integrate the knowledge, instruments and methods acquired during the laurea magistrale (equivalent to Master of Science) learning road and systemize them. The laboratory proposes innovative project research topics, in harmony with emerging social, cultural and technical tendencies, to explore new product scenarios. Teaching is carried out with companies, institutions and research and development centres, with the aim of transferring skills that are functional for the development of innovative solutions.


Risultati di apprendimento attesi

Students:
- are familiar with and understand the processes, methods and instruments required for interpreting, in a critical manner, the design themes in the widest context of cultural, social and technological transformation;
- know how to elaborate a design, with particular attention on the functional, typological, structural and technical aspects;
- independently and in a group, operate and communicate the design choices made, developing attitudes towards negotiation, team building, leadership and managing conflict


Argomenti trattati

 

Il processo di glocalizzazione in atto, con il fenomeno delle crescenti mobilità, ha favorito la nascita di nuove connessioni e relazioni, ma anche di nuovi soggetti, nuove comunità globali. Fra gli universi valoriali di maggiore interesse per chi si occupa di Made in Italy c’è quello italico: gli italicisono i cittadini italiani in Italia e fuori d’Italia, ma anche i discendenti degli italiani, gli italofoni e gli italofili ovvero una comunità globale stimata attorno ai 250 milioni di persone nel mondo, alle quali la globalizzazione conferisce significati e potenzialità nuove. Sono popoli in qualche misura post-nazionali, segnati da identità, appartenenze e cittadinanze declinate al plurale, caratterizzate da ibridazione di culture, prodotti, modi e mezzi di produzione. I prodotti che noi definiamo “italici” (ossia riconducibili all’universo valoriale dell’italicità) si affermano e seducono per l’immaginario che veicolano. Prendere coscienza dell’esistenza del “comune sistema di valori” italici, significa infatti iniziare a utilizzarlo come un fattore di promozione e di business.

In particolare l’esperienza del turismo e del rapporto tra italici e Italia può essere la traccia (concentrandosi sull’area tra Milano e Torino, tra Lombradia e Piemonte) in cui immaginare dei possibili percorsi, delle narrazioni, in cui gli oggetti e i loro imballi attraverso la tecnologia IoT diventino portatori di Storytelling, si trasformino in strumenti per creare storie e generare nuove relazioni.

Il percorso progettuale mira a elaborare e attuare modelli smart per la promozione della civilizzazione italica nel mondo. L'intento è quello di creare una  sintesi fra formazione umanistica e cultura progettuale che consenta di acquisire e trasmettere conoscenze storico culturali, in grado di rafforzare il bagaglio conoscitivo dell'italicità – e dall'altra parte generare una nuova imprenditorialità –favorendo una immersione nella cultura italica attraverso nuove esperienze legate al viaggio e ai territori lombardi e piemontesi.

Il vantaggio di partecipare a questo progetto formativo per gli studenti è l'acquisizione di un know how spendibile nel mondo globale e l'opportunità di entrare a far parte di una rete selezionata di rappresentanti creativi della nuova classe dirigente italica.

 

Aziende coinvolte nel Laboratorio: Fondazione Bassetti


Prerequisiti

To attend the Final Synthesis Laboratory, students must pass the 1st year laboratories.


Modalità di valutazione

Il laboratorio consiste in una serie di esperienze progettuali e attività di ricerca mirate a comprendere:

  • Il concetto di italicità
  • Le pratiche progettuali del “percorso turistico” nelle sue diverse accezioni e modalità
  • La definizione di un personaggio italico tra Mi.To e il suo interesse per generare un percorso turistico abilitato rispetto a culture specifiche di italici
  • Lo storytelling progettuale con tecnologie IoT del suddetto personaggio che parta da oggetti esistenti o ne prefiguri di nuovi e che sia capace nel tempo di creare relazioni originali

Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaPiero Bassetti, Svegliamoci italici, Editore: Marsilio, Anno edizione: 2015
Risorsa bibliografica obbligatoriaGiulio Ceppi, Design Storytelling, Editore: Fausto Lupetti Design, Anno edizione: 2013
Risorsa bibliografica obbligatoriaNiccolo' D'Aquino, La rete italica, Editore: Italic Digital editions, Anno edizione: 2017
Risorsa bibliografica obbligatoriaJames Clifford, I frutti puri impazziscono, Editore: Bollati Boringhieri, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica obbligatoriaGustavo Zagrebelsky, Fondata sulla cultura, Editore: Einaudi, Anno edizione: 2014

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
120:00
180:00
Esercitazione
30:00
45:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
9:00
13:30
Laboratorio Di Progetto
21:00
31:30
Totale 180:00 270:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Inglese
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
08/12/2019