logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 052638 - SOFT SKILLS E STRUMENTI PER IL LAVORO
Docente Zambelli Giovanna
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Tirocinio
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  6.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Cotutela con mondo esterno

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1089) DESIGN DELLA MODAM1AZZZZ052638 - SOFT SKILLS E STRUMENTI PER IL LAVORO
M2AZZZZ052638 - SOFT SKILLS E STRUMENTI PER IL LAVORO
M3AZZZZ052638 - SOFT SKILLS E STRUMENTI PER IL LAVORO
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1155) DESIGN DELLA MODA***AZZZZ053681 - SOFT SKILL E STRUMENTI PER IL LAVORO

Obiettivi dell'insegnamento

L’obiettivo del corso Soft Skills e Strumenti per il lavoro è sviluppare competenze trasversali legati alle Soft Skills che contribuiscono, in misura spesso significativa, a migliorare la qualità del lavoro svolto favorendo la crescita professionale.
Si tratta di abilità dette soft perché proprie della sfera personale e delle caratteristiche individuali della persona. Abilità direttamente collegate alle attività lavorative e che possono condizionarne le performance.
L’obiettivo formativo dell’insegnamento Soft Skills e Strumenti per il lavoro è lo sviluppo di competenze complementari a quelle tecnico/professionali acquisite durante il percorso accademico, offrendo la possibilità di disporre di conoscenza teoriche e strumenti pratici, che consentano al giovane di sapersi adattare pienamente all’ambiente professionale e ai cambiamenti che lo caratterizzano.
In tal senso lo studente disporrà di competenze utili a gestire ed affrontare il proprio lavoro e i propri rapporti in maniera ottimale, affrontare situazioni di stress. Obiettivo dell’insegnamento sarà supportare il gruppo nel divenire più produttivo e creativo, anche attraverso una migliore capacità comunicativa e di gestione delle situazioni critiche.
Non solo un Insegnamento sulle soft skills ma un'esperienza di apprendimento per acquisire consapevolezza e approfondire, riconoscere e valorizzare le proprie conoscenze e capacità.


Risultati di apprendimento attesi

I giovani talenti al termine dell’insegnamento avranno compreso come e quanto sia necessario dedicarsi anche alle competenze comportamentali che si ritiene di possedere, non considerandole solo come già facenti parti del proprio bagaglio ma come caratteristiche che possono essere ulteriormente sviluppate attraverso differenti modalità di azione e sperimentazione.


Argomenti trattati

Il percorso si svolgerà in prevalenza attraverso l’utilizzo della metodologia formativa esperienziale o Experiential Learning. Tale metodologia rappresenta un approccio all’apprendimento che considera l’esperienza come fattore significativo di sviluppo, sempre seguita da uno spazio dedicato alla riflessione sull’esperienza stessa. L’esperienza avviene attraverso l’uso della metafora: uno strumento che rompe gli schemi e coinvolge i partecipanti in situazioni sfidanti, caratterizzate da azione, partecipazione diretta e coinvolgimento emotivo. 

L’insegnamento sarà così strutturato:

• Incontro di apertura in plenaria per illustrare la metodologia e introdurre il tema oggetto del percorso:  

–  le professionalità più ricercate e le competenze più richieste oggi nel mondo Luxury Fashion: Il valore delle competenze trasversali in azienda

–  Cosa sono le “Soft Skills”: le competenze trasversali nell’ambito del Mapping, Influencing, Connecting & Innovaction

• n° 6 incontri da 4 ore in plenaria  con suddivisione , in taluni casi, in gruppi di lavoro per approfondimento e sviluppo delle competenze target

- Competenze comportamentali di tipo Personale: Intelligenza emotiva, Gestione del tempo, Orientamento all’obiettivo.

- Competenze comportamentali di tipo Relazionale: Comunicazione, Public Speaking, Negoziazione e gestione dei conflitti, Teamwork e Teambuilding, Leadership, Managing diversity

 - Competenze comportamentali di tipo Cognitivo: Problem solving, Decision making, Creatività.

• Incontro di chiusura in plenaria

–  come scrivere il proprio curriculum valorizzando le competenze soft

–  Il social recruiting e il digital branding

–  verifica e valutazione finale

la gestione degli incontri, in cui i partecipanti saranno suddivisi in sottogruppi, seguirà l’applicazione della metodologia esperienziale, nello specifico l’applicazione del “Ciclo di Kolb” (ciclo dell’apprendimento).


Prerequisiti

Sono ammessi gli studenti al corso di studio: laurea DM270/04 in Design della moda previa pre-iscrizione.

I criteri fissati per la selezione intendono privilegiare gli studenti più maturi e più vicini all’ingresso nel mondo del lavoro.


Modalità di valutazione

Per una più completa valutazione del percorso e dell’apprendimento, sono previste le seguenti modalità e strumenti:

Peer Coaching: all’interno dei sottogruppi saranno formate delle coppie di lavoro sull’obiettivo di apprendimento con lo strumento del Miracle Scale. A ciascuna coppia, periodicamente, sarà chiesto di verificare reciprocamente le azioni effettivamente svolte nella direzione del proprio obiettivo ed analizzare le risorse attivate o necessarie per raggiungerlo. Al termine, ciascun partecipante, disporrà di un feedback individuale rispetto al proprio percorso di apprendimento.

Elaborato finale: ogni partecipante è tenuto a predisporre un elaborato – su format predefinito - relativo al programma svolto durante l’intero percorso. Gli elaborati vengono condivisi e discussi in occasione dell’ultimo incontro. 

Questionario di valutazione: in occasione dell’ultimo incontro ciascun partecipante compilerà un questionario di soddisfazione sul percorso svolto.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaM. Pezzoli (a cura di), Soft skills che generano valore. Le competenze traversali per l'industria 4.0, Editore: FrancoAngeli, Anno edizione: 2017
Risorsa bibliografica obbligatoriaGaetano Carlotto, Soft skills: Con-vincere con le competenze trasversali e raggiungere i propri obiettivi, Editore: FrancoAngeli, Anno edizione: 2017
Risorsa bibliografica obbligatoriaDemetrio Macheda, Social recruiting, soft skills e neuroscienze. Criteri e strumenti per la selezione del personale, Anno edizione: 2017
Risorsa bibliografica obbligatoriaAlessandra La Marca e Elif Gülbay, Didattica universitaria e sviluppo delle soft skills, Editore: Pensa Multimedia, Anno edizione: 2018
Risorsa bibliografica obbligatoriaMartina Fratantuono, L'impatto delle Soft skills sull'Employability e Career success: L'importanza delle Competenze Trasversali , Editore: Edizioni Accademiche Italiane, Anno edizione: 2017

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
86:00
Esercitazione
7:00
14:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 50:00 100:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
27/09/2020