logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 051218 - STORIA DEL DESIGN E DELLA TECNICA
Docente Hockemeyer Lisa
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1090) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALEP1AZZZZ051218 - STORIA DEL DESIGN E DELLA TECNICA
P2AZZZZ051218 - STORIA DEL DESIGN E DELLA TECNICA
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1156) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALENDVAGROSSO086779 - TEORIE E STORIA DEL DISEGNO INDUSTRIALE
PROAGROSSO086779 - TEORIE E STORIA DEL DISEGNO INDUSTRIALE

Obiettivi dell'insegnamento

L'obiettivo dell'insegnamento è quello di fornire un quadro di lettura, critico e orientativo, sul design nazionale e internazionale, a partire dall’inizio del Novecento per arrivare alla stretta contemporaneità


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:
- conosce e comprende i fenomeni cuturali, storici, estetici e di diffusione del gusto e del loro impatto nel progetto;
- applica le conoscenze acquisiti al fine di rilevare gli elementi caratterizzanti di un prodotto quale specchio dei valori associati al marchio e al concetto di "made in Italy", anche per differenza con il contesto internazionale; - sa come orientarsi nella comprensione della genealogia, influenzata da dimensioni sociali, culturali e tecniche, degli artefatti prodotti industrialmente;
- sa analizzare autonomamente e in gruppo in maniera critica i contesti di riferimento.


Argomenti trattati

STORIA DEL DESIGN E DELLA TECNICA 

Il corso di Storia del design e della tecnica si propone di fornire allo studente un’informazione di tipo specifico su tematiche (sia monografiche che trasversali) del design del Novecento e del primo decennio dell'attuale secolo con particolare focus sia sul rapporto tra cambiamento tecnologico e cultura di progetto in relazione a fenomeni storici, socio-culturali, politici ed estetici che ai elementi e valori che distinguono il concetto del ‘Made in Italy’.

Gli argomenti del corso tramite il quale sarà discusso il design del novecento ad oggi ed al quale sarà dedicata attenzione particolare, sono le tre tematiche interdipendenti:

1. Modelli progettuali e produttivi Italiani ed internazionali nel loro contesto

Questa parte del corso che attraversa l’intera durata del semestre verterà sulla presentazione del design italiano del Novecento e del primo decennio del XXI secolo, messo in relazione ed a confronto con modelli progettuali e produttivi di altri contesti e realtà geografici, economici, socio-politici e culturali. 

2. Uno sguardo critico al indomani

A tempo limitato, lo studente, guidato da una domanda conducente relativo ad un tema del corso, analizza e mette a confronto criticamente la 'contemporaneità' o 'l'attualità' dei prodotti di design presentati al Salone del Mobile, incluso Satellite e Fuori Salone, che si terranno a Milano nell'Aprile 2019.

3. Rapporti tra tecnologia e design

Questa parte che accompagna la prima, approfondisce i temi che riguardano il design italiano ed internazionale del novecento fino ad oggi nel loro contesto storico, socio-culturale, politico ed estetico attraverso l'impatto del progresso tecnologico.

METODOLOGIA DIDATTICA

A garanzia del corretto espletamento del corso, dichiaro l'obbligo di frequenza per gli studenti iscritti al corso e di accettare come iscritti gli studenti che lo risultano al momento dell'inizio del corso.

Il corso è organizzato per l’intera durata del semestre per lezioni ex-cathedra che, dopo l’introduzione dei temi definiti dal parte del docente, saranno accompagnati dalle esposizioni dell’approfondimento su questi, da parte degli studenti stessi.

Il corso intende in tal modo garantire allo studente conoscenza e capacità di orientamento nella disciplina, ma anche sviluppare nello stesso un atteggiamento critico personale e attivare capacità di comunicazione scritta e pubblica in modo antonomo ed in gruppo.

Oltre alla bibliografia di sotto indicata, ulteriori riferimenti bibliografici, sia per le lezioni sia per le valutazioni, verranno indicati durante le lezioni in aula, via mail e via Beep. 

 


Prerequisiti

Nessun pre-requisito richiesto per la frequenza di questo insegnamento


Modalità di valutazione

 

La valutazione del corso verterà su tre appuntamenti che corrispondono ai tre temi trattate durante l’intera durata del corso: 

1. Un lavoro presentato in forma digitale, su una presentazione orale in gruppo che verterà sulla critica valutazione dutilità delle spiegazioni di tipo tecnologico nel design del prodotto..La domanda verrà precisato al inizio del corso dal professore. L'esito di questa prova porta 25% del voto finale. 

Le presentazioni per quale sia il numero di partecipanti dei gruppi  che il calendario verrà stabilito al inizio del corso, si verteranno durante l’intera durata del corso accompagnando la tematica principale di esso.

2. Una consegna scritta individuale di circa 1.200 parole su un tema preparato dallo studente su una ricerca relativa ai temi del corso e compiuto in campo in occasione del Salone del Mobile 2019, guidato da una domanda specificato dal professore al inizio del corso. (Data di consegna: da stabilire), l'esito di questa prova porta 25 % del voto finale. 

3. Prova scritta sui contenuti del corso. La bibliografia obbligatoria per questa prova è allegato al programma e verrà aggiornato con testi specifici durante il corso. Questa prova è scritta, e si verterà a conclusione del corso (Data da stabilire). L'esito di questa prova porta 50 % del voto finale.  

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaAndrea Branzi, Introduzione al Design Italiano: Una modernità incompleta, Editore: Baldini & Castoldi, Anno edizione: 2015, ISBN: 978-88-6852-137-0
Risorsa bibliografica obbligatoriaFinessi, B., TDM7: Il design italiano oltre le crisi. Autarchia, austerità, autoproduzione, Editore: Corraini Edizioni, Anno edizione: 2014, ISBN: 978-88-7570-449-0
Note:

Catalogo della mostra 'Il design italiano oltre le crisi. Autarchia, austerità, autoproduzione' tenuto alla Triennale di Milano in 2014. Testi di vari autori. Fonte obbligatorio per il corso.

Risorsa bibliografica obbligatoriaBassi, A; Riccini, R., Design in Triennale 1947-1968. Percorsi tra Milano e Brianza., Editore: Silvana, Anno edizione: 2004, ISBN: 8882158268
Note:

Catalogo della mostra che prosegue il programma di iniziative "Biennale di Monza - Triennale di Milano. Dal 1923 una storia che parla di futuro", promosso in occasione dell'ottantesimo anniversario della prima Mostra Internazionale delle Arti Decorative di Monza. Edizione bilingue italiano-inglese.

Risorsa bibliografica obbligatoriaRiccini, R., Pensare la tecnica, progettare le cose. Storie dal design italiano 1945 - 1980, Editore: archetipolibri, Anno edizione: 2012, ISBN: 9788866331063
Risorsa bibliografica obbligatoriaPenny Sparke, l'asino di paglia: kitsch per turisti o proto-design? artigianato e design in italia, 1945-1960, Editore: AisDesign http://www.aisdesign.org/aisd/the-straw-donkey-tourist-kitsch-or-proto-design-craft-and-design-in-italy-1945-1960
Risorsa bibliografica obbligatoriaLisa Hockemeyer, Rilettura: l'articolo "the straw donkey": riscoprire una mostra, Anno edizione: 2014 http://www.aisdesign.org/aisd/the-straw-donkey-paper-a-re-discovery-of-an-exhibition
Risorsa bibliografica obbligatoriaAdrian Forty, Objects of Desire:Design and Society since 1750, Editore: Thames & Hudson, New York, Anno edizione: 1992
Risorsa bibliografica obbligatoriaUlteriori riferimenti bibliografici verranno indicati e distribuiti durante le lezioni, via mail e via Beep.
Risorsa bibliografica facoltativaFiell, C., DOMUS 1928-1999: the very best from the seminal architecture and design journal, , Editore: Taschen, Anno edizione: 2006
Risorsa bibliografica facoltativaGrace Lees-Maffei, Kjetil Fallan, Penny Sparke, Lisa Hockemeyer..., Made in Italy: Rethinking a Century of Italian Design, Editore: Berg Publishers, London, Anno edizione: 2013
Risorsa bibliografica facoltativaAndrea Branzi, The Hot House: Italian New Wave Design, Editore: Thames & Hudson, London, Anno edizione: 1984

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
43:00
86:00
Esercitazione
7:00
14:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 50:00 100:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
20/11/2019