logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 097392 - LABORATORIO DI FONDAMENTI DEL PROGETTO
Docente Ferrari Alessandro , Milani Giovanni Pietro , Palmieri Stefania
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1090) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALEP4AZZZZA097392 - LABORATORIO DI FONDAMENTI DEL PROGETTO

Obiettivi dell'insegnamento

Il laboratorio di Fondamenti del progetto costituisce la prima esperienza specificamente progettuale che lo studente incontra nel suo iter degli studi.
Il laboratorio ha la finalità di impostare le capacità per inquadrare il contesto problematico in termini di opportunità progettuali, vincoli, possibilità, selezione e gerarchizzazione delle priorità; per analizzare l'interazione utente-prodotto-artefatto comunicativo-spazio lungo tutto il ciclo di vita; per analizzare gli artefatti e i sistemi di artefatti nelle loro caratteristiche formali, strutturali, funzionali, tipologiche, morfologiche, relazionali, ergonomiche ecc. In fase di sintesi progettuale, queste conoscenze vengono fatte confluire nelle attività di sviluppo-progetto che comportano la capacità di tradurre i bisogni in requisiti; di
definire, in base alle prestazioni richieste, i materiali, le parti componenti, le tecnologie e i metodi di sviluppo. Obiettivo di questo nucleo formativo fondante, è quello di fornire allo studente strumenti metodologici efficaci per affrontare fin dal primo approccio tematiche progettuali differenti ad una scala di media complessità.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:
- conosce e comprende le ragioni della forma, gli ambiti progettuali di riferimento e le richieste della committenza;
- sa agire all’interno di un set di vincoli dati per individuare percorsi progettuali;
- in autonomia e in gruppo opera e comunica le scelte effettuate per visualizzare le idee e comunicare il progetto, sviluppando attitudini alla negoziazione, al teambuilding,all'assunzione di leadership e alla gestione del conflitto


Argomenti trattati

Programma

Obiettivo del laboratorio è quello di consentire agli studenti del primo anno del corso di laurea un’esperienza progettuale nell’ambito del design del prodotto, che consenta loro di avvicinarsi in maniera sperimentale alle varie fasi che caratterizzano lo sviluppo del processo di creazione e ridefinizione di un oggetto industriale.

I metodi del design e le problematiche dell’innovazione di prodotto e di processo, coniugate con quelle della qualità, della sostenibilità, dell’ergonomia costituiranno la base della ricerca progettuale.

Il laboratorio prevede lezioni teoriche, a supporto e di inquadramento alle principali tematiche, e l’elaborazione di un lavoro di progetto con verifiche degli stati di avanzamento. Durante il semestre verranno anche proposte delle esercitazioni con la formula dell’ex-tempore da sviluppare in aula.

Ambito di applicazione del laboratorio è quello della progettazione di soluzioni riferite all’insieme degli artefatti della quotidianità in diversi contesti e per diverse categorie di utenza.

Partendo dall’analisi di oggetti anonimi d’uso comune e di artefatti concepiti da maestri del design, prendendo in considerazione gli aspetti funzionali, tipologici, tecnologici, ergonomici, formali e di sostenibilità, gli studenti saranno avviati allo sviluppo progettuale di un prodotto di bassa complessità in grado di soddisfare i bisogni dell’utente.

 

 

Bibliografia

Pizzocaro S., Figiani M. (a cura di),Argomenti di ergonomia - un glossario (1° e 2° vol.), , Editore: Franco Angeli, Milano,, Anno edizione: 2010

Bonsiepe G.,Teoria e pratica del progetto industriale, , Editore: Feltrinelli, Milano,, Anno edizione: 1993

Eric H., Cornish N.,Materiali, progetto industriale e design, , Editore: Hoepli, Milano,, Anno edizione: 1992

Maeda John, Le leggi della semplicità, Editore Bruno Mondadori, Milano 2006

Norman D.A.,La caffettiera del masochista, , Editore: Giunti, Firenze,, Anno edizione: 1997

M.Canina, E. Coccioni, L. Anselmi, S. Palmieri,Designing a creativity training plan for companies, , Editore: DRS // CUMULUS 2013, 2nd International Conference for Design Education Researchers, Oslo,, Anno edizione: 2013

Ulrich T.K., Eppinger S.D.,Progettazione e sviluppo di prodotto, , Editore: McGraw-Hill, Milano,, Anno edizione: 2007

Vezzoli C., Manzini E.,Design per la sostenibilità ambientale, patrocinio Nazioni Unite (DESD), , Editore: Zanichelli Editore, Bologna,, Anno edizione: 2007


Prerequisiti

Non sono richiesti pre-requisiti per la frequenza dell'insegnamento.


Modalità di valutazione

 

Modalità di valutazione

Le esercitazioni preliminari verranno sviluppate da gruppi di studenti, così come il progetto finale.

Gli ex-tempore saranno sviluppati individualmente. La valutazione del profitto sarà periodica e individuale.

Ogni studente sarà tenuto a redigere stati di avanzamento del proprio lavoro secondo le indicazioni fornite e le scadenze prefissate.

La valutazione terrà in considerazione la partecipazione continua ed attiva dello studente ai momenti collegiali di dibattito e confronto relativi alle tematiche proposte, alle verifiche e agli stati di avanzamento.

Durante il semestre sono previste prove in itinere, la cui media concorre a determinare la valutazione conclusiva in fase di consuntivazione.

 


Bibliografia

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
80:00
120:00
Esercitazione
20:00
30:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
6:00
9:00
Laboratorio Di Progetto
14:00
21:00
Totale 120:00 180:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.2 / 1.6.2
Area Servizi ICT
04/06/2020