logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 097376 - STRUMENTI E METODI DEL PROGETTO
Docente Rossi Michela
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1087) DESIGN DEGLI INTERNII3AZZZZ097376 - STRUMENTI E METODI DEL PROGETTO

Obiettivi dell'insegnamento


L'insegnamento ha come obiettivo la sperimentazione delle tecniche di digitali e non,
applicate alla comunicazione del progetto. Lo studente é condotto dapprima in un percorso conoscitivo degli strumenti e dei linguaggi espressivi della comunicazione del progetto. Nella fase successiva applicherà gli strumenti appresi.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:
- conosce e comprende strumenti e linguaggi espressivi della rappresentazione del progetto;
- è in grado di realizzare la presentazione del proprio progetto applicando conoscenze tecniche e linguistiche appropriate;
- in autonomia individua i mezzi e gli strumenti di comunicazione idonei al contesto di riferimento.


Argomenti trattati

Il corso segue e integra il Laboratorio del Disegno e affronta un corpus eterogeneo di nozioni, metodi e pratiche inerenti il disegno digitale che consentano di gestire compiutamente le diverse fasi del  progetto nell'attività professionale del designer d'interni, sviluppando la capacità di integrazione tra le diverse modalità di disegno, rappresentazione (analogica e digitale, vettoriale e raster, 2D e 3D) e presentazione in riferimento alle diverse fasi del progetto.

Gli strumenti del disegno vettoriale sono applicati alla rappresentazione bi e tridimensionale del progetto a partire dalla sua conoscenza diretta con l’esercizio elementare del rilievo diretto, che costituisce una base didattico e progettuale importante.

  • Disegno digitale

◦ Principi di grafica raster

◦ Elaborazioni di grafica raster applicate alla rappresentazione del progetto

◦ Applicazioni di grafica vettoriale al disegno architettonico

◦ Disegno CAD

◦ Principi di progettazione BIM

◦ Modellazione BIM con Archicad

◦ Rappresentazione normata del progetto

◦ Rielaborazione grafica e presentazione del progetto

  • Elementi di rilievo misurato per gli interni

◦ strumenti e tecniche di rilievo diretto e indiretto

◦ restituzione grafica del rilievo


Prerequisiti

Non sono richiesti pre-requisiti per la frequenza dell'insegnamento.


Modalità di valutazione

La frequenza al corso non è obbligatoria, ma è funzionale alla preparazione e al superamento dell’esame, che prevede la consegna di un’esercitazione finale preceduta da alcune esercitazioni preliminari individuali svolte durante il semestre e finalizzate all'acquisizione e alla sperimentazione di tecniche di rappresentazione digitale applicabili al disegno tecnico architettonico e agli interni in particolare. 

L’esercitazione finale prevede la redazione di tavole a partire dal modello BIM, integrando software diversi finalizzati alla qualità grafica della rappresentazione tecnica (disegni autorizzatori ed esecutivi) e di presentazione (tavola da concorso) di un progetto di interni assegnato dal docente. Il lavoro collaborativo prevede l'elaborazione individuale e la successiva aggregazione di spazi sviluppati dai componenti del gruppo, con consegna di elaborati e valutazione individuali.

La regolare partecipazione al corso e la consegna puntuale delle esercitazioni concorre a determinare la valutazione conclusiva; gli studenti lavoratori impossibilitati a frequentare sono invitati a concordare direttamente con il docente modalità di frequenza alternativa con revisioni regolari durante il semestre. 

La valutazione delle esercitazioni preliminari e di quella finale riguarda:

- la correttezza della rappresentazione tecnica (applicazione delle norme UNI e delle convenzioni).

- completezza e rispondenza del lavoro al tema assegnato;

- la qualità grafica e l'efficacia comunicativa delle tavole.

Per superare l'esame è necessario che il disegno non presenti errori (tratti, spessori) e incongruenze tra sezioni diverse e/o la mancanza di elementi grafici convenzionali. La qualità e l'eleganza grafica determinano un giudizio più o meno alto. Chi non ha la frequenza al corso deve sostenere anche un colloquio sui contenuti teorici e sulla conoscenza dei software applicati.

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaChuck Eastman, il BIM guida completa al Building Information Modeling per committenti, architetti, ingegneri, gestori immobiliari e imprese., Editore: Hoepli, Anno edizione: 2016
Risorsa bibliografica facoltativaChuck Eastman, BIM handbook: a guide to building information modeling for owners, managers, designers, engineers, and contractors, Editore: Wiley, Anno edizione: 2005
Risorsa bibliografica facoltativaPeter Shirley, Michael Ashikmin et al.,, Fundamentals of computer graphics, Editore: Wellesley, Anno edizione: 2005 http://khosach.info/store/msresource/it/book/Fundamentals%20of%20Computer%20Graphics%20--%20Peter%20Shirley.pdf

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
45:00
90:00
Esercitazione
0:00
0:00
Laboratorio Informatico
5:00
10:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
0:00
0:00
Totale 50:00 100:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
19/09/2020