logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2018/2019
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 096339 - LABORATORIO DI ANALISI DELLA CITTA' E DEL TERRITORIO
Docente Fedeli Valeria , Rabaiotti Gabriele
Cfu 8.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1093) URBANISTICA: CITTA' AMBIENTE PAESAGGIO***ALA096339 - LABORATORIO DI ANALISI DELLA CITTA' E DEL TERRITORIO

Obiettivi dell'insegnamento

Il laboratorio di Analisi della città e del territorio si propone come un’introduzione alla lettura dei fenomeni insediativi, all’osservazione della città e del territorio e alla comprensione delle relative dinamiche sociali ed economiche. Il laboratorio affronta tali tematiche in modo integrato, proponendo riflessioni, esercizi di lettura, esperienze di osservazione, utili per ricostruire la complessità dei fenomeni territoriali.


Risultati di apprendimento attesi

Il Laboratorio guarda alla analisi urbana e territoriale come a:

- una forma di intelligenza, ovvero una capacità di capire, di interpretare, di leggere, di produrre idee, di progettare intorno ai grandi temi che riguardano la relazione tra spazio e società, tra luoghi e vita delle persone: il tema dell’abitare, del muoversi sul territorio, la qualità della vita e delle relazioni sociali, la vita e la morte delle grandi città, l’ambiente e il paesaggio. Un’intelligenza che si sviluppa leggendo, studiando, guardando immagini, interpretando codici comunicativi, imparando a disegnare ed esprimere i propri pensieri.

- un’esperienza che si può sperimentare solo nella forma “andare e vedere”. Gran parte del laboratorio si svolge fuori dall’aula. Perché non è possibile conoscere una città senza averla attraversata e averne percorso le strade; non è possibile capire il senso di un luogo, di uno spazio aperto, anche di uno sterro all’apparenza privo di significato, senza averne esplorato i confini. Non è possibile comprendere un’architettura senza leggerla nel suo contesto, dove il volume presta il fianco alla luce e invecchia con il tempo, dove posso riconoscere le attenzioni di chi la abita nel quotidiano e cogliere le relazioni o le contraddizioni con l’ambiente circostante

- una possibilità di azione. Le questioni che trattiamo hanno tutte un risvolto progettuale. Non nel senso classico del progetto di architettura che magari qualcuno conosce se ha studiato all’artistico o da geometra, ma in un’accezione più ampia. Significa che i nostri saperi non sono solo teorici, ma sono mossi dalla domanda: che fare?

In questa prospettiva Il Laboratorio si propone di mettere lo studente nelle condizioni di sviluppare:

- la capacità di usare un linguaggio scientifico appropriato rispetto all'analisi della città e del territorio

- la capacità di fare uso di tecniche di analisi urbana e territoriale in forma autonoma e progressivamente critica

- le capacità di rappresentare i risultati dell'analisi in maniera efficace e critica

- la capacità di argomentare e discutere il progetto di analisi, la sua implementazione, i suoi risultati con pari e con esperti


Argomenti trattati

Ill laboratorio di Analisi della città e del territorio si articola in due tempi.

PRIMO TEMPO\ COME CAMBIA LA CITTA':  Lezioni e contributi ex-cathedra, alcune riflessioni e riferimenti di base relative allo studio delle strutture insediative (che cos’è la città, che cos’è il territorio, come si leggono, ecc.) forniscono conoscenza di base relativa a come apprendere e sviluppare in autonomia progetti di analisi urbana e territoriale, intersecando il contributo delle scienze sociali e della analisi delle politiche. Le esercitazioni in classe, da svolgere singolarmente o in piccoli gruppi, avranno lo scopo di proporre agli studenti occasioni per sperimentare i principi e metodi di analisi appresi. Il laboratorio propone agli studenti una serie di esercitazioni - progressive come difficoltà - utili ad acquisire strumenti e tecniche per l’osservazione, la descrizione, l’interpretazione delle forme urbane. Fornisce progressivamente strumenti per l'analisi e la rappresentazione del fenomeno urbano.

Una serie di lezioni ex cathedra che propongono un viaggio “urbanistico” attraverso città del mondo, scelte in chiave paradigmatica ed illustrativa delle principali questioni urbane, a partire dalla identificazione delle concettualizzazioni dell'urbano offerte dalla letteratura: in particolare nella prima parte del corso si affronterà una ricostruzione delle caratteristiche peculiari della città nel passato e nel presente, per poi introdurre un ragionamento sulle sfide che la città del futuro ci propone come analisti e poi come progettisti.

I contributi ex-cathedra sono arricchiti da forme non tradizionali di analisi urbana: cinema, teatro, arte sono di volta in volta usati per affrontare nodi problematici e concettuali. Una serie di uscite sul campo permettono di incontrare la città, nelle sue multiformi manifestazioni, a partire da prospettive diverse: la stratificazione storica, la complessità sociale, la dimensione estesa oltre i confini amministrativi...

SECONDO TEMPO\ IL FUTURO DELLA CITTA': Nella seconda parte del corso si propone agli studenti di sviluppare la lettura di un contesto urbano o territoriale scelto in accordo con la docenza: l’esercitazione, svolta in gruppo, sarà l’occasione per sperimentare nella concretezza che cosa significa per la città superare i confini e assumere una dimensione regionale. Le aree di studio saranno scelte in modo tale da affrontare problematiche di particolare attualità nella città contemporanea (città ed immigrazione, attori sociali e processi di riqualificazione urbana, mobilità e identità territoriale, competizione economica e abbandono ecc.). Anche nella seconda fase brevi comunicazioni, approfondimenti specifici ed esposizioni di lavori esemplari saranno da supporto al lavoro degli studenti.

Il corso si chiude con un’esposizione da parte degli studenti dei lavori conclusivi, che verranno preparati dagli studenti organizzati in gruppi da quattro o cinque.

Durante tutto il laboratorio sarà conferita una particolare attenzione alla rappresentazione e comunicazione dei fenomeni osservati che spazierà dalla lettura di carte ad alcune fondamentali nozioni di disegno, grafica (fotografia, disegno simbolico, disegno tecnico o artistico) e di cultura della rappresentazione più in generale.


Prerequisiti

Il Laboratorio si colloca al primo semestre del primo anno e quindi si propone di offrire una prima occasione di formazione di base sull'analisi della città e del territorio; in questo senso non prevede conoscenze o expertise pre-acquisiti, ma valorizza ovviamente le esperienze maturate dagli studenti nel corso degli studi superiori.


Modalità di valutazione

Il corso prevede una serie di prove intermedie utili per verificare il progressivo apprendimento dei contenuti del corso, svolte sia in forma individuale che di gruppo (presentazione di elaborati parziali, produzione di testi autonomi, analisi grafica di contesti specifici).

L’esame finale, svolto nella sola forma orale, sarà organizzato attraverso la presentazione di gruppo del lavoro conclusivo del corso, con particolare attenzione a tre aspetti:

1. qualità del lavoro di analisi svolto;

2. qualità delle relazioni di collaborazione che il gruppo ha saputo instaurare;

3. capacità di restituire in modo convinto e argomentativo le proposte di lavoro.

I docenti proporranno una valutazione del lavoro conclusivo comune a tutti gli studenti del gruppo, ma la valutazione finale del singolo studente si comporrà integrando anche la valutazioni intermedie e i lavori svolti in modo individuale.

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaTeresa Pullano, Neil Brenner (Harvard University) Stato, spazio, urbanizzazione planetaria, Editore: guerini, Anno edizione: 2016
Note:

in pubblicazione corso Fedeli/Rabaiotti

Risorsa bibliografica obbligatoriaBALDUCCI, ALESSANDRO FEDELI, VALERIA CURCI, FRANCESCO, Oltre la metropoli. L'urbanizzazione regionale in Italia, Editore: Guerini, Anno edizione: 2017, ISBN: 9788862506618
Note:

corso fedeli rabaiotti

Risorsa bibliografica obbligatoriaA. Balducci, V. Fedeli, F. Curci, Ripensare la questione urbana. Regionalizzazione dell'urbano in Italia e scenari di innovazione, Editore: Guerini, Anno edizione: 2017, ISBN: 8862506899
Note:

corso fedeli rabaiotti

Risorsa bibliografica obbligatoriaA. Balducci, V. Fedeli, F. Curci, Metabolismo e regionalizzazione dell'urbano: esplorazioni della regione urbana milanese, Editore: Guerini, Anno edizione: 2017, ISBN: 8862506902

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
29:00
31:25
Esercitazione
19:00
20:34
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
0:00
0:00
Laboratorio Di Progetto
48:00
52:00
Totale 96:00 103:59

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.4 / 1.6.4
Area Servizi ICT
10/07/2020