logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2017/2018
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 051650 - ECONOMIA REGIONALE
Docente Camagni Roberto
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1017) ARCHITETTURA - ARCHITETTURA DELLE COSTRUZIONI***AZZZZ051650 - ECONOMIA REGIONALE
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1018) ARCHITETTURA - PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA***AZZZZ051650 - ECONOMIA REGIONALE
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1136) ARCHITETTURA***AZZZZ051650 - ECONOMIA REGIONALE
A12AZZZZ051650 - ECONOMIA REGIONALE
T12AZZZZ051650 - ECONOMIA REGIONALE

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il corso intende illustrare un ampio ventaglio di teorie sulla struttura e lo sviluppo territoriale, impartite dalle sotto-discipline dell’economia urbana e regionale, finalizzate a costruire un background indispensabile per il pianificatore e l’architetto, che operano attraverso il monitoraggio, l’interpretazione, l’orientamento e la trasformazione dei processi di trasformazione del territorio.

 

Interpretazione e trasformazione sono le due azioni fondamentali al cui supporto il corso è dedicato: in sintesi, analisi e politiche (o analisi per migliori politiche).

 

Il carattere dell’insegnamento è soprattutto teorico, ma molti degli strumenti di interpretazione proposti hanno risvolti direttamente operativi. In particolare la teoria della rendita fondiaria e immobiliare apre scorci importanti e innovativi per politiche sulla fiscalità delle trasformazioni urbane.

 

Il corso è organizzato sulla base dei tre diversi concetti di spazio che sono sottesi ai diversi modelli interpretativi: spazio fisico-metrico, spazio omogeneo-astratto e spazio diversificato-relazionale, in una sequenza che contraddistingue anche l’evoluzione concettuale complessiva della teoria spaziale-territoriale.

Si utilizzeranno due manuali, integrando singole parti degli stessi:

R. Camagni, Principi di economia urbana e territoriale, Carocci, Roma, 2012

R. Capello, Economia regionale, seconda edizione, Il Mulino, Bologna, 2015

 

  1. Lo spazio fisico-metrico: la teoria della localizzazione

1.1. Il principio di agglomerazione (Camagni, cap. 1, senza 1.2.2 e 1.2.3)

1.2. Il principio di accessibilità: von Thünen e Alonso (Camagni, cap. 2, senza 2.5 e 2.6)

1.3. Il principio di interazione spaziale e il modello gravitazionale (Camagni, par 3.1 e 3.2)

1.4. Il principio di gerarchia e la struttura del sistema urbano (Camagni, cap. 4)

1.5. La teoria della rendita fondiaria e immobiliare (Camagni, cap. 6)

 

  1. Lo spazio omogeneo-astratto: la crescita regionale

2.1. Il principio di competitività (Camagni, cap. 5)

 

  1. Lo spazio diversificato-relazionale: dalla prossimità al capitale territoriale

3.1. Mega-città e città innovative (Capello, par. 8.4)

3.2. I distretti industriali (Capello, par. 8.2)

3.3. Il milieu innovateur (Capello, par. 9.3)

3.4. Il concetto di capitale territoriale (Capello, par. 9.8)


Note Sulla Modalità di valutazione

L’esame si svolge in forma scritta. A metà corso, alla fine della prima parte, si dà l’opportunità agli studenti di un esame intermedio che consente, alla fine del corso, di svolgere l’esame finale solo sulle parti 2 e 3. L’esame scritto prevede, per ogni parte (1 e 2-3) due domande obbligatorie e una domanda a scelta fra diverse alternative.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaCamagni Roberto, Principi di economia urbana e territoriale,, Editore: Carocci, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica obbligatoriaCapello Roberta, Economia regionale, seconda edizione, Editore: Il Mulino, Anno edizione: 2015

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
22.0
esercitazione
18.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
04/04/2020