logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2017/2018
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 051680 - LABORATORIO DI SINTESI FINALE-P2
Docente Anselmi Laura , Bolzan Patrizia , Canina Maria Rita , Del Curto Barbara , Grasselli Andrea
Cfu 18.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1090) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALE***AZZZZA051680 - LABORATORIO DI SINTESI FINALE-P2
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1156) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALEARRAZZZZA099463 - LABORATORIO DI SINTESI FINALE - P2
NDVAZZZZA099463 - LABORATORIO DI SINTESI FINALE - P2
PROAZZZZA099463 - LABORATORIO DI SINTESI FINALE - P2

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il Laboratorio è finalizzato a fornire gli strumenti utili per interpretare in modo critico le tematiche del progetto in un ampio contesto di trasformazioni culturali, sociali e tecnologiche che identificano sempre nuovi scenari e nuovi stili di vita.

Il Laboratorio di Sintesi rappresenta il momento finale di un percorso didattico triennale e vuole proporsi come momento di confronto anche con il mondo aziendale per preparare gli studenti ad un possibile ingresso nel mondo del lavoro o per proseguire gli studi attraverso Lauree Magistrali o Master con una maggiore consapevolezza della realtà esterna. Per questo motivo questo Laboratorio prevede il coinvolgimento di aziende che collaborano, all’interno dell’esperienza didattica, lungo tutto il processo progettuale simulando una reale commessa. Le tematiche quindi saranno diversificate in base agli ambiti progettuali proposti dalle aziende.

Il Laboratorio si avvarrà di metodologie Design Thinking finalizzate all’innovazione di prodotto attraverso un approccio Human Centred  per aumentare le prestazioni dei prodotti e migliorare le condizioni psico-fisiche degli utenti.

L’obiettivo principale è far emergere come il processo di Design, integrato al processo di creatività, costituisca un forte valore aggiunto e un elemento imprescindibile per arrivare all’innovazione.

Il Laboratorio si struttura in tre fasi principali (analisi, concept, sviluppo progetto) ognuna delle quali si conclude con una prova in itinere che prevede una consegna cartacea degli elaborati e una presentazione multimediale (max 8-10 min)

Le tre fasi:

   -analisi (Define the Problem, Needfinding, Benchmarking)

   -concept (Concept Generation, Brainstorming)

   -sviluppo progettuale (Prototype, Test)

rappresentano il processo iterativo di Design Thinking che si avvale per il suo sviluppo di tecniche di co-design attraverso il coinvolgimento degli utenti e di tecniche di creatività per stimolare il pensiero laterale.

Il progetto finale sarà individuale o di massimo due studenti ma è richiesto che sia esplicitato il contributo specifico di ciascuno studente.

Un team di docenti, assistenti, professionisti esterni, collaboreranno all’esperienza didattica condividendo la propria competenza e i propri punti di vista per calare gli studenti in un contesto di lavoro reale.


Note Sulla Modalità di valutazione

La frequenza al Laboratorio è obbligatoria.

Particolare importanza verrà data alla effettiva "partecipazione attiva" alle varie attività del laboratorio, all'interesse dimostrato ed alla individuale maturità e autonomia di approfondimento dei temi trattati e di elaborazione degli stessi

Durante il semestre sono previste delle prove in itinere obbligatorie il cui esito concorrerà a determinare la valutazione finale del Laboratorio 

Gli aspetti principali che verranno valutati nelle prove in itinere oltre a quelli sopra esplicitati: 
- Coerenza metodologica.
- Capacità critiche e attitudini al progetto.
- Originalità e aspetti innovativi del progetto
- Capacità di sintesi e di rappresentazione grafica
- Capacità retoriche e relazionali.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaMootee I., Design Thinking for Strategic Innovation, Editore: Wiley, Anno edizione: 2013
Risorsa bibliografica obbligatoriaE. Sanders, P.J. Stappers, Convivial Toolbox. Generative Research for the front end of design, Editore: BIS, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica obbligatoriaM. Stickdorn, J. Schneider, This is Service Design Thinking, Editore: Wiley, Anno edizione: 2011
Risorsa bibliografica obbligatoriaM. Michalko, Strumenti per la creativita'. Il manuale completo delle tecniche per generare velocemente nuove idee, Editore: Alessio Roberti Ed., Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica obbligatoriaCanina M., IndossaME - Il design e le tecnologie indossabili, Editore: FrancoAngeli, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica obbligatoriaNorman D. A., Emotional Design, Editore: Apogeo, Anno edizione: 2004
Risorsa bibliografica obbligatoriaE. de Bono, Creativita' e pensiero laterale, Editore: BUR, Anno edizione: 1998

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
120.0
esercitazione
30.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
9.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
21.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
14/12/2019