logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2017/2018
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 051321 - LABORATORIO DI SINTESI FINALE I2
Docente Fiammenghi Luca , Ottomanelli Michele , Piardi Silvia Elvira Maria , Ratti Andrea , Villa Alessandro
Cfu 20.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1087) DESIGN DEGLI INTERNI***AZZZZA051321 - LABORATORIO DI SINTESI FINALE I2
I2AZZZZ052141 - DESIGN EXPLORER: EVENTI E INIZIATIVE DI DESIGN A SCELTA DELLO STUDENTE
052141 - DESIGN EXPLORER: EVENTI E INIZIATIVE DI DESIGN A SCELTA DELLO STUDENTE
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1153) DESIGN DEGLI INTERNI***AZZZZA096497 - LABORATORIO DI SINTESI FINALE - I2

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Floating Design

La relazione tra acqua e terra, tra temporaneo e permanente, tra cittadini e cittadini temporanei sono alla base delle riflessioni della proposta progettuale che si presenta nel laboratorio. La sintesi finale consiste nella comprensione dei processi e dei metodi del progetto, applicati su un largo ventaglio di proposte. Il laboratorio intende accompagnare gli studenti alla scoperta del design di interni in un contesto culturale cangiante e in contesti fisici a contatto con l’acqua, confrontandosi con temi che vanno dalla dimensione dell’abitare minimo (cabina di nave, stanza d’albergo), ai linguaggi degli spazi collettivi, ai diversi temi legati all’esposizione.

Parole chiave sono: turismo urbano, mobilità, abitare in movimento, acqua.

Il tema del laboratorio è la progettazione di micro-architetture galleggianti.

Il contesto fisico di riferimento sono i Navigli milanesi, l’ambito di interesse il design di spazi dedicati ad ospitare diversi tipi di attività in occasione di eventi, come per esempio la Design week o la settimana della Moda.

Il supporto fisico è costituito da strutture galleggianti di dimensioni e tecnologie date.

Su tali strutture si sviluppano diversi progetti di spazi: tali spazi possono essere destinati, a titolo esemplificativo:

-       alla residenza temporanea, con le sue diverse connotazioni - da quello low -cost ad alta densità, all’appartamento di lusso, (ostello/residence/hotel diffuso)

-       ad ospitare eventi,

-       a servizi alla residenza, come la ristorazione o altre forme di living e di spazio collettivo,

-       all’esposizione di oggetti,

-       alla vendita in forma di temporary store,

-       ad altre idee che possono nascere durante il lavoro ed essere discusse collegialmente.

Il lavoro si svolge in diverse fasi: dalla definizione del master plan in cui sono indicate le funzioni che si intendono definire nelle diverse strutture, fino al design di una singola struttura, sempre tenendo presenti le peculiarità del progettare - sul bordo tra terra e acqua - oggetti galleggianti e semoventi.

Sono previste attività che intrecciano lezioni ex cathedra, contributi di esperti, visite ed esercitazioni laboratoriali, e sono programmate esercitazioni progettuali a crescente livello di complessità e con differenti temporalità.

Si sottolinea la consapevolezza che il progetto contemporaneo è continuamente a confronto con il rapido mutare delle condizioni, delle persone, dei contesti; obiettivo è addestrare i futuri progettisti al dialogo tra competenze e risorse diverse, con attori e contesti mutevoli. Temporaneità, capacità adattiva, resilienza sono parole di riferimento: la metafora dell’acqua sembra rispondere bene a questi concetti.

 La verifica dell'apprendimento avverà attraverso esercitazioni programmate durante il semestre e attraverso la presentazione del lavoro finale. Istruzioni dettagliate sui materiali da presentare (tavole, modelli, relazioni, presentazioni) saranno date all'inizio del corso.

 


Note Sulla Modalità di valutazione

La verifica dell'apprendimento avverà attraverso esercitazioni programmate durante il semestre e attraverso la presentazione del lavoro finale. Istruzioni dettagliate sui materiali da presentare (tavole, modelli, relazioni, presentazioni) saranno date all'inizio del corso.

Si intende valutare la maturazione dello studente nella sua capacità di gestire un progetto di media complessità, inserito in un contesto urbano e a confronto con tipologie di abitanti di diverse provenienze, gusti, culture. Sono valutate la capacità di narrazione e presentazione, l'originalità e la relazione tra scelte progettuali e cultura contemporanea.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaAavv, a cura di L. Guerrini, Design degli interni, Editore: Franco Angeli, Milano, Anno edizione: 2006, ISBN: 8846478509
Risorsa bibliografica obbligatoriaGraeme Brooker, Sally Stone, Progettare l'architettura d'interni, Editore: Zanichelli, Anno edizione: 2010, ISBN: 9788808162663
Risorsa bibliografica obbligatoriaLisa Baker, Built on Water: floating architecture+Design, Editore: Braun, Anno edizione: 2014, ISBN: 3037681780

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
200.0
esercitazione
0.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
23/10/2019