logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2017/2018
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 093377 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE INTEGRATA
Docente Fontana Carlotta , Franchini Ado Donatello , Vercesi Paolo Emilio
Cfu 14.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1136) ARCHITETTURAT12AZZZZB093377 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE INTEGRATA

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Laboratorio di Progettazione integrata

Prof. Carlotta Fontana - Progettazione tecnologica ambientale

Prof. Ado Franchini - Progettazione architettonica e urbana

Prof. Paolo Vercesi - Progettazione di impianti e ottimizzazione dei consumi energetici

Il Laboratorio lavora sull’integrazione operativa tra valori specifici dell’architettura ed esigenze di sostenibilità ambientale ed energetica. La ricerca di valore e misura, propria del progetto architettonico, è condotta sia in relazione alla costante evoluzione tecnologica e normativa, sia in relazione al profondo cambiamento culturale richiesto all’architettura dalle urgenti questioni ambientali del presente. Il progetto di architettura prefigura il futuro attraverso un processo di “astrazione realistica” che trasforma la realtà fisica del territorio e dei luoghi in cui le persone e le comunità vivono. Questo Laboratorio intende affrontare gli aspetti che connotano abitualmente l’attività progettuale – i caratteri del sito, la scala e la misura del tema, le tecniche compositive e costruttive – intrecciandoli strettamente alle valenze e ai requisiti tecnologico-ambientali, con l’obiettivo di raggiungere esiti di sostenibilità architettonica chiaramente definiti.

I temi progettuali si inquadrano nei processi di rigenerazione degli ambiti metropolitani periferici e dei territori agricoli fortemente urbanizzati, condotti con l’obiettivo di integrare la riqualificazione fisica delle architetture e degli spazi aperti con i nuovi requisiti dei paesaggi produttivi locali.

I progetti saranno improntati a criteri ben definiti di sostenibilità ambientale: uso razionale delle risorse materiali ed energetiche locali, integrazione delle tecnologie impiantistiche da fonti rinnovabili, comfort ambientale e salubrità, minimizzazione dell’impatto. Essi potranno prevedere sia interventi di riqualificazione e riuso degli edifici esistenti, sia eventuali sostituzioni o aggiunte di nuovi edifici, con funzioni diverse in relazione a criteri di scelta fondati sull’analisi delle risorse edilizie e ambientali dei luoghi e le specifiche valutazioni di adeguatezza e opportunità, e con l’obiettivo di rivitalizzare attività ed economie locali.

Uno sguardo attento sarà dedicato alla progettazione paesaggistica, sia in relazione al disegno degli spazi aperti di diretta relazione con il tessuto edificato, sia nel ripensare un paesaggio produttivo locale quale strumento di rigenerazione territoriale in grado di rinnovare i legami tra insediamenti umani e ambiente fisico.

Gli Obiettivi didattici principali riguardano: l’apprendimento, il consolidamento e la capacità di applicare metodi e tecniche della progettazione ambientale a un esercizio progettuale complesso localizzato in un contesto problematico; la capacità di riconoscere e rispettare le molteplici qualità e i diversi valori incorporati nelle risorse architettoniche e ambientali esistenti e di valutarne con attenzione attitudini e potenzialità per rivitalizzarle nel progetto; l’addestramento all’integrazione di un momento fortemente analitico-tecnico (studio di dati fisico-ambientali e di esigenze espresse in forma quantitativa e qualitativa) con l’atto sintetico della progettazione architettonica. Il Laboratorio rappresenta l’ultima occasione progettuale del Corso di Laurea Magistrale prima della tesi di laurea e si propone di guidare gli studenti alla ricerca di una sintesi personale tra le voci ascoltate e gli orientamenti ricevuti durante il loro percorso formativo. Esso offre agli studenti l’opportunità di riflettere sulle proprie scelte di campo rispetto al panorama architettonico contemporaneo, sulla misura delle proprie attitudini e responsabilità, sul senso profondo delle cose da fare per qualificare il proprio impegno professionale e civile.

L’esperienza progettuale proposta possiede inoltre uno spiccato carattere di ricerca, sperimentando “sul campo”, nel confronto con situazioni reali, ipotesi innovative che sfidano le tendenze in atto di progressiva distruzione delle risorse territoriali.

 Gli ambiti territoriali di studio saranno due:

-       un’area nel comune di Milano, compresa nell’ambito del progetto didattico “Ri-formare Milano – periferie”;

-       un contesto agricolo con opportunità di valorizzazione turistica in un piccolo comune del Monferrato casalese, dove è attivo il rapporto con l’amministrazione pubblica, le realtà socio-economiche locali   e le associazioni di cittadini interessati alla tutela del paesaggio.

 

I temi proposti riguarderanno:

- Lo sviluppo di “paesaggi produttivi” agro-alimentari locali, a partire da ricerche in corso che studiano la relazione tra produzione e organizzazione locale dei consumi (Ricerca BioRegione, con contributi della Facoltà di Agraria);

- La progettazione di edifici e luoghi in contesti urbano-rurali, integrando riuso e interventi innovativi capaci di rispondere alla crescente domanda di multifunzionalità, privilegiando le tecnologie costruttive basate su materiali a forte contenuto di innovazione eco-ambientale.

- Lo studio di un programma energetico tendente al contenimento dei fabbisogni, basato sui principi dell'autosostenibilità e dell'uso efficiente delle risorse localmente disponibili, in particolare quelle energetiche da fonti rinnovabili (solare, biomassa, geotermia ecc… ) e di recupero energetico.

 Attività e organizzazione

LA FREQUENZA AL LABORATORIO E’ OBBLIGATORIA – LE FIRME DI PRESENZA SARANNO RACCOLTE ALL’INIZIO E ALLA FINE DI OGNI GIORNATA

Al lavoro progettuale in aula si alterneranno lezioni e seminari su temi specifici, anche a richiesta; addestramento all’utilizzo di software per la valutazione delle prestazioni energetiche; revisioni periodiche e presentazione dello stato di avanzamento lavori secondo un calendario che sarà comunicato all’inizio del semestre. Sono previste visite di studio sui luoghi del progetto e incontri con rappresentanti diversi delle realtà locali (residenti, amministratori, associazioni locali etc.).

Gli studenti saranno organizzati in gruppi di tre; ciascun gruppo sceglierà l’ambito territoriale di lavoro entro il quale sviluppare il progetto. Il lavoro procederà dall’analisi specifica del contesto e del sito, attraverso le diverse fasi del progetto - dal concept allo sviluppo di un progetto definitivo attraverso elaborazioni grafiche, relazioni tecniche, realizzazione di modelli tridimensionali.

All’inizio del semestre, verranno fornite indicazioni specifiche su scadenze e materiali per la consegna.

Tutte le successive istruzioni, comunicazioni, materiali didattici ed eventuali integrazioni bibliografiche saranno tempestivamente pubblicati sulla pagina BeeP del Laboratorio.


Note Sulla Modalità di valutazione

Modalità di valutazione

In riferimento alle indicazioni ministeriali riportate nella scheda SUA del CdS, per la verifica della coerenza dei risultati di apprendimento attesi con il percorso formativo, si precisa che la modalità di verifica utilizzata in questo Laboratorio integrato sarà quella definita  Valutazione elaborato di laboratorio che prevede la  valutazione (di gruppo o individuale) delle relazioni  preparate in sede di esercitazione.

 La valutazione positiva degli elaborati nelle loro diverse forme, elencate di seguito, implica che gli studenti abbiano conseguito i risultati di apprendimento definiti secondo i “descrittori di Dublino” (

1 Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)

2 Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)

3 Autonomia di giudizio (making judgements)

4 Abilità comunicative (communication skills)

5 Capacità di apprendimento (learning skills)

Nello specifico di questo Laboratorio, la valutazione finale degli elaborati di progetto   avverrà in sede di esame, con la presentazione dei materiali prodotti. Il voto assegnato al lavoro di gruppo risulterà dall’integrazione di una prima valutazione dello stato d’avanzamento effettuato indicativamente a metà del semestre, insieme alla valutazione degli elaborati presentati all’esame. A ogni studente sarà richiesta la presentazione di un piccolo elaborato individuale, nell’ambito del progetto elaborato dal gruppo, che potrà modificare il voto individuale.

Il calendario degli stati d’avanzamento, della valutazione intermedia e le caratteristiche degli elaborati da presentare all’esame, sia di gruppo che individuali, saranno resi noti all’inizio del semestre e pubblicati sulla pagine BeeP del Laboratorio.

ATTENZIONE: nell’ultima settimana del semestre si procederà a una prevalutazione, in cui si consiglierà a ogni gruppo in quale appello dei tre previsti sia più opportuno presentare il lavoro svolto. In ogni caso, NON SARANNO EFFETTUATE REVISIONI ULTERIORI DOPO IL TERMINE DELLE LEZIONI; raccomandiamo quindi di lavorare il più possibile in aula e di presentarsi regolarmente alle revisioni che avranno luogo con continuità durante l’orario del Laboratorio.

LA FREQUENZA AL LABORATORIO E’ OBBLIGATORIA – LE FIRME DI PRESENZA SARANNO RACCOLTE ALL’INIZIO E ALLA FINE DI OGNI GIORNATA


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaFranco, Giovanna, Paesaggi ed energia , Editore: Edicom Edizioni, Anno edizione: 2015, ISBN: 978-88-96386-42-2
Risorsa bibliografica obbligatoriaDessÂ,Valentina, Progettare il comfort urbano, Editore: Esselibri
Risorsa bibliografica obbligatoriaScudo, Gianni (a cura di), Architetture e paesaggi. Rigenerazone di sistemi agricoli locali, Editore: , Mimesis Edizioni, Anno edizione: 2017
Risorsa bibliografica facoltativaPierre Donadieu, Campagne urbane-una nuova proposta di paesaggio della citt , nuova edizione a cura di Mariavaleria Mininni, , Editore: Donzelli, ISBN: 978-88-60-36-966-6
Risorsa bibliografica obbligatoriaGroso, Maria, Il raffrescamento passivo degli edifici â¿", Editore: Maggioli
Risorsa bibliografica obbligatoriaZumthor, P., Pensare architettura, Editore: Laterza, Anno edizione: 1998, I, Editore: Laterza, Anno edizione: 1998, ISBN: 8837021399
Risorsa bibliografica facoltativaâ¿ Energia per un futuro sostenibile e fonti rinnovabili â¿" versione digitale da sito web ENEA
Risorsa bibliografica facoltativaâ¿ Energia dalle biomasse - Tecnologie e prospettive â¿" versione digitale da sito web ENEA
Risorsa bibliografica facoltativaL. Stefanutti, ( a cura di), â¿ Impianti per gli edifici sostenibili, Editore: tecniche Nuove, ISBN: 978-88-481-2276-4
Risorsa bibliografica obbligatoriaVercesi, Paolo, Fisica Tecnica per lâ¿Architettura III ed â¿" disponibile su Amazon, Editore: Vercesi â¿" Fisica Tecnica per lâ¿Architettura III ed â¿" disponibile su Amazon

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
65.0
esercitazione
46.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
72.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
20/10/2020