logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2016/2017
Scuola Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni
Insegnamento 050447 - IGIENE E SOSTENIBILITA' DELL'AMBIENTE COSTRUITO
Docente Capolongo Stefano
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1093) URBANISTICA: CITTA' AMBIENTE PAESAGGIO***AZZZZ050447 - IGIENE E SOSTENIBILITA' DELL'AMBIENTE COSTRUITO
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURA***AZZZZ050447 - IGIENE E SOSTENIBILITA' DELL'AMBIENTE COSTRUITO
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1147) ARCHITETTURA E PRODUZIONE EDILIZIA***AZZZZ083368 - IGIENE AMBIENTALE
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1149) URBANISTICAURBAZZZZ050447 - IGIENE E SOSTENIBILITA' DELL'AMBIENTE COSTRUITO
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1150) ARCHITETTURA AMBIENTALEAMIAZZZZ083368 - IGIENE AMBIENTALE

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Contenuti e finalità dell'insegnamento

Il Corso di Igiene e sostenibilità dell’ambiente costruito verte sull’analisi dei più importanti fattori di rischio ambientale che possono influire sullo stato di salute psico-fisico dell’uomo e sull’individuazione delle strategie più idonee per tutelare la salute e l’ambiente a scala urbana ed edilizia.

Una prima parte del corso prevede lezioni che si focalizzano sul tema “Urban Health” inteso quale disciplina che studia piani di sviluppo urbano considerati promotori di corretti stili di vita quindi Salute Pubblica, ovvero strumenti fondamentali per il miglioramento della qualità dell’abitare nelle città contemporanee. Verranno quindi illustrati casi studio e best-practices in grado di avere un impatto positivo sulla salute dell’uomo e sulla qualità della vita, sottolineando così la forte dipendenza tra il benessere fisico, psichico, sociale e gli spazi outdoor della città contempranea.

La seconda parte si focalizza sull’ambiente indoor, quale spazio dell’abitare, di lavoro, di studio, del tempo libero, della cura e sul ruolo fondamentale del progettista nella definizione di spazi sani. Vengono quindi analizzati diversi fattori che, negli ambienti confinati, concorrono a determinare la qualità ambientale e lo stato di benessere dei fruitori: parametri microclimatici, qualità dell’aria, orientamento, illuminazione naturale e artificiale, rumore e vibrazioni. Sono oggetto di approfondimento anche le diverse caratteristiche dei materiali da costruzione, le principali tecnologie edilizie e impiantistiche e i diversi sistemi di sicurezza.

In seguito - terza parte – verranno trattate le scelte materiche, tecnico-impiantistiche e tecnologiche, per conferire al progetto sostenibilità ambientale e prestazionale in termini di comfort indoor, nonché qualità in merito ai parametri sopracitati. Sono quindi oggetto di approfondimento tutti i nodi caratterizzanti l’edificio, quali attacco a terra, coperture, involucro opaco ed involucro trasparente. Ogni argomento trattato è supportato da casi studio per la cui realizzazione sono state utilizzate strategie progettuali e tecnologie compatibili con l’ambiente.

Infine, un seminario conclusivo approfondirà gli aspetti igienico-ambientali propri dell’edilizia ospedaliera. Dal punto di vista progettuale l’ospedale, infatti, in quanto struttura altamente complessa, con molteplici funzioni e ad elevato contenuto scientifico e tecnologico, richiede l’osservanza di numerosi dispositivi normativi generali e specifici rispondenti ai requisiti richiesti dal Servizio Sanitario Nazionale. In sede di corso l’approfondimento illustrerà la diversificazione delle funzioni, le scelte tipologiche, la distribuzione degli spazi, le diverse esigenze fisiche, psicologiche e sociali dell’utenza ospedaliera e degli operatori. Tutto ciò presuppone scelte progettuali mirate, orientate alla flessibilità del costruito, alla qualità igienico-ambientale, all’umanizzazione del servizio, alla sicurezza e prevenzione dai rischi.


Note Sulla Modalità di valutazione

Tipologia didattica e Frequenza
Sono previste lezioni ex-cattedra e due seminari didattici.
La frequenza al corso non è obbligatoria, ma fortemente consigliata.

Modalità d'esame
L’esame consiste in una prova orale che verte sui contenuti del ciclo di lezioni e sulla bibliografia sotto riportata.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaCapolongo S., Daglio L., Oberti L., Edificio, Salute, Ambiente, Editore: HOEPLI, 2007, Anno edizione: 2007
Risorsa bibliografica obbligatoriaBuffoli M., Capolongo S., Odone A., Signorelli C., Salute e ambiente â¿" Igiene edilizia, urbanistica e ambientale, Editore: EdiSES, Anno edizione: 2016
Note:

solo capitoli 2 / 3 / 4 / 5 / 7 / 9

Risorsa bibliografica facoltativaCapolongo S., Edilizia ospedaliera. Approcci metodologici e progettuali, Editore: Hoepli, Milano, Anno edizione: 2006
Risorsa bibliografica facoltativaBuffoli M., Urban Health: strategie per la sostenibilit  urbana, Editore: Franco Angeli, Milano, Anno edizione: 2014

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
19.0
esercitazione
23.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
05/12/2020