logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2016/2017
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 099389 - LABORATORIO DI METAPROGETTO
Docente Buttafava Luca Maria , Del Ciello Daris Diego
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1088) DESIGN DELLA COMUNICAZIONEC2AZZZZA099389 - LABORATORIO DI METAPROGETTO
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1154) DESIGN DELLA COMUNICAZIONE***EDALLIMOSCHENIA095247 - LABORATORIO DI METAPROGETTO

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

PREMESSA
L'attrattività nei confronti del turismo deriva dalla somma di elementi infrastrutturali e simbolici, e può essere incrementata attraverso attività progettuali e strategiche. Ogni luogo esiste come somma di una presenza reale - come i palazzi, le strade, le persone che lo abitano, l'evidenza fisica dei servizi - e di una presenza immateriale; la storia, le tradizioni, la componente intangibile dei servizi, le narrazioni e i valori simbolici, le relazioni.
Fin dai tempi del “Grand Tour” il territorio Italiano ha sempre avuto grande risonanza turistica, sia interna sia proveniente dall’estero. I servizi legati all'ospitalità e alla presenza di turisti, costituiscono un elemento economico di importanza rilevante per l'Italia e possono diventare una leva strategica per stimolare il turismo di ritorno e un positivo passaparola sul Paese.
Proprio il turismo internazionale, in grande crescita e sempre più alla ricerca di aspetti peculiari e locali, offre opportunità di sperimentazione su sistemi di accoglienza tailor-made anche su piccola scala. Parallelamente la nascita di sistemi digitali di promozione turistica legati alla micro accoglienza (Airbnb oggi è leader indiscusso), stanno consentendo un allargamento dell’offerta ricettiva. In sostanza un numero sempre maggiore di cittadini italiani, nella maggior parte dei casi non operatori del settore turistico, sta iniziando a cimentarsi con il tema dell’ospitalità.
Il tema del laboratorio di quest'anno sarà quindi l'individuazione dei Valori di Marca associati a luoghi specifici del territorio italiano e la loro trasposizione in un progetto di Meta-Branding turistico, con lo scopo di aumentare l'attrattività del territorio attraverso l'enfatizzazione dei valori e contenuti ad esso associati. Particolare attenzione verrà rivolta alla costruzione di brand fisici e diffusi, anche attraverso l'uso delle tecnologie digitali, al fine di aumentare la qualità e la quantità
dei servizi offerti, nel rispetto dei valori e delle peculiarità del territorio.

FASE 1 › INDAGINE SULLO SCENARIO TECNOLOGICO/COMUNICATIVO

Analisi esplorativa tecnico-strumentale
Obiettivo: costruire una consapevolezza strumentale
Consegna 9 NOVEMBRE
I gruppi indagheranno il mondo della comunicazione dei servizi turistici, attraverso la ricerca di best-practices e casi studio innovativi italiani ed internazionali, con lo scopo di costruire una conoscenza condivisa per l'intero corso. L'indagine riguarderà quindi allo stesso tempo l’impiego di nuove tecnologie (app, siti web, realtà aumentata, ecc) e tecnologie tradizionali (stampa, produzione di oggetti fisici di piccola e grande scala, ecc).
Temi di analisi proposti:
1) Sistemi di comunicazione e promozione legati ad eventi e festival (grande concentrazione di persone, periodo relativamente breve, periodicità e ciclicità, comune interesse dei partecipanti).
2) Sistemi di comunicazione innovativi relativi a importanti città turistiche, italiane come straniere.
Es. Venezia, Roma, Firenze, Parigi ecc (alta e costante concentrazione di persone durante l’anno).
3) Sistemi di comunicazione legati a luoghi di accoglienza di natura sportiva/naturalistica o comunque non relativi ad importanti centri turistici urbani (agriturismo, impianto sciistico, ecc).
4) Las Vegas effect: sistemi di comunicazione e branding di luoghi circoscritti e che possiedono una forte identità a prescindere dalla posizione storico-urbanistica (Parchi e hotel a tema, musei insoliti, ecc).
5) Comunicazione e branding di luoghi di passaggio veloce, normalmente utilizzati come tappa intermedia all’interno di un viaggio e non come meta definitiva (motel, foresterie, ecc).
6) Comunicazione e promozione turistica legata a persone non autosufficienti (disabili, grandi vecchi, ma anche bambini e neonati).
7) Sistemi di comunicazione legati all’ospitalità di emergenza (grandi migrazioni ed emergenze ambientali).
8) Emergenze turistiche: quei luoghi che nell’arco di pochi anni, hanno avuto un drastico incremento turistico (Salento, Islanda, ecc).
9) Sistemi di comunicazione relativa a servizi di mobilità pubblica e privata alternativa: car sharing, bike sharing, risciò, tutctuc, ecc.
10) Sistemi di comunicazione relativi al turismo di lavoro, in particolare quelli legati a momenti ricreativi che sfruttano il tempo residuale extra-professionale.
11) Guide e mappe turistiche innovative e segnaletica urbana dedicata ai turisti (wayfinding, percorsi guidati, augmented reality, ecc).
12) Marchi, campagne e promozione di identità territoriale e locale.
13) Sistemi di comunicazione e promozione di servizi di ospitalità inerenti ad ambiti di salute e benessere (strutture che affiancano ospedali, cliniche, zone termali, ecc).
14) Mappatura delle principali motivazioni di spostamento turistico. Quali sono i luoghi che attraggono categorie definite di turisti e perchè.
Altre aree di analisi potranno essere proposte dagli studenti e valutate insieme ai docenti in aula.

FASE  2 > DEFINIZIONE DELLE ESIGENZE, ANALISI DEL CONTESTO
Analisi dedicata allo scenario fisico e ai comportamenti utente
Obiettivo: definizione delle esigenze
Consegna 21 DICEMBRE
Gli studenti, lavorando in gruppo, analizzeranno l'offerta turistica presente sul territorio italiano ed estero. Oltre al cosa, particolare attenzione verrà rivolta al come, ovvero lo studente dovrà sviluppare la capacità di “smontare” il sistema di ospitalità per capirne l’intero processo. Indagare e mappare, raccontare, rappresentare quei luoghi potenzialmente interessanti dal punto di vista turistico, ma non ancora inseriti in circuiti ufficiali o tradizionali è utile per individuare
nuove opportunità nascenti. L’individuazione dei touch-point, ovvero i punti di contatto tra utente/cliente e interfacce informative e di accoglienza, siano esse fisiche o digitali, determinano l’individuazione e lo svolgersi di scenari specifici. A questo fine potranno rivolgere la loro attenzione ai luoghi di provenienza o comunque già conosciuti, come a luoghi a loro sconosciuti. Attraverso interviste e indagini sul campo cercheranno di individuare le esigenze, espresse e implicite,
legate ai diversi tipi di turismo e ai diversi pubblici a essi collegati. Dalla comparazione tra offerta e richiesta ciascun gruppo potrà iniziare a definire possibili campi d'intervento metaprogettuale.

FASE  3 > metaprogetto
Finalizzazione delle ricerche in un format-progettuale legato ai valori di brand
Obiettivo: rispondere coerentemente ad una richiesta progettuale
Consegna 27 gennaio
Ogni gruppo svilupperà un format di comunicazione e promozione per una piccola realtà territoriale che si affaccia per la prima volta o per un nuovo inizio al mondo dell’accoglienza turistica.
L’obbiettivo è quello di costruire una nuova identità di brand, con un approccio teso a valorizzare l'iniziativa dal basso, la soluzione flessibile e di piccola scala, che viene resa comunque accessibile globalmente attraverso l'uso di tecnologia di rete disponibile gratuitamente o a costi particolarmente contenuti.


Note Sulla Modalità di valutazione

Le fasi di indagine tecnologica/comunicativa, di analisi del contesto e di metaprogetto costituiscono l'anima del corso. Le tre fasi vengono svolte in gruppo; ciascuno studente sarà chiamato a collaborare di fatto allo sviluppo dell'elaborato di gruppo con la supervisione dei due docenti e del cultore della materia.
Le valutazioni saranno legate sia al risultato di gruppo sia all'impegno del singolo. Prove in itinere, presentazioni cartacee e digitali saranno elementi indispensabili per la valutazione di ogni singolo studente, a prescindere dalla partecipazione di gruppo.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaShumon Basar, Douglas Coupland, Hans Ulrich Obrist, The Age of Earthquakes: A Guide to the Extreme Present, Editore: Penguin Books, Anno edizione: 2015
Risorsa bibliografica obbligatoriaVenturi R., Learning From Las Vegas, Editore: Quodlibet Abitare, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica obbligatoriaKoohaas R.,, Delirious New York, Editore: Mondadori Electa, Anno edizione: 2001
Risorsa bibliografica obbligatoriaMarshall McLuhan, Gli strumenti del Comunicare, Editore: Il Saggiatore, Anno edizione: 2008
Risorsa bibliografica obbligatoriaWilliam Gibson, L' accademia dei sogni, Editore: Mondadori, Anno edizione: 2005
Risorsa bibliografica obbligatoriaPhilip K. Dick, Tempo fuor di sesto, Editore: Fanucci, Anno edizione: 2006
Risorsa bibliografica obbligatoriaAnderson Chris, Free: The Future of a Radical Price, Editore: Rizzoli 24/7, Anno edizione: 2009

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
80.0
esercitazione
20.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
6.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
14.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
Ogni dettaglio verrà processato all'interno del Corno
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
03/12/2020