logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2015/2016
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 083359 - DEGRADO E DIAGNOSTICA DEGLI EDIFICI STORICI
Docente Binda Luigia
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1145) SCIENZE DELL'ARCHITETTURA***AZZZZ083359 - DEGRADO E DIAGNOSTICA DEGLI EDIFICI STORICI
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1147) ARCHITETTURA E PRODUZIONE EDILIZIA***AZZZZ083359 - DEGRADO E DIAGNOSTICA DEGLI EDIFICI STORICI
EMIAZZZZ083359 - DEGRADO E DIAGNOSTICA DEGLI EDIFICI STORICI
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1150) ARCHITETTURA AMBIENTALEAMIAZZZZ083359 - DEGRADO E DIAGNOSTICA DEGLI EDIFICI STORICI

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

 

PROGRAMMA DEL CORSO

Il corso ha lo scopo di fornire le conoscenze utili al riconoscimento del degrado dei materiali e dei dissesti strutturali in moda da definirne le cause. L'obiettivo è quello di procedere ad un’appropriata diagnosi, fase indispensabile del progetto di conservazione, restauro, recupero, ed alla scelta di materiali e tecniche compatibili per la riparazione e di nuove funzionalità dell’edificio. Dopo un richiamo generale di alcune informazioni legate alle tecniche costruttive e alle caratteristiche dei materiali impiegati nell'edilizia storica, verranno approfonditi alcuni aspetti utili a definire il comportamento meccanico dell'edificio tradizionale in muratura: verrannoi così presi in esame gli strumenti atti a definire il comportamento meccanico dei materiali e delle strutture, le patologie dei materiali ed i dissesti strutturali, il comportamento dell’edificio soggetto ad azioni ambientali e le strategie più adeguate per la diagnostica con riferimento alla sperimentazione in laboratorio ed alle procedure di indagine non distruttiva in situ. Verranno sviluppati, in particolare, i seguenti argomenti:

a) lettura delle tipologie costruttive degli edifici storici e confronto tra diverse tipologie costruttive;

b) i materiali componenti la muratura: malta, mattoni e pietre, legno e acciaio e la loro caratterizzazione chimico-fisica e meccanica;

c) i fenomeni di degrado superficiale;

d) il comportamento meccanico della muratura e del legno alle diverse azioni;

e) la sperimentazione e brevi cenni sulla modellazione;

f) il progetto delle indagini per la diagnosi strutturale: indagini distruttive e non distruttive per la valutazione della muratura e dell'efficacia degli interventi di riparazione e di consolidamento sugli edifici storici.

Il corso prevede per i frequentanti una prova scritta e una breve relazione tecnica preparata in sede di esercitazione (Vedi Note sulla modalità di valutazione).

Per i non frequentanti, sarà richiesto un elaborato basato su un tema da concordare con la docenza e un esame orale sulla bibliografia e sui temi del corso.

 

Bibliografia

  • Articoli disponibili sul sito del corso: portale BeeP.
  • Giuffrè A., Letture sulla meccanica delle murature storiche, Kappa ed., 1998.
  • Musso S., recupero e restauro degli edifici sorici. Guida pratica al rilievo e alla diagnostica. Ed. EPC LIBRI, Roma 2004.
  • A.A.V.V., Manuale delle murature storiche, CAP. 6 a cura di Binda et altri, ED. DEI, 2011.

 

PROGRAMME OF THE COURSE

The course has the aim of giving useful knowledge to the detection of the material decay, of the structural damages and of their causes. The purpose is to arrive to a reliable diagnosis, unavoidable step for the preservation (restoration, rehabilitation) project and for the choice of appropriate and compatible techniques and materials for the repair and/or the assumption of new functions of an historic damaged building.

The knowledge of the construction techniques and the tools to define the mechanical behaviour of materials and structures are taken as known from previous courses. Therefore the course will start from the description of the materials pathologies and the most frequent structural damages and their causes, the behaviour of the building to aggressive environmental actions; it will also give the most adequate tools for the diagnosis describing the useful laboratory tests and on site non destructive investigation.

In detail the following subjects will be developed:

a) description of the construction technologies of historic buildings and comparison among them,

b) study of materials component of masonry: mortar, brick and stone, timber and steel and their chemical, physical characterisation,

c) description surface decay phenomena,

d) mechanical behaviour of masonry and timber to different actions,

e) experimental investigation and brief reference to modelling,

f) investigation project for the structural diagnosis: destructive and non destructive tests for the evaluation of the masonry behaviour and the effectiveness of the repair techniques based on the elaboration of the investigation results.

 

Il corso prevede per i frequentanti una prova scritta e una breve relazione tecnica preparata in sede di esercitazione (Vedi Note sulla modalità di valutazione).

Per i non frequentanti, sarà richiesto un elaborato basato su un tema da concordare con la docenza all'inizio del corso e un esame orale sulla bibliografia e sui temi del corso.

For attenders, a classwork, scheduled before the exams session, and a small report based on the cours topics can substitute the oral exams (see below Note sulla modalità di valutazione).

For Non-attenders, a research report on topics agreed with the professor on the beginning of the course and a final oral exam based on the course topic are required to pass the final exam. Additional references will be evaluated.

References

  • Papers collected on the course website: BeeP.
  • Giuffrè A., Letture sulla meccanica delle murature storiche, Kappa ed., 1998.
  • Musso S., recupero e restauro degli edifici sorici. Guida pratica al rilievo e alla diagnostica. Ed. EPC LIBRI, Roma 2004.
  • A.A.V.V., Manuale delle murature storiche, CAP. 6 a cura di Binda et altri, ED. DEI, 2011.

 


Note Sulla Modalità di valutazione

1) Prova scritta (verrà concordata una data precedente al primo appello), composta da un esercizio numerico (simile a quello proposto nell’esercitazione dedicata in classe) e da 2 domande di carattere teorico a risposta aperta sugli argomenti trattati nel corso e durante le visite in laboratorio. L'esito della prova scritta verrà comunicato prima della sessione d'esame: gli studenti con voto pari o superiore a 24 potranno accettare il voto oppure presentarsi all'orale per migliorarlo. Tutti gli studenti con esito inferiore a 24 dovranno comunque sostenere l'interrogazione durante una delle date di appello.

2) Oppure, prova orale, senza lo scritto, con domande di carattere teorico sugli argomenti trattati e reperibili nella bibliografia del corso, il giorno dell’appello ufficiale. In ogni caso è richiesta la consegna (in data da concordarsi precedente a quella ell'appello) della relazione di visita al laboratorio Prove Materiali.

The exam is organized in two ways:

1) Classwork with an exercise (previously explained during the lectures)  and two open questions on the theoretical contents of the course. The classwork will be organized on a date before of the official exam session. The results of the callswork will be provided before the official exam session: students with a grade equal to or higher than 24 can confirm it avoiding the oral exam. Students with grades lower than 24 must have the oral exam during the official session.

2) Oral exam during the official session with open questions on the main contents of the course and provided by the proposed bibliography.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaMusso S., Recupero e restauro degli edifici sorici. Guida pratica al rilievo e alla diagnostica, Editore: Ed. EPC LIBRI, Anno edizione: 2004
Risorsa bibliografica obbligatoriaAAVV, Manuale delle murature storiche, Editore: Ed. DEI, Anno edizione: 2011
Note:

CAP. 6 a cura di Binda et altri

Risorsa bibliografica facoltativaGiuffrè A., Letture sulla meccanica delle murature storiche, Editore: Kappa, Anno edizione: 1998
Note:

Reperibile presso la biblioteca di Ateneo


Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
19.0
esercitazione
23.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
25/11/2020