logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2015/2016
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 095748 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 1
Docente Boniello Ilario Marco , Cao Elena , Paltrinieri Daniela
Cfu 16.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1094) PROGETTAZIONE DELL'ARCHITETTURAMIACAVENAGO CAMILLACRAPELLA NOEMIA095748 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA 1

Programma comune

Il Laboratorio di Progettazione architettonica 1 si avvale del contributo di due discipline caratterizzanti, Composizione architettonica e urbana e Progettazione architettonica, e di una di base, Tecniche della Rappresentazione, coordinate fra loro e applicate a un tema comune.
Obiettivo del Laboratorio è l'acquisizione dei fondamenti del progetto di architettura, delle conoscenze teoriche, analitiche e strumentali che consentono di giungere alla sintesi progettuale attraverso la definizione della forma architettonica, e alla sua rappresentazione attraverso lo strumento del disegno, modalità espressiva propria della disciplina.
Lo studente acquisisce capacità teoriche, analitiche e progettuali, capacità di giudizio e di controllo sulla qualità degli spazi e dei volumi nelle diverse fasi del progetto, dall’ideazione alla sua definizione formale, attraverso lo studio delle relazioni con il luogo, la destinazione, le tecniche costruttive e i materiali adottati.


Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Obiettivi formativi 

Il laboratorio si fonda sul presupposto che ogni progetto di architettura deve rendere evidenti le ragioni per cui le architetture sono costruite. Analizzare tali ragioni equivale a domandarsi sul senso delle forme all'interno del mondo reale che ci circonda. L'architettura è qui intesa come conoscenza critica della realtà. Sotto questo aspetto vi è una continuità di pensiero che collega fra loro in epoche e contesti diversi una serie di architetti nelle cui opere è possibile rintracciare la permanenza di questo principio. Tale atteggiamento di pensiero è ciò che fa si che il nostro lavoro non debba mai ricominciare ogni volta da zero. Questo punto di vista presuppone una teoria condivisa e un metodo trasmissibile con il quale confrontarsi ogni volta che si inizia un nuovo progetto.

L'attività progettuale sarà affrontata a partire dalla conoscenza critica del tema di progetto e dallo studio di architetture sia antiche che moderne, alla ricerca di un'idea condivisa di abitare e ai modi della sua rappresentazione attraverso l'architettura.

 

Contenuti dell'insegnamento 

Il laboratorio affronterà il tema della casa unifamiliare. Il tema dell'abitare fa parte della nostra cultura, per questo motivo, tutti ne abbiamo esperienza, anche chi come studente inizia ad affrontare per la prima volta le questioni legate al mestiere dell'architetto.

Nella prima parte del laboratorio verranno studiati degli esempi legati al tema della casa unifamiliare di alcuni Maestri con l'obiettivo di astrarre da queste esperienze un metodo di lavoro che contenga i principi generali su cui fondare le ragioni del progetto. Di questi esempi saranno analizzate le ragioni più generali rispetto al tema, e le ragioni specifiche su cui si fondano le scelte di ogni singolo esempio.

La seconda parte del laboratorio sarà dedicata al progetto di una casa unifamiliare. Sul progetto convergeranno le diverse competenze dei singoli docenti del laboratorio, così da rendere evidente il particolare modo in cui si sviluppa il rapporto fra scienza ed arte in architettura.

 

Struttura didattica

Il laboratorio sarà strutturato da lezioni ex cathedra tenute dai singoli docenti e dal laboratorio collettivo sul tema della casa in un contesto urbano di Milano attorno al quale i singoli docenti porteranno le loro singole competenze.


Note Sulla Modalità di valutazione

La valutazione finale terrà conto per ogni singolo studente del grado di conoscenza acquisita durante l’anno riguardo al progetto di architettura svolto, alla capacità dello studente di esporre in maniera chiara le ragioni delle singole scelte.

La verifica avverrà a partire dagli elaborati sviluppati dallo studente, dalla conoscenza dei testi in bibliografia e delle lezioni ex cathedra.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaLe Corbusier, Verso una Architttura, Editore: Longanesi, Anno edizione: 2005, ISBN: 9788830421127
Risorsa bibliografica obbligatoriaAdolf Loos, Parole nel vuoto, Editore: Adelphi, Anno edizione: 1992, ISBN: 9788845909351
Risorsa bibliografica obbligatoriaHenrich Tessenow, Osservazioni elementari sul costruire, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2003, ISBN: 9788820429102
Risorsa bibliografica obbligatoriaEtienne-Louis Boullée, introduzione di Aldo Rossi, Osservazioni elementari sul costruire, Editore: Einaudi, Anno edizione: 2005, ISBN: 9788806173524
Risorsa bibliografica obbligatoriaAntonio Monestiroli, L'architettura della realtà, Editore: Allemandi, Anno edizione: 2011, ISBN: 9788842219330

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
58.0
esercitazione
38.0
laboratorio di progetto
96.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
20/10/2020