logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2015/2016
Scuola Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale
Insegnamento 094805 - PROVE NON DISTRUTTIVE
Docente Lualdi Maurizio
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (362) INGEGNERIA DELL' EDILIZIA*AZZZZ094805 - PROVE NON DISTRUTTIVE
Ing - Civ (Mag.)(ord. 270) - MI (488) INGEGNERIA CIVILE - CIVIL ENGINEERING*AZZZZ094805 - PROVE NON DISTRUTTIVE

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il corso presenta i metodi, le tecnologie non distruttive per investigare: il costruito, le infrastrutture, le fondazione e i primi metri del terreno.
Lo studente imparerà: quali sono i principi fisici sui quali si basano le prove non distruttive così da potere scegliere la metodologia corretta per acquisire le informazioni di cui ha bisogno ed essere consapevole dell’affidabilità dei risultati.
Verranno spiegati i parametri e le modalità di acquisizione delle indagini perché possa progettare e realizzare una campagna di misure.
Durante il corso verranno presentati esempi di campagne di indagine non distruttive su applicazioni legate al mondo delle costruzioni e svolte delle esercitazioni sperimentali all’interno del campus.

Programma
Introduzione ai metodi di prospezione ed alle applicazioni per l'ingegneria.

1) Metodi sismici. Proprietà elastiche dei materiali. Onde elastiche. Sorgenti di onde sismiche: impulsive e a vibrazione. Sismografi, geofoni, idrofoni e accellerometri. Apparecchiature di registrazione. Stendimenti e procedure di acquisizione. Sismica a rifrazione. Sismica a riflessione. Misure Soniche e ultrasoniche. Metodi MASW. Misure H/V
Esempi di applicazione: indagini su beni culturali, indagini su calcestruzzo, prospezioni in fase di scavo, studi di stabilità del terreno, micro zonazione sismica e falde acquifere.

2) Metodi elettrici. Proprieta' elettriche dei materiali. Apparecchiature per la geoelettrica. Metodo dei potenziali spontanei. Misure di resistività. Metodo della polarizzazione indotta.
Esempi di applicazione: indagini su beni culturali, falde acquifere, ricerche archeologiche.

3) Metodi elettromagnetici. Metodi di misura e apparecchiature: misure di direzione del campo, misure di conducibilità, metal detectors, pacometro.
Esempi di applicazione: indagini su calcestruzzo, intrusioni di acqua salata, localizzazione di oggetti metallici e residuati bellici, localizzazione di tubature metalliche.

4) Ground Penetrating Radar (GPR). Principio e strumentazione. Procedure di acquisizione.
Esempi di applicazione: misure di fratturazione della roccia, falde acquifere, controlli non distruttivi di edifici storici, localizzazione di travi e armature in muri e solette, manutenzione di strade e ponti, localizzazione di sottoservizi e opere di scavo, localizzazione di oggetti sepolti (rifiuti, residuati bellici), ricerche archeologiche.

5) Tecniche tomografiche. Procedure di acquisizione, tomografia sonica e ultrasonica, tomografia radar.
Esempi di applicazione: controlli non distruttivi su pilastri, muri, pali di fondazione.

6) Indagini radiometriche: Procedure di acquisizione delle misure radiometriche
Esempi di applicazione: l’utilizzo della termografia nella diagnostica del costruito

7) Esempi di applicazione integrata di metodi geofisici per: diagnostica di un bene culturale, edificio moderno in calcestruzzo, indagine geognostiche sul terreno


Note Sulla Modalità di valutazione

La valutazione avviene con una prova orale che si tiene in un giorno da concordare con il docente solo durante il periodo della sessione d’esame


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaJohn M. Reynolds, An Introduction to Applied and Environmental Geophysics, 2nd Edition, Editore: Wiley, Anno edizione: 2011, ISBN: 978-0-471-48535-3
Risorsa bibliografica facoltativaGUIDEBOOK ON NON-DESTRUCTIVE TESTING OF CONCRETE STRUCTURES, Editore: IAEA, Anno edizione: 2002 http://www-pub.iaea.org/mtcd/publications/pdf/tcs-17_web.pdf

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
36.0
esercitazione
24.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
27/01/2020