logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 096714 - LA BELLEZZA ITALIANA
Docente Cavalli Alberto
Cfu 5.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1153) DESIGN DEGLI INTERNI***AZZZZ096714 - LA BELLEZZA ITALIANA
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1154) DESIGN DELLA COMUNICAZIONE***AZZZZ096714 - LA BELLEZZA ITALIANA
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1155) DESIGN DELLA MODA***AZZZZ096714 - LA BELLEZZA ITALIANA
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1156) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALE***AZZZZ096714 - LA BELLEZZA ITALIANA

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Risultati di apprendimento previsti:

La “bellezza” è un vantaggio competitivo che contribuisce a rendere una creazione attraente, desiderabile e di successo. La bellezza italiana, in particolare, è una componente essenziale della creatività legata al mondo del lusso e dell'eccellenza, che nel nostro Paese ha una lunga e prestigiosa storia: ma questa bellezza, lungi dall'essere solo una componente estetica e superficiale, si costruisce e si nutre di lavoro, impegno, tradizione e territorio, arte e mestiere. Diventa ulteriore espressione di un talento che caratterizza l'eccellenza della produzione italiana, e che non può fare a meno dei mestieri d'arte (di tradizione o di nuova generazione) che sono legati al territorio, e che dall'arte, dalla storia e dalla bellezza stessa dei territori traggono forza e identità, in un ideale circolo virtuoso. Comprendere come decodificare la “costruzione” di questa bellezza significa riconoscere nel patrimonio materiale e immateriale italiano un'infinita fonte di ispirazione non solo creativa, ma anche professionale e progettuale.

 

Programma dettagliato:

12/3/2015
1.
Costruire la bellezza italiana: i mestieri d'arte alla radice del lusso, dell'eccellenza e della moda. La “bottega” di ieri e i “makers” di oggi.
Testimonianza:
Maurizio di Robilant, fondatore della Fondazione Italia Patria della Bellezza.

 

19/3/2015
2.
INTERPRETAZIONE.
La bellezza, la moda e il tessile. Lezione in collaborazione con la Fondazione Antonio Ratti.
Testimonianza:
Pino Grasso.

 

26/3/2015
3.
TRADIZIONE. La bellezza e i patrimoni immateriali. Valorizzare e riconoscere per innovare: le Giornate Europee dei Mestieri d'Arte.
Testimonianza:
lezioni sulle arti decorative a Milano (sabato 28/3/2015, ore 15.00, SIAM).

 

2/4/2015
4.
INNOVAZIONE. Innovare il metodo per innovare il prodotto: l'esperienza di Segno Italiano.
Innovare la tradizione per creare competitività attraverso la bellezza: cosmetica, profumeria, beauty “Made in Italy”.
Testimonianza:
Domenico Rocca e Alberto Nespoli, fondatori di Segno Italiano; Davidee Bollati,
Presidente di Davines.

 

9/4/2015
5.
ARTIGIANALITÀ. La bellezza e i mestieri tradizionali: il vetro, la ceramica, il legno.
Testimonianza:
Enzo Biffi Gentili, direttore del Museo Internazionale di Arti Applicate Oggi.

 

16/4/2015
6.
CREATIVITÀ e AUTENTICITÀ. La bellezza e il restauro.
Testimonianza
di Donatella Cavezzali, direttore dell'Istituto Centrale per la Conservazione e
il Restauro.

 

23/4/2015 
7.
ORIGINALITÀ.
La bellezza e l'ornamento: il gioiello, l'oreficeria, i metalli.
Testimonianza:
Rosa Maria Villani, direttore della Scuola dell'Arte della Medaglia di Roma.

 

30/4/2015
8.
TALENTO. La bellezza e lo spettacolo.
Testimonianza:
Virginia Villa, direttore del Museo del Violino di Cremona, ed Eugenio Monti Colla, capo della Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli.

 

7/5/2015
9.
TERRITORIALITÀ. La bellezza della diversità: il design territoriale e le arti applicate oggi.
Testimonianza:
Ugo La Pietra, architetto e designer, vincitore del Compasso d'Oro.

 

14/5/2015.
10.
COMPETENZA. Alimentazione e bellezza: siamo ciò che mangiamo? L'arte della cucina come cultura e come capacità di rispondere alle sfide alimentari del futuro.
Testimonianza:
Andrea Sinigaglia, direttore di ALMA – Alta Scuola Internazionale di Cucina
Italiana.

 

21/5/2015.
11.
I mestieri d'arte come veicolo di valore e di bellezza.
Testimonianza:
Franco Cologni, fondatore e presidente della Fondazione Cologni dei Mestieri
d'Arte.

 

Eventuale lezione in più: visita guidata a 3 botteghe / atelier milanesi.


Note Sulla Modalità di valutazione

Esame orale.

I frequentanti saranno invitati a elaborare un lavoro personale di ricerca.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaAlberto Cavalli con Giuditta Comerci e Giovanna Marchello, Il tocco del maestro. Elementi per una valutazione dell'eccellenza artigiana, Editore: Marsilio, in uscita a Ottobre, Anno edizione: 2014
Risorsa bibliografica obbligatoriaStefano Micelli, Futuro artigiano, Editore: Marsilio, Anno edizione: 2011
Risorsa bibliografica obbligatoriaPaolo Colombo con Alberto Cavalli e Gioachino Lanotte, Mestieri d'Arte e Made in Italy. Giacimenti culturali da riscoprire, Editore: Marsilio, Anno edizione: 2009

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
34.0
esercitazione
16.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
27/01/2020