logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 093858 - DESIGN FOR ALL
Docente Bandini Buti Luigi
Cfu 5.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1153) DESIGN DEGLI INTERNI***AZZZZ093858 - DESIGN FOR ALL
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1154) DESIGN DELLA COMUNICAZIONE***AZZZZ093858 - DESIGN FOR ALL
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1155) DESIGN DELLA MODA***AZZZZ093858 - DESIGN FOR ALL
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1156) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALE***AZZZZ093858 - DESIGN FOR ALL

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Programma

Il corso si propone di approfondire contenuti, processi e strumenti del Design for All (DfA), metodologia progettuale multidisciplinare.

 

Il DfA è un’innovazione radicale del pensare, del guardare e dell’agire.

Noi non siamo standard, ma il design non lo sa. Il processo DfA esprime le criticità progettuali al loro massimo abilitante. Le sue soluzioni rispondono a bisogni, abilità ed aspirazioni di tutti i soggetti coinvolti nel progetto (fruitori, decisori, realizzatori, ...). Il design al meglio, che non abbatte barriere, ma vince sfide nei vari campi implementativi.

 

L’approccio olistico del DfA informa coerentemente i processi di decision-making e progetto di tutta la catena del valore, attraverso la sinergia multidisciplinare delle diverse professionalità in campo. In costante work-in-progress, il DfA è intrinsecamente al passo con i cambiamenti: risponde così alla complessità del sociale ed alla diversità umana con mutuo vantaggio di imprenditori, fruitori, ed amministratori pubblici.

 

Se non è bello non è DfA: il bello sinestetico emoziona di più ed è meglio compreso. Per questo l’approccio DfA fornisce le migliori basi per la creazione e la realizzazione di prodotti “must-have” che soddisfano tutti.

 

Nel corso, l’approccio seminariale e quello maieutico collaborano per dare l’opportunità allo studente di comprendere e di applicare l’approccio olistico DfA.

 

 

Invitati esterni

Il corso prevede incontri con professionisti nazionali ed internazionali (di aree diverse come ad esempio: economia, politica, filosofia, antropologia, marketing, strategia...). Lo studente esperisce così l’approccio multidisciplinare del processo DfA.

 

 

 

Bibliografia

Accolla A., Design for All. Il progetto per l’individuo reale, FrancoAngeli, 2009

Bandini Buti L., Ergonomia Olistica, FrancoAngeli, 2008

 

Bibliografia

Consigli per approfondire

Arnheim Rudolf, Arte e percezione visiva, Feltrinelli, 2008

Bonfantini M.A., Bramati J., Zingale S., Sussidiario di semiotica in dieci lezioni e duecento immagini, AtìEditore, 2007

Bryson Bill, Breve storia di (quasi) tutto, Guanda, 2003

Calvino Italo, Lezioni Americane, Mondadori, Milano, 1993

Dalì Salvador, Si. La rivoluzione, BUR Rizzoli, 2000

Dogana Fernando, Le parole dell’incanto. Esplorazioni dell’iconismo linguistico, FrancoAngeli, 1990

Fabietti Ugo, Storia dell’antropologia, Zanichelli, 2001

Feynman Richard P., The Pleasure of Finding Things Out, Basic Books, 2000

Haddon Mark, Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, Einaudi, 2003

Hall E.T., La dimensione nascosta, Bompiani,2001

Lewis Roy, Il più grande uomo scimmia del Pleistocene, Adelphi, 1994

Neumeier Marty, The designful company: how to build a culture of non-stop innovation, New Raiders, 2009

Kotler Philip –Trias de Bes Fernando, Il marketing laterale. Tecniche nuove per trovare idee rivoluzionarie, Il Sole 24 Ore Libri, 2008.

Lévi Strauss Claude, Tristi tropici, Il Saggiatore, 2004

Martin Roger L., The opposable mind. Winning through integrative thinking, Harvard Business Press, 2009

Sakhs Oliver, L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello, Adelphi, 1986

Simonson Alex, Schmitt Bernd H., Marketing Aesthetics: The Strategic Management of Brands, Identity and Image,Free Press, 1997

Spencer Johnson, Who moved my cheese? An amazing way to deal with change in your work and in your life, Random House UK ltd., 2002

Winnicott Donald, Gioco e realtà, Armando, 2006

 

 


Note Sulla Modalità di valutazione


Criteri

La valutazione del corso avverrà sulla base dei risultati conseguiti nelle esercitazioni svolte durante l’anno e della conoscenza dei contenuti trattati nelle lezioni e inclusi nella bibliografia. In fase di consuntivazione (a fine semestre) è prevista una prova conclusiva per verificare il livello di apprendimento dei contenuti del corso. Il corso prevede la frequenza.

 

 

Modalità di esame

Durante il semestre sono previste prove in itinere, la cui media concorre a determinare la valutazione conclusiva in fase di consuntivazione.


Bibliografia

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
34.0
esercitazione
16.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
l'insegnamento, l'esame scritto e parte della bibliografia sono in italiano. le slide sono in inglese. il docente può approfondire su richiesta in inglese e spagnolo.
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
13/08/2020