logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 096645 - CORSO INTEGRATO CULTURA DELLA COMUNICAZIONE
Docente Pozzi Piero Francesco , Zingale Salvatore
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Corso Integrato

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1162) DESIGN DELLA COMUNICAZIONE***AZZZZ089561 - SEMIOTICA DEL PROGETTO DI COMUNICAZIONE
C_1AZZZZ096645 - CORSO INTEGRATO CULTURA DELLA COMUNICAZIONE
C_2AZZZZ096645 - CORSO INTEGRATO CULTURA DELLA COMUNICAZIONE
C_3AZZZZ096645 - CORSO INTEGRATO CULTURA DELLA COMUNICAZIONE
Des (Mag.)(ord. 270) - BV (1165) DESIGN & ENGINEERING***AZZZZ089287 - SEMIOTICA DEL PROGETTO

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Semiotica del progetto di comunicazione

Prof. Salvatore Zingale

La semiotica è scienza delle interpretazioni degli ambienti, degli oggetti, dei comportamenti, degli atti e degli artefatti di comunicazione. Accanto a ciò, la semiotica può essere anche vista come via per inventare e reinventare il “senso delle cose”, per iniziare a guardare il mondo progettato non solo per come esso è ma anche per come dovrebbe o potrebbe essere. All’interno di ogni attività progettuale vi è infatti un sapere semiotico che richiede di essere esplicitato: la semiotica è parte di ogni processo progettuale. 

Il corso di Semiotica del progetto introduce gli studenti alla visione del mondo sociale come mondo di relazioni segniche, dove ogni intenzione comunicativa è mediata da artefatti. Il progetto della comunicazione viene in questo senso visto come progetto di forme di espressione capaci non solo di veicolare contenuti, ma soprattutto (a) di favorire l’accesso ai contenuti, (b) di produrre nuovi punti di vista sul mondo, (c) di provocare processi di interazione fra i diversi soggetti sociali.

Semiotics is the science of interpretation of environments, objects, behaviors, acts and communication artifacts. Besides this, semiotics can also be seen as a way to invent and reinvent the “sense of things”, to start looking at the artefactual world not only for how it is but also how it should or could be. Within each design activity, there is in fact a semiotic knowledge that needs to be explained: semiotics is part of every design process.
The course of Design Semiotics introduces the students to the vision of the social world as a world of semiotic relations, where artifacts mediate every intention of communication. Communication design in this sense is conceived as the design of forms of expression not only capable of conveying content, but especially (a) of promoting access to content, (b) of producing new points of view on the world, (c) of forcing interaction processes between different social actors.

 

Il corso di Semiotica del progetto di comunicazione introduce gli studenti di Design della comunicazione alla visione del mondo sociale come mondo di relazioni segniche, dove ogni intenzione comunicativa è mediata da artefatti
Il progetto della comunicazione viene in questo senso visto come progetto di forme di espressione capaci non solo di veicolare contenuti, ma soprattutto:
(a) di favorire l'accesso ai contenuti
(b) di produrre nuovi punti di vista sul mondo
(c) di provocare processi di interazione dialogica fra i diversi soggetti sociali.

Il corso si divide in una parte istituzionale e in una parte tematica di approfondimento.

La parte istituzionale prevede i seguenti argomenti:
1) Il processo della semiosi: oggetto-segno-interpretante.
2) Come i segni significano: per somiglianza (icona), per connessione (indice), per convenzione (simbolo).
3) Dal significato al senso: denotazione (definizione e riferimento), connotazione (i segni in situazione), evocazione (l'associazione di idee).
4) Il gioco semiotico: atti semiosici e funzioni della comunicazione.
5) Il gioco semiotico: i dialoghi come forma di interazione sociale e come forma di conoscenza.
6) Le storie, le narrazioni, la costruzione dei testi.
7) Come comprendiamo il mondo: le inferenze (induzione, deduzione, abduzione) come via logica per la conoscenza della realtà e per la sua interpretazione.
8) Come ipotizziamo il mondo: le abduzioni come indagine, scoperta, invenzione.
9) Come progettiamo: l'effetto di senso, le scelte e i modelli, il calcolo e il caso, l'inventiva.

La parte di approfondimento sarà interessata a un tema di ricerca che verrà svolto in modo coordinato con il Laboratorio di Progettazione di artefatti e sistemi complessi del secondo semestre, coordinato dal prof. Giovanni Baule, e con l’insegnamento di Antropologia della comunicazione tenuto dal prof. Francesco Ronzon: il design della traduzione

Il tema verrà declinato secondo i seguenti aspetti:

– l’interconnessione fra i concetti di mediazione, interpretazione e traduzione;

– il carattere dialogico di ogni forma di traduzione;

– il progetto di testi e artefatti comunicativi come processo di traduzione;

– la traduzione come una “messa a nudo” della semiosi e della significazione;

– iconicità della traduzione: la produzione del “come se”;

– i diversi tipi di traduzione (intralinguistica, interlinguistica e intersemiotica) come schema fondamentale della comunicazione e dell’interazione culturale;

– l’importanza dell’elaborazione di una mappa semantica da parte del designer-traduttore: sia dell’oggetto di traduzione sia del prodotto di traduzione;

– il non detto, l’implicito e il presupposto nella comunicazione come problema di comprensione e di traduzione;

– le strategie di negoziazione: fra testo di partenza e testo di destinazione, fra traduttore e autore originale, e fra traduttore e lettore.

 

Cultura dell’immagine digitale

Prof. Piero Pozzi

 Il corso, per quanto riguarda la sezione dedicata alle immagini, si propone di approfondire gli aspetti linguistici legati alle diverse utilizzazioni della fotografia nell’ambito della comunicazione. Una particolare attenzione verrà posta per individuare e comprendere la complessità data dalla sovrapposizione e dall’intrecciarsi dei più livelli che compongono la struttura narrativa delle immagini stesse.

L’analisi e lo studio verranno condotti in una prima fase sui generi contemporanei per giungere, successivamente, a comprendere l’integrazione con il piano storico, quello tecnico e quello autoriale.

Il percorso si svolgerà seguendo alcune parole chiave come lo spazio, il tempo, la traduzione, l’interpretazione e la memoria, che andranno a comporre un ipotetico abecedario di riferimento, una sorta di bussola per orientarsi e navigare nel mondo delle immagini.

Durante lo svolgimento del corso sono previste alcune esercitazioni atte ad approfondire i temi trattati nelle lezioni.


Note Sulla Modalità di valutazione

Il corso prevede alcune prove intermedie, da sostenersi durante il corso e secondo modalità da stabilire, e una prova finale. Le prove intermedie sono obbligatorie e vanno intese come passi necessari alla preparazione della prova finale.

La prova finale consiste nella dissertazione di un argomento a scelta dello studente, ma pertinente con i contenuti del corso e della bibliografia d'esame. La dissertazione va presentata con una presentazione orale supportata da slide, secondo un format che sarà fornito dal docente.

 

Gli studenti non frequentanti sosterranno l’esame presentando la dissertazione e con le medesima modalità, ma dovranno prepararsi sulla base di una bibliografia più ampia, da consultare qui: <http://www.semioticadelprogetto.it/bibliografia>.

Ulteriori informazioni su date, tempi e modalità di consegna, format, bibliografie per studenti non frequentanti e altro si trovano alla pagina: <http://www.semioticadelprogetto.it/esami>.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaS. Zingale, Interpretazione e progetto. Semiotica dell'inventiva, Editore: FrancoAngeli, Anno edizione: 2012, ISBN: 9788820418779
Risorsa bibliografica obbligatoriaS. Zingale, Gioco, dialogo, design. Una ricerca semiotica, Editore: ATì, Anno edizione: 2009, ISBN: 9788889456200
Risorsa bibliografica obbligatoriaM. A. Bonfantini, Breve Corso di Semiotica, Editore: Esi, Anno edizione: 2000, ISBN: 9788849500042
Note:

Di questo testo vanno studiati in particolare i capitoli X, XI, XII, XIV. I contenuti dei restanti capitoli si trovano anche nel "sussidiario di semiotica".

Risorsa bibliografica obbligatoriaM. A. Bonfantini, J. Bramati, S. Zingale, Sussidiario di semiotica. In dieci lezioni e duecento immagini, Editore: ATì Editore, Anno edizione: 2007, ISBN: 9788889456149 http://www.semioticadelprogetto.it/sussidiario
Note:

Nel web si trovano le immagini di cui si parla nel libro.

Risorsa bibliografica obbligatoriaA. Penati (a cura di), È il design una narrazione? (Design e narrazioni 1), Editore: Mimesis, Anno edizione: 2013
Risorsa bibliografica facoltativaM. Deni , G. Proni (a cura di), La semiotica e il progetto. Design, comunicazione, marketing, , Editore: FrancoAngeli, Anno edizione: 2008, ISBN: 9788846491381
Risorsa bibliografica facoltativaC. Bianchi , F. Montanari , S. Zingale (a cura di), La semiotica e il progetto 2. Spazi, oggetti, interfacce, Editore: FrancoAngeli, Anno edizione: 2010, ISBN: 9788856830439
Risorsa bibliografica obbligatoriaUgo Mulas, La fotografia, Editore: Einaudi
Risorsa bibliografica obbligatoriaGiulio Bizzarri Paolo Barbaro, Luigi Ghirri-Lezioni di fotografia, Editore: Quodlibet

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
46.0
esercitazione
27.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
10.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
17.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
27/01/2020