logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Insegnamento 096545 - FISICA SPERIMENTALE D
Docente Zani Maurizio
Cfu 5.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing Ind - Inf (1 liv.)(ord. 270) - MI (348) INGEGNERIA DEI MATERIALI E DELLE NANOTECNOLOGIE* AZZZZ096545 - FISICA SPERIMENTALE D

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Obiettivi e contenuti del corso   

Il corso di Fisica Sperimentale D ha un duplice scopo:

(i) introdurre lo studente allo studio ed all’applicazione del metodo sperimentale, che costituisce un fondamentale strumento di indagine non solo in Fisica, ma in ogni disciplina scientifica;

(ii) insegnare gli elementi fondamentali dell'Elettromagnetismo e dell'Ottica, mostrando l’universalità delle leggi della Fisica e la loro applicazione nell’interpretazione dei fenomeni naturali.


 

** Programma dettagliato del corso **

 

Elettromagnetismo

Induzione elettromagnetica e legge di Ampère-Maxwell: legge di Faraday, legge di Lenz, coefficienti di autoinduzione e mutua induzione, energia magnetica, equazione di continuità, legge di Ampère-Maxwell, corrente di spostamento, equazioni di Maxwell.

Onde elettromagnetiche: intensità, polarizzazione, velocità di fase e di gruppo, onde piane, spettro delle onde elettromagnetiche, vettore di Poynting, pressione di radiazione, radiazione prodotta da un dipolo oscillante e da una carica accelerata (cenni), onde elettromagnetiche in mezzi dielettrici e in conduttori, dispersione normale ed anomala, assorbimento, riflessione e rifrazione delle onde, indice di rifrazione, luce polarizzata.

 

Ottica

Interferenza e diffrazione: interferenza di due o più sorgenti, onde stazionarie, interferenza in lamine sottili, principio di Huygens-Fresnel, diffrazione di Fraunhofer. reticolo di diffrazione.


Note Sulla Modalità di valutazione

Modalità di verifica dell'apprendimento:

- La prova di esame consiste in una prova scritta eventualmente integrata da una prova orale (su richiesta del docente o su proposta, da valutare, dello studente).

- Allo studente viene data facoltà di rinunciare, tramite richiesta esplicita, all'esito positivo dell'esame nel caso la votazione non fosse ritenuta soddisfacente. In tal caso lo studente dovrà ripetere l'esame negli appelli successivi.


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaP. Mazzoldi, M. Nigro, C. Voci, Elementi di Fisica - Elettromagnetismo e Onde, Editore: EdiSes
Risorsa bibliografica facoltativaM. Nisoli, S. Longhi, R. Osellame, S. Stagira, Fisica generale - Problemi di Elettromagnetismo e Ottica, Editore: Esculapio

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
30.0
esercitazione
20.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
19/09/2020