logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 082630 - LABORATORIO DI ELEMENTI VISIVI DEL PROGETTO
Docente Ferraris Silvia Deborah , Ferraro Venere , Tolino Umberto
Cfu 10.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1156) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALENDVMATTEINIRONDANINIA082630 - LABORATORIO DI ELEMENTI VISIVI DEL PROGETTO

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il Laboratorio di Elementi Visivi del Progetto costituisce, insieme al Laboratorio di Teorie e Pratiche del progetto, il luogo della propedeutica al progetto.

L’obiettivo del corso è di studiare gli elementi che concorrono a definire le qualità compositive/morfologiche/espressive di un prodotto, sia esso bi o tridimensionale.

Tra questi elementi maggiore attenzione sarà inizialmente dedicata a quei fattori percettivi ed interpretativi che sono principalmente originati dal senso predominante della vista, a cui si affiancheranno considerazioni sugli aspetti percettivi influenzati dagli altri sensi.

Gli elementi visivi chiave del progetto (composizione, proporzioni, simmetria, ambiguità, colore, ecc.) saranno studiati singolarmente attraverso lezioni ed esercitazioni dedicate ad ognuno di esse. Sarà inoltre introdotto il tema della oggettività/soggettività/intersoggettività per inquadrare la natura del capo di studi in oggetto e fornire strumenti di comprensione e valutazione condivisi.

 

Il corpus di conoscenza del corso verrà quindi trasmetto attraverso esercitazioni pratiche introdotte da lezioni teoriche. L’idea alla base del laboratorio è infatti che la conoscenza teorica possa essere meglio acquisita integrando l’approccio induttivo a quello deduttivo. Le esercitazioni permetteranno di applicare le nozioni teoriche ed inoltre porteranno gli studenti a sperimentare strumenti operativi per comunicare e raccontare il proprio lavoro attraverso modelli, immagini, visualizzazioni ed elementi sensoriali.

 

Le competenze acquisite nelle esercitazioni sugli elementi visivi del progetto confluiranno in una esercitazione finale più articolata che porterà gli studenti a osservare un oggetto secondo un'ottica "sistemica" combinando i diversi elementi morfologico - espressivi come variabili di costruzione della forma dei prodotti.

L’esercizio finale avrà un carattere più “progettuale” in modo da comprendere la connessione naturale che esiste tra gli elementi visivi e gli altri aspetti (tecnici, d’uso, ecc.) che determinano i diversi livelli di complessità dei prodotti.


Note Sulla Modalità di valutazione

Ogni esercitaione sarà valutata singolarmente. Particolare peso avrà l'esercitazione finale.

La valutazione complessiva del Laboratorio terrà conto: della seria ed attiva partecipazione al corso, della qualità degli elaborati consegnati e del percorso dello studente nel suo insieme.


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaSilvia D. Ferraris, Vedere per Progettare. Basic design e percezione visiva per il disegno industriale, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2014, ISBN: 978-88-917-0588-4
Risorsa bibliografica obbligatoriaG. Anceschi, M. Botta e M. Amata Garito, L'ambiente dell'apprendimento. Web design e processi cognitivi, Editore: McGraw-Hill, Anno edizione: 2006
Risorsa bibliografica obbligatoriaM.Hachen, Scienza della Visione: Spazio e Gestalt, Design e Comunicazione, Editore: Apogeo, Milano, Anno edizione: 2007
Risorsa bibliografica obbligatoriaK. Hara, Designing Design, Editore: Lars Muller Publishers, Anno edizione: 2008
Risorsa bibliografica obbligatoriaRich Gold, Le leggi della pienezza, Creare, innovare, produrre cose, Editore: Mondadori, Anno edizione: 2008
Risorsa bibliografica obbligatoriaEllen Lupton, Jennifer Cole Phillips, Graphic design the new basic, Editore: Princeton Architectural Press,, Anno edizione: 2008
Risorsa bibliografica obbligatoriaL. Maffei, A. Fiorentini, Arte e Cervello, Editore: Zanichelli, Seconda edizione, Anno edizione: 2008
Risorsa bibliografica obbligatoriaB. Munari, Da cosa nasce cosa, Editore: Laterza, Anno edizione: 1996
Risorsa bibliografica obbligatoriaB. Munari, Arte come mestiere, Editore: Laterza, (7 ed), Anno edizione: 2006
Risorsa bibliografica obbligatoriaD. A. Norman, Emotional design, Editore: Apogeo, Anno edizione: 2004
Risorsa bibliografica obbligatoriaAndries Van Onck, Design, il senso delle forme dei prodotti, Editore: Lupetti, Anno edizione: 1994
Risorsa bibliografica obbligatoriaT. Porter, S. Goodman, Manuale di tecniche grafiche 1,2,3. per architetti, designer, grafici , Editore: Clup, Anno edizione: 1992
Risorsa bibliografica obbligatoriaD. Riccò, Sinestesie per il design, Editore: Etas, Anno edizione: 1999

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
58.0
esercitazione
32.0
laboratorio informatico
10.0
laboratorio sperimentale
5.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
15.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.2 / 1.6.2
Area Servizi ICT
04/06/2020