logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 095036 - LA DIMENSIONE ESPRESSIVO-SENSORIALE DEI MATERIALI PER IL DESIGN
Docente Rognoli Valentina
Cfu 5.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1153) DESIGN DEGLI INTERNI***AZZZZ095036 - LA DIMENSIONE ESPRESSIVO-SENSORIALE DEI MATERIALI PER IL DESIGN
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1154) DESIGN DELLA COMUNICAZIONE***AZZZZ095036 - LA DIMENSIONE ESPRESSIVO-SENSORIALE DEI MATERIALI PER IL DESIGN
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1155) DESIGN DELLA MODA***AZZZZ095036 - LA DIMENSIONE ESPRESSIVO-SENSORIALE DEI MATERIALI PER IL DESIGN
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1156) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALE***AZZZZ095036 - LA DIMENSIONE ESPRESSIVO-SENSORIALE DEI MATERIALI PER IL DESIGN

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il Corso ha lo scopo di sensibilizzare lo studente sulle questioni relative al mondo dei materiali per il design e, nello specifico, affrontare il tema della sensorialità in tutti i suoi molteplici aspetti. Mettendo in evidenza la multidimensionalità legata all’espressività della materia, si vuole porre l’accento sulla stimolante complessità dell’ambito emotivo e percettivo che influenza in modo determinante il lato sensoriale del progetto (tinkering with materials). Si vuole dimostrare come sia interessante indagare questo ambito, ossia cercare i metodi per introdurre strumenti per l’educazione sensoriale nel design includendo un’indagine a tutto tondo nel mondo dei diversi linguaggi dei materiali, quelli che hanno avuto, quelli che hanno e quelli che avranno.

Si lavorarerà sul concetto di Materials Experience e si metteranno in evidenza le esperienze materiche emergenti nel contesto del design.

Da sempre il design si è espresso attraverso il linguaggio dei materiali e oggi più che mai è evidente la necessità di un contatto diretto con i materiali. Le aziende sono interessate all’innovazione attraverso i potenziali espressivi e di linguaggio dei materiali e a livello didattico è un importante contributo alla formazione dei progettisti che domani si troveranno a dover dare forma alla materia.

“La penetrazione significativa del mondo dei suoni consente all’accordatore di pianoforti di regolare i vari strumenti fondandosi sull’ascolto di sfumature tra note assolutamente infime, inaccessibili al profano, la cui identificazione è resa possibile da un’educazione e da una conoscenza particolarmente raffinata. Questo apprendimento introduce differenza la dove l’uomo della strada percepisce solo un continuum non suscettibile di distinzioni. L’educazione di una facoltà sensoriale consiste nel rendere discreto ciò che sembra continuo a quanti non dispongono delle chiavi per coglierne il senso, nel declinare in innumerevoli differenze ciò che di primo acchito somigliava tanto. Questo virtuosismo apparente suscita sorpresa nel profano, ma è il risultato di un’educazione, accompagnata da una sensibilità particolare che ne accresce la finezza.”

Le Breton D., 2006

 

Contenuti del Corso… in pillole

La caratterizzazione espressivo-sensoriale dei materiali + materials experience + Il significato dei materiali + L’atlante espressivo-sensoriale + I materiali e la loro dimensione espressivo-sensoriale nella storia del design + Sensorialità dei materiali nel design attuale + Discorso sui sensi, tatto e vista + Multisensorialità, incongruenza, sorpresa + tinkering with materials + Alterazione e cambiamento: l’imperfezione dei materiali + Le neuroscienze e l'emozione + Discorso sui sensi minori, l’olfatto + Il suono dei materiali + La pelle/superficie dei materiali + Le tecnologie per la sensorialità + Risorse e strumenti per la ricerca e la selezione dei materiali + La mano dei tessuti e il loro atlante sensoriale + Il colore dei materiali + Emozioni e materiali + L’identità dei materiali e casi studio legati alla sostenibilità.


Note Sulla Modalità di valutazione

esame scritto


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaValentina Rognoli e Marinella LEvi, Il senso dei materiali per il design, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2011 http://www.francoangeli.it/Ricerca/Scheda_Libro.asp?ID=18698&Tipo=Libro&strRicercaTesto=&
Risorsa bibliografica obbligatoriaOstuzzi F., Salvia G., Rognoli V., Levi M., Il valore dell'imperfezione, Editore: Franco Angeli, Anno edizione: 2011 www.francoangeli.it/Ricerca/Scheda_Libro.asp?ID=19291&Tipo=Libro&strRicercaTesto=&titolo=il+valore+dell++imperfezione.+l++approccio+wabi+sabi+al+design

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
34.0
esercitazione
16.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
08/12/2019