logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 094940 - TEORIA E STORIA DELLA TUTELA E DEL RESTAURO
Docente Bellini Amedeo , Di Biase Carolina
Cfu 8.00 Tipo insegnamento Corso Integrato

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1136) ARCHITETTURAC12AZZZZ094940 - TEORIA E STORIA DELLA TUTELA E DEL RESTAURO

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il corso si svolgerà attraverso lezioni ex cathedra (a) lezioni ed esercitazioni (b).

Programma (a) : il corso esporrà le condizioni culturali che hanno determinato la nascita del restauro moderno, a cavallo tra XVIII e XIX secolo, i suoi mutamenti di indirizzo in rapporto alle mutevoli concezioni della storia, dell’arte, fino all’epoca contemporanea caratterizzata dall’attenzione verso il patrimonio costruito nella sua generalità e dalla considerazione dei problemi di carattere economico e sociale connessi con la tutela, l’uso rispettoso dei valori culturali dell’edilizia esistente, che risulta in effetti fattore di promozione della qualità della vita e non un ostacolo. Si considereranno inoltre i temi specifici della conservazione e del riuso del patrimonio del XX secolo (che comprende l’eredità del ‘Movimento Moderno’) indagando analogie e differenze rispetto ai problemi di conservazione dell’edilizia cosiddetta “storica”. Si tratterà il tema della definizione del “patrimonio del XX secolo”, e si approfondirà quello del recupero e della conservazione come parte essenziale delle strategie della sostenibilità. L’eredità del XX secolo, con i suoi manufatti particolarmente fragili alla prova del tempo, postula la necessità della manutenzione, della cura costante, dell’appropriato riutilizzo e aggiornamento, e induce a un approccio che ha lo scopo di scongiurare anche per l’architettura d’autore - i monumenti moderni - il degrado e la demolizione, il ciclico destino dell’abbandono e del rifacimento parziale o totale. Saranno in particolare trattati questi argomenti: illuminismo e critica della conoscenza tradizionale, analisi delle fonti; il restauro ottocentesco all’interno dell’idea della conservazione dei documenti della storia come dato essenziale per conoscere il presente; il restauro come realizzazione di valori estetici del monumento; l’organizzazione della tutela nello stato unitario italiano; il restauro al servizio della storia patria; restauro ed eclettismo architettonico; le prime carte del restauro; restauro e cultura storica fra le due guerre mondiali; neoidealismo e restauro; il dibattito post bellico; restauro ed ambiente antropizzato; il dibattito attuale; il bene culturale come risorsa economica; il progetto di conservazione; il restauro come processo manutentivo e di adeguamento alle condizioni; (b) conservazione dei beni culturali: implicazioni economiche e politiche questioni di tutela del patrimonio del XX secolo; monumenti e non-monumenti del paesaggio contemporaneo, al tempo della crisi; manufatti della città breve: obsolescenza, degrado, demolizione, riconversione di edifici e aree urbanizzate (produttive, residenziali, espositive…); metodi e strumenti della conoscenza: storia materiale del costruito; cultura costruttiva del XX secolo: ingegneri, architetti, imprenditori;-architettura, costruzione, materiali, tecniche; durabilità e durata: il degrado dei materiale del XX secolo; strategie per la conservazione, il riuso, la valorizzazione; diagnosi, progetti e tecniche di intervento su edifici vincolati; esempi; studi, indagini, linee-guida per l’intervento sui contesti del XX secolo, esempi.

Bibliografia generale (a) A.BARBACCI, Il restauro dei monumenti, Istituto Poligrafico dello Stato, Roma 1956, oppure L. GRASSI, Il restauro dei monumenti: teoria e problematica, in Liliana GRASSI, “Storia e cultura dei monumenti”, Società Editrice Libraria, Milano 1960, pp. 385-419. A.RIEGL, Dermoderne Denkmalkultus. Sein Wesen undseine Entstehung, Wien - Leipzig1903, nella traduzione italiana a cura di S. SCARROCCHIA, Il culto moderno dei monumenti. Il suo carattere e i suoi inizi, Nuova Alfa Editoriale, Bologna 1981, pp. 25-75 M.DVORAK, Katechismus der Denkmalpflege, 1916, in Paragone (Firenze), n. 257,1971, pp. 30-63. A. QUENDOLO, Introduzione allo studio del restauro. Fondamenti percorsi bibliografici, Milano 1999

(b) B. REICHLIN, Riflessioni sul patrimonio architettonico del XX secolo. Tra fare storia e fare progetto, in B. Reichlin e B. Pedretti, Riuso del patrimonio architettonico, "Quaderni dell'Accademia di Architettura, Mendrisio", Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2011, pp. 11-29; F. Graf, Il restauro del patrimonio del XX secolo. Per una storia materiale del costruito, in Riuso del patrimonio architettonico, "Quaderni dell'Accademia di Architettura, Mendrisio", Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2011, pp. 31-43.C. DI BIASE, Manufatti della città breve. Tecniche e materiali del XX secolo nel paesaggio contemporaneo, UTET, Torino (pp. 195-235), in S. Musso (a cura di) Tecniche del restauro. C. DIBIASE (a cura di), Il degrado del calcestruzzo nell’architettura del Novecento, Maggioli ed., Sant’Arcangelo di Romagna 2009. S.BORTOLOTTO, M.C. GIAMBRUNO. I materiali e le finiture del “Moderno”, Politecnico di Milano, DPA, Milano 2008; F. ALBANI, C. DI BIASE, Architettura minore del XX secolo. Strategie di tutela e di intervento, Maggioli, sant’Arcangelo di Romagna, 2013.

All'inizio del corso saranno consegnati un programma didattico dettagliato e bibliografie di approfondimento.


Note Sulla Modalità di valutazione

L'esame sarà costituito da un colloquio sui temi del corso (parte "a", parte "b") e da una discussione di una tesina di ricerca elaborata nelle esercitazioni della parte "b"  OPPURE  da un approfondimento di un tema fra quelli trattati dalla parte "a" a scelta dell'allievo fra un gruppo indicato dal docente con la relativa bibliografia (l'elenco sarà fornito all'inizio del corso).


Bibliografia

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
41.0
esercitazione
41.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
24/10/2020