logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 093333 - LABORATORIO DI RESTAURO ARCHITETTONICO
Docente Donelli Andrea , Grisoni Michela Marisa , Pertot Gianfranco
Cfu 14.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (Mag.)(ord. 270) - MI (1136) ARCHITETTURAA12AZZZZA093333 - LABORATORIO DI RESTAURO ARCHITETTONICO
C12AZZZZA093333 - LABORATORIO DI RESTAURO ARCHITETTONICO

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il Laboratorio si avvale dei contributi della disciplina caratterizzante di Restauro architettonico e di quelle integranti di Rilievo e rappresentazione dell’architettura e di Storia e critica del restauro. Il tema centrale della didattica del Laboratorio verterà intorno alla acquisizione e all’applicazione di strumenti per la formazione di una conoscenza non astratta e non selettiva dei manufatti esistenti, tale da orientare positivamente e da favorire la gestione del progetto di conservazione e riuso, con particolare attenzione per gli aspetti legati alla lettura del manufatto, al contrasto del degrado e alla necessità di favorire l’adeguamento (statico, alle normative e impiantistico, con particolare riferimento all’uso razionale delle risorse nell’ambiente costruito e all’estensione delle possibilità di utenza). 

La docenza fornirà gli strumenti per osservare sia gli aspetti materiali, che gli indizi utili per una lettura diacronica (stratigrafica) degli edifici. Presenterà in proposito i risultati di ricerche e realizzazioni recenti e proporrà riflessioni e indicazioni sugli aspetti metodologici e teoretici delle varie fasi del progetto.

  •  Aspetto caratterizzante dell’attività del corso saranno le fasi di Esercitazione e di Laboratorio, che si svolgeranno su contesti esistenti, in luoghi sicuri individuati dalla docenza.

Le lezioni del modulo di Restauro architettonico toccheranno, fra gli altri, i seguenti punti:

  • Conoscenza storica: applicazione dei metodi di datazione e di conoscenza mutuati dall'archeologia, rilievo stratigrafico e analisi stratigrafica, programma di analisi.
  • Conoscenza metrica: il rilievo per la conservazione.
  • Conoscenza materiale e strutturale: riconoscimento, mappatura e interpretazione di materiali e quadro fessurativo.
  • Conoscenza dello stato di degrado: individuazione delle cause, riconoscimento delle manifestazioni del degrado, rilievo delle stesse.
  • Degrado e dissesto: conservazione e controllo. Analisi non distruttive, esempi di consolidamento, principali modellazioni e concezioni strutturali degli edifici, indicazioni utili all’impostazione dell’analisi dei dissesti e all’utilizzo della diagnostica strutturale nel suo complesso.
  • Progetto di riuso e di manutenzione (con riferimento, tra gli altri, alla contestualizzazione dei nuovi interventi, ai temi dell’accessibilità, adeguamento, sicurezza…)

I contenuti del modulo di Rilievo e rappresentazione dell’architettura riguarderanno l’approfondimento teorico e operativo del concetto di rappresentazione architettonica. Verranno affrontati i temi relativi al rilievo geometrico e tematico dell’architettura nonché quelli della sua rappresentazione informatizzata, proponendo una riflessione critica sulle nozioni di “strumento” e di “tecnica.

Tutti gli argomenti trattati troveranno immediata applicazione pratica nell’esercitazione di laboratorio

All'interno del modulo di Storia e critica del restauro particolare rilievo sarà dato alla trattazione della questione del restauro oggi, sia per quanto riguarda l’intervento su singoli manufatti che quello su più articolati contesti esistenti (centri storici, aree archeologiche, aree in riconversione, etc.), con riferimenti alla storiografia contemporanea, agli orientamenti di aree disciplinari prossime (estetica, archeologia, ermeneutica...), all’evoluzione delle nozioni di manufatto, documento, valore, conservazione, cultura materiale e monumento e delle diverse forme e articolazioni, anche legislative, della tutela.

Obiettivo del corso è formare nello studente una consapevolezza e un livello critico adeguati alla complessità della disciplina e del progetto di intervento sull’esistente, considerando il ruolo decisivo che nei processi di gestione dei mutamenti assumono lettura, interpretazione e intervento, nei confronti della conservazione dell’esistente medesimo e della sua trasmissione al futuro.

Lo studio della bibliografia consigliata è complementare e necessario allo svolgimento delle attività di esercitazione e di laboratorio e non va considerato come solo impegno conclusivo ai fini della verifica finale.

Nella sottostante sezione "Bibliografia" si trovano indicati i riferimenti principali, ma altre indicazioni più articolate saranno fornite nel corso delle lezioni.


Note Sulla Modalità di valutazione

La verifica dei risultati raggiunti dagli studenti sarà condotta:

  • durante il corso, mediante verifiche sui principali argomenti trattati e sulla bibliografia, e la discussione del progetto, il cui svolgimento sarà materia di continua revisione durante le esercitazioni e il Laboratorio;
  • a fine corso mediante un colloquio individuale di verifica del livello di apprendimento e di maturazione raggiunta in rapporto alle tematiche disciplinari.

Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaG. Carbonara, Trattato di restauro architettonico, Editore: Utet, Torino, Anno edizione: 1996
Note:

In particolare i volumi 2,3 e 4

Risorsa bibliografica obbligatoriaV. Ugo, Fondamenti della rappresentazione architettonica, Editore: Esculapio, Bologna, Anno edizione: 1994
Risorsa bibliografica obbligatoriaA. Bellini, Tecniche della conservazione, Editore: Franco Angeli, Milano, Anno edizione: 1986
Note:

In particolare il capitolo "Teorie del restauro e conservazione architettonica" pp. 1-56


Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
66.0
esercitazione
46.0
laboratorio di progetto
73.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
20/01/2020