logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 082391 - SCIENZA DELLE COSTRUZIONI
Docente Ardito Raffaele
Cfu 6.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1150) ARCHITETTURA AMBIENTALEAMIAMARCHETTI GIORGIA082391 - SCIENZA DELLE COSTRUZIONI

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

[English text below]

Il corso presuppone la conoscenza delle nozioni fondamentali della cinematica, della statica, delle azioni interne nelle travature, della geometria delle aree. Partendo da queste conoscenze il corso intende fornire le basi teoriche necessarie per l’analisi e il dimensionamento strutturale in campo elastico.

L’insegnamento in aula prevede lezioni, destinate alla presentazione e alla discussione dei contenuti e dei metodi di maggior rilievo, ed esercitazioni, nelle quali gli stessi contenuti e metodi vengono sviluppati nei loro aspetti più legati alle applicazioni.

 Lezioni:

1.      Analisi del continuo: sforzi, deformazioni e legame elastico.

2.      Analisi delle travi: azione assiale, flessione, taglio secondo Jourawsky, torsione circolare, torsione nei profili cavi (Bredt).

3.      Equazione della linea elastica e sue applicazioni in campo isostatico e iperstatico.

4.      Principio dei lavori virtuali e sue applicazioni in campo isostatico e iperstatico.

5.      Verifica di resistenza (Galileo-Rankine, Guest-Tresca, von Mises)

6.      Stabilità dell'equilibrio: formulazione generale, asta di Eulero.

 

Esercitazioni:

Richiami di statica e cinematica.

Diagrammi di azione interna.

Richiami di geometria delle aree: momento statico, momenti d’inerzia, assi principali.

Calcolo delle tensioni nelle travi.

Applicazioni dell’equazione della linea elastica.

Applicazioni del principio dei lavori virtuali al calcolo di spostamenti.

Applicazioni del principio dei lavori virtuali alla determinazione di reazioni iperstatiche.

 

 

[English text]

The course assumes previous knowledge of kinematics, statics and internal actions in beams, and of centroids and moments of inertia. From these notions the course aims to furnish the theoretical bases necessary for structural design in the elastic regime.

Teaching in the classroom provides lectures, devoted to present and discuss the most significant ideas and methods, and exercises, where the concepts are developed in their aspects more close to the applications.

 Lectures:

1.      Continuum analysis: stress, strain and elastic constitutive equations.

2.      Analysis of beams: tension, bending, shear (Jourawsky), primary torsion, thin-walled torsion (Bredt).

3.      Elastica equation and its applications in the isostatic and hyperstatic cases.

4.      Principle of virtual work and its applications in the isostatic and hyperstatic cases

5.      Strength criteria (Galileo-Rankine, Guest-Tresca, von Mises)

6.      Equilibrium stability: general formulation, Eulero beam.

Exercises:

Revisions of statics and kinematics.

Internal action diagrams.

Revisions of area geometry: moment of area, moments of inertia, principal axes.

Calculation of stresses in beams.

Applications of the elastica.

Applications of the principle of virtual work to the calculation of displacements in beams.

Applications of the principle of virtual work to the calculation of hyperstatic reactions.


Note Sulla Modalità di valutazione

L’esame consiste in una prova scritta ed una orale.

La prova scritta consiste in due parti, una parte di teoria scritta con domande di carattere teorico a risposta aperta sugli argomenti del corso, ed una prova di calcolo con risoluzione di problemi numerici.

La prova orale consiste in domande di carattere teorico sugli argomenti del corso e domande volte a evidenziare la capacità dello studente di elaborare collegamenti fra i vari argomenti del corso e con gli insegnamenti precedenti.

Alcuni esercizi proposti durante l’anno forniscono un vantaggio aggiuntivo in termini di valutazione finale.

Ulteriori approfondimenti sono disponibili sulla pagina Beep del corso.

 

An oral and a written test is mandatory. The written test is divided in two parts: a theory test and numerical exercises. Some other exercises proposed during the course give advantages on the final evaluation. More details are shown in the course's Beep site.


Bibliografia
Risorsa bibliografica facoltativaC. Comi, L. Corradi Dell'Acqua, Introduzione alla meccanica strutturale, Editore: McGraw-Hill, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica facoltativaL. Corradi Dell'Acqua, Meccanica delle strutture, Editore: McGraw-Hill, Anno edizione: 2010
Note:

Per eventuali approfondimenti

Risorsa bibliografica facoltativaA. Zavelani Rossi, Scienza delle costruzioni, Editore: Esculapio, Anno edizione: 2012
Note:

Per eventuali approfondimenti

Risorsa bibliografica facoltativaF.P. Beer, E.R. Johnston, Mechanics of materials, Editore: McGraw-Hill, Anno edizione: 1998
Note:

In English


Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
26.0
esercitazione
38.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
15/10/2019