logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Architettura e Società
Insegnamento 083380 - STORIA DELL'ESTETICA MODERNA
Docente Panza Pierluigi
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1145) SCIENZE DELL'ARCHITETTURA***AZZZZ083380 - STORIA DELL'ESTETICA MODERNA
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1147) ARCHITETTURA E PRODUZIONE EDILIZIA***AZZZZ083380 - STORIA DELL'ESTETICA MODERNA
EMIAZZZZ083380 - STORIA DELL'ESTETICA MODERNA
Arc - Urb - Cost (1 liv.)(ord. 270) - MI (1150) ARCHITETTURA AMBIENTALEAMIAZZZZ083380 - STORIA DELL'ESTETICA MODERNA

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

L’Estetica è una teoria generale della sensibilità e dell’arte che nasce in senso disciplinare a metà del XVIII secolo con l’“Estetica” di Baumgarten e si sviluppa nei successivi secoli XIX e XX. Si tratta di una disciplina che studia il mondo dei fenomeni, del rapporto tra un soggetto e un oggetto, ovvero la ricezione, la fruizione, il giudizio di gusto su una cosa. Il mondo dell’arte, e anche dell’architettura, è stato un campo di studi privilegiato dall’Estetica per la ricchezza del rapporto che le opere offrono nello scambio sensibile, sentimentale e passionale con l’individuo o la società. Questo corso, dunque, può interessare gli studenti che intendono svolgere in futuro attività di critica, comunicazione o promozione dell’architettura e dell'arte, oppure che ritengono utile apprendere gli aspetti critico-teorici delle discipline artistiche per loro interesse o per sostenere più consapevolmente le ragioni dei loro futuri progetti.

Le lezioni sono in italiano e toccano argomenti storici, critici e filosofici.

Nei primi incontri, il corso si concentrerà sul lessico artistico, ovvero sul significato di termini come estetica, poetica, teoria, critica e storia dell’arte, mostrando genesi, sviluppo e fortuna di queste modalità conoscitive, nonché la loro attuale persistenza o meno nella società culturale. Poi ci si concentrerà sui "Sistemi delle arti" e su quegli scritti di Estetica che si confrontano anche con l’universo architettonico. Il corso presenterà riflessioni di Estetica del XVIII, XIX e XX secolo che si sono interrogate sul significato dell’Architettura e dell’Arte, confrontandosi con i temi della bellezza, funzionalità, linguaggio, stile, temporalità, creazione... Quindi si accennerà alle trasformazioni che sta subendo il sistema dell’arte nella contemporaneità, specie nelle sue connessioni con il mondo delle comunicazioni e della finanza.

E' previsto lo svolgimento di una tesina.

Il docente ha un sito per le comunicazioni collettive e per vedere alcuni files (www.pierpan.com) e può essere contattato alla mail ppanza@rcs.it.


Note Sulla Modalità di valutazione

Per i frequentanti consiste in una prova orale sul libro in bibliografia, sui contenuti del corso e sulla esercitazione. Per i non frequentanti in una prova orale sulla conoscenza di testi che sostituiscono i contenuti delle lezioni e sulla esercitazione.

 

 


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaA cura di Pierluigi Panza, Estetica dell'Architettura, Editore: Guerini Editore, Anno edizione: 2013, ISBN: 887802658-1
Note:

L'antologia introduce i principali brani dedicati all'architettura dei maggiori filosofi degli ultimi tre secoli. La restante parte della bibliografia sarà distinta tra frequentanti e non frequentanti.

Risorsa bibliografica obbligatoriaaltri testi saranno comunicati all'inizio delle lezioni

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
22.0
esercitazione
18.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
19/09/2020