logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 086794 - LABORATORIO DI DISEGNO INDUSTRIALE 2
Docente Bruno Davide Maria , Ferrara Maria Rita
Cfu 10.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1156) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALEPROGUOPUGLIESEA086794 - LABORATORIO DI DISEGNO INDUSTRIALE 2

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Design: Infrastrutture, trasporti, kit e sistemi di primo soccorso in mare.

Gli spazi e i mezzi di trasporto collettivo metropolitani da un lato e il mare mediterraneo dall'altro.

1. Il design del prodotto e la sostenibilità ambientale vs l'abuso semiotico. 
Il laboratorio riferito al progetto specifico degli spazi collettivi (non luoghi) legati alle infrastrutture per il trasporto.

2. Il design di sistemi di salvataggio e aiuto successivo degli mmigrati del Mediterraneo con materiali e tecnologie quali: fotovoltaici in film, o materiali luminescenti, rfid o altri sistemi di trasmissione dati e comunicazione, tecnologie indossabili come tessuti elettronici.

In particolare si approfondiranno i temi dell'ordine semiotico, della razionalizzazione e riduzione del numero dei prodotti per rendere contemporanei questi luoghi attraverso la riprogettazione di prodotti altamente prestazionali ed innovativi.

Si costruiranno i rapporti di relazione tra forma, funzione, tecnologie e materiali per definire un percorso progettuale denso di innovazione di prodotto/sistema (razionalizzazione di processo industriale e distributivo).

Un costante rapporto di relazione tra tecnica e creatività/cultura attraverso i contributi multidisciplinari dei docenti che confluiranno, attraerso i loro contributi alla costruzione di un percorso integrato tra design, materiali e processi produttivi (tecnologie di trasformazione). Sono previsti interventi (lezioni ex-catherda) e tre livelli di esercitazioni pratiche.

Le esercitazioni organizzate in tre fasi con l'obiettivo di aumentare la complessità di volta in volta mettendo in evidenza differenti livelli di connessione tra il design di prodotto, i materiali e le tecnologie. Le attività saranno condotte dagli studenti in team, con l’obiettivo di formare competenze trasversali di teamwork.

Si effettueranno simulazione del processo produttivo (tecnologie e materiali) e di progettazione (tecniche e metodi) il cui obiettivo è produrre effetti d’innovazione a livello di sistema-prodotto (prodotto, processo, comunicazione). Si procederà dall'analisi del sistema uomo/ambente/prodotto, sino alla definizione di scenari, bozzetti, rendering e modelli preliminari che esprimano idee innovative, si definiranno successivamente gli obiettivi progettuali anche in un’ottica di supporto strategico all'impresa che operi nel settore. Si svilupperanno progetti tra teorie e metodi di progettazione, di massima ed esecutiva del prodotto industriale, valutazioni di fattibilità tecnica in base ai requisiti del progetto ed alle necessità del sistema impresa fino alle problematiche di ingegnerizzazione (terza eseritazione) del prodotto e ricerca di soluzioni innovative. La rappresentazione del progetto sarà attraverso modelli 2D e 3D con definizione delle caratteristiche tecniche, estetiche, funzionali e prestazionali del prodotto.

 

 


Note Sulla Modalità di valutazione

Saranno valutati gli elaborati prodotti dagli studenti, individualmente o in team, in ognuna delle fasi esercitative. Sarà inoltre verificata la conoscenza dei contenuti trattati nelle lezioni e inclusi nella bibliografia.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaD. Bruno, Cultura, finanza, politica: verso una nuova speranza progettuale, Editore: Aracne Roma, Anno edizione: 2008, ISBN: 978-88-548-0167-7
Risorsa bibliografica obbligatoriaD. Bruno, Questione di Metodo: analisi, sintesi, teorie e casi di studio sulla cultura del progetto, Editore: Aracne Roma, Anno edizione: 2009, ISBN: 978-88-548-2359-4
Risorsa bibliografica facoltativaD.Bruno, Design: progettazione continua, Nuove tecniche di sviluppo dei prodotti industriali, Editore: Maggioli, Anno edizione: 1999
Risorsa bibliografica facoltativaD. Bruno, Learning design by design Experience, Poli.design Editore, Milano 2002, Editore: Poli.design Editore, Milano, Anno edizione: 2001

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
58.0
esercitazione
32.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
5.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
25.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
Per la bibliografia, si dovranno studiare soltanto: . Questioni di metodo...esclusivamente i casi di studio; . Design: progettazione... i capitoli 1, 2 e 3 . Learning design...da pagina 1 a 101
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
08/12/2019