logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 095226 - STORIA DEL PROGETTO NELLA MODA
Docente Conti Giovanni Maria
Cfu 5.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1155) DESIGN DELLA MODA***AZZZZ095226 - STORIA DEL PROGETTO NELLA MODA

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il Corso si propone di fornire agli studenti una lettura trasversale dell’evoluzione della Cultura del Progetto relativo all’ambito della Moda, in quanto settore merceologico – di ricerca, di progetto e di produzione – caratterizzato da una complessità intrinseca al proprio sistema e da una interrelazione con sistemi analoghi di progetto.

L’obiettivo del Corso è quindi quello di istruire ad una capacità critica lezioni ex-cathedra sul sistema della Moda e l’analisi delle componenti caratterizzanti gli artefatti propri del prodotto moda.

 

Lezioni ex-cathedra: Appunti sull’evoluzione del Sistema della Moda

Dalla seconda metà dell’Ottocento in poi si assiste all’affermazione di un nuovo settore produttivo legato agli artefatti della Moda. Se in un primo periodo il settore è prettamente tradizionale, legato alle logiche della Haute Couture, con il passare del tempo e l’evoluzione estetica, culturale e soprattutto del farsi avanti la tecnologia per il miglioramento dei processi produttivi, la moda riesce a coadiuvare il “fatto mano” e l’industrializzazione ponendo le basi di quello che viene definito oggi il fashion design.

Nel secondo periodo del ‘900, la nascita del Made in Italy, si istituzionalizza non solo grazie alle capacità progettuali di una serie di fashion-designer e a una serie di prodotti Moda, ma soprattutto per costanti di qualità progettuali e produttive che vanno a contrassegnare i suoi artefatti. Nello stesso modo e con la stessa contemporaneità, tale cultura di progetto è confermata in Italia in altri ambiti di prodotto, dall’arredo all’automobile, dall’elettrodomestico al cibo. Ed è proprio dalla loro sinergia e dalle loro azioni di reciprocità che il Made in Italy acquista valore sui mercati e forza culturale espressiva.    

Lo scopo del Corso è quello di illustrare i nodi problematici dell’evoluzione della Moda da settore artigianale a settore industriale, analizzando la trasformazione procedurale di un sistema che necessita oggi il controllo dell’azione creativa su più livelli, dal piano progettuale a quello produttivo, poi a quello della distribuzione e della commercializzazione, ed ancora a quello della comunicazione e della definizione del brand.


Note Sulla Modalità di valutazione

Durante il semestre sono previste delle prove di verifica per esaminare la conoscenza e l’approfondimento degli argomenti trattati. Saranno fornite delle indicazioni bibliografiche ad hoc durante il Corso.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaGiovanni Maria Conti, Design e Moda. Progetti, corpi, simboli, Editore: Giunti - Ottagono, Anno edizione: 2014
Risorsa bibliografica obbligatoriaSoldati M.G., Conti G.M.,, Fashion e Textile Design. Evoluzioni storiche e percorsi paralleli, Editore: Lupetti
Risorsa bibliografica obbligatoriaConti G. M., Cross fertilization: un approccio al progetto per la moda, Editore: Bruno Mondadori (ebook), Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica obbligatoriaBertola P., La Moda Progettata. Le (sette meno una) vie del Design, Editore: Pitagora

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
34.0
esercitazione
16.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese

Note Docente
Bibliography (FOR ERASMUS STUDENT) _ Mendes V., De LA Haye A. (2010) Fashion Since 1900, London, Thames and Hudson _Kawamura Y. (2005) Fashion-ology: An Introduction to Fashion Studies, Berg. London
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
19/09/2020