logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 082630 - LABORATORIO DI ELEMENTI VISIVI DEL PROGETTO
Docente Brunetti Federico Alberto , Pirola Matteo , Vitale Giovanna
Cfu 10.00 Tipo insegnamento Laboratorio

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1153) DESIGN DEGLI INTERNI***FARINAMASSIONIA082630 - LABORATORIO DI ELEMENTI VISIVI DEL PROGETTO

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Il “Laboratorio di Elementi Visivi del Progetto” introdurrà gli studenti del primo anno di Design degli Interni alla lettura consapevole, alla comprensione ragionata e alla rappresentazione originale degli elementi costitutivi del progetto di interni architettonici: dalla scala ambientale alle unità oggettuali, in stretta relazione con le attività dei corpi.

 

Partendo dalle considerazioni intorno al corpo umano, è necessario porsi la questione dello Spazio architettonico, imparando: a leggere/sentire per acquisire consapevolezza dei caratteri di un ambiente interno; a interpretare/sperimentare per sviluppare un pensiero critico e interpretativo rispetto al progetto; a comunicare/scrivere per scegliere i migliori strumenti di rappresentazione di un’idea.

[“Conservare l'infanzia dentro di sé, per tutta la vita, vuol dire conservare la curiosità di sapere, il piacere di capire, la voglia di comunicare.” Bruno Munari]

Attenzione! Attenzione! a margini solidi, dimensioni e proporzioni, passaggi, illuminazione naturale e artificiale, arredi fissi e mobili, oggetti di complemento, materiali, impianti, finiture, colori, decori, ornamenti, … e soprattutto allo spazio, quale fulcro fisico e metafisico. Guarderemo insieme diverse discipline, progettuali e artistiche, per imparare a miscelare funzione e decorazione con qualche passione, indagando idee di spazio e dei suoi elementi per provare a strutturare progetti significativi e rappresentativi. Lo svolgimento del Laboratorio si basa su attività teoriche e pratiche, con lezioni e continue esercitazioni propedeutiche, per arrivare all’elaborazione progettuale finale di un’idea articolata di spazio interno. Sarà una educazione fisica e sensibile allo spazio e ai suoi limiti progettabili, e fondamentale sarà la partecipazione attiva e la curiosità di ogni studente.

[“Ieri mi sono comportata male nel cosmo. Ho passato tutto il giorno senza fare domande, senza stupirmi di niente.” Wislawa Szymborska]

 

Il modulo di “Strumenti e tecniche per la progettazione grafica” si propone di sollecitare la sensibilità progettuale dei partecipanti per quanto riguarda la comunicazione visiva. Come costruire una rappresentazione sensata? Come renderne partecipi gli altri? Gli incontri propongono una via articolata, attraverso racconti, esempi, spunti ed esperienze da seguire in aula, per approcciarsi al visual design. Si intende suggerire un metodo che aiuta il singolo progettista a immergersi nei fenomeni con i quali entra in contatto durante il laboratorio, a catturare quelle percezioni e quelle idee che stanno alla base e a restituire le esperienze compiute. Fornisce una base teorica e pratica sui temi fondamentali della percezione visiva e sugli elementi della composizione grafica, anche attraverso l’uso di software per il trattamento delle immagini e per l’impaginazione. (Elementi di grafica: Il campo grafico, l’architettura della pagina, i pesi percettivi, le gerarchie, l’equilibrio compositivo, i caratteri tipografici, il colore, lo schizzo, le gabbie grafiche. Elementi di tecnologia: Acquisizione delle funzionalità di base di un programma di impaginazione grafica.)

 

L’integrazione di “Produzione dell'immagine per il disegno industriale” riguarda una delle competenze dell'operatore visivo per il design che è quella di riportare in termini di immagini la figurabilità di un dato concreto al fine di poterlo rappresentare, in termini sia quantitativi che qualitativi, anche sapendone restituire, tramite le tecniche fotografiche, una rappresentazione orientata ad un processo di conoscenza dell'oggetto. Tale processo deve prendere atto dalla descrizione formale dell'oggetto, interpretandone la decifrazione progettuale ed il contesto ambientale che lo significa, prefigurando la comunicazione del suo implicito valore simbolico. Tale processo ne predispone infine l'inserimento in qualità di dato iconografico nel sistema articolato del progetto, come informazione identificativa nel patrimonio del design.


Note Sulla Modalità di valutazione

L'esame finale sarà in forma seminariale dove ogni studente presenterà un portfolio con tutte le esercitazioni propedeutiche svolte durante il corso, e gli elaborati dell'esercizio di progetto. La valutazione finale prenderà in considerazione i singoli voti delle esercitazioni propedeutiche, l'esercitazione progettuale finale e la partecipazione al corso.

La frequenza richiesta è massima e basilare, La conoscenza della bibliografia è fondamentale, compresi i testi suggeriti nelle singole lezioni. È prevista una mostra didattica finale in cui verranno esposte le esperienze degli studenti.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaRudolf Arnheim, Arte e percezione visiva, Editore: Feltrinelli
Risorsa bibliografica obbligatoriaGio Ponti, Amate l'Architettura, Editore: Rizzoli
Risorsa bibliografica obbligatoriaBruno Munari, Da cosa nasce cosa, Editore: Laterza
Risorsa bibliografica obbligatoriaEttore Sottsass, Scritti 1946-2001, Editore: Neri Pozza
Risorsa bibliografica obbligatoriaM. Pirola, E. Milia, M. Invitti, D. Duva, Maestri del Design, Editore: Bruno Mondadori
Risorsa bibliografica obbligatoriaAA. VV., Casamiller. La Stanza, Editore: Silvana
Risorsa bibliografica obbligatoriaGiovanna Vitale, Design di sistema per le istituzioni culturali. Il museo empatico, Editore: Zanichelli, Anno edizione: 2013

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
58.0
esercitazione
32.0
laboratorio informatico
10.0
laboratorio sperimentale
5.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
15.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
30/09/2020