logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Insegnamento 082741 - ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE
Docente Agostino Deborah
Cfu 10.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing Ind - Inf (1 liv.)(ord. 270) - CO (360) INGEGNERIA INFORMATICAI1AAZZZZ082741 - ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi



OUTLINE DEL CORSO

DI ECONOMIA E ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

A.A. 2013/2014

FACOLTÀ DI INGEGNERIA DELL’INFORMAZIONE

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELL’AUTOMAZIONE

 

Docente

Prof. Mario Calderini

Dipartimento di Ingegneria Gestionale

Mail: mario.calderini@polimi.it; Mario.calderini@polito.it. Telefono: +39.0223992769

 

Collaboratore alla didattica

Ing. Francesco Rizzitelli

Dipartimento di Ingegneria Gestionale

Mail: francesco.rizzitelli@polimi.it. Telefono: +39.0223993960

 

Orario delle lezioni

Lunedì, dalle 13.15 alle 17.15 (aula EL.0)

Martedì, dalle 13.15 alle 15.15 (aula EL.0)

Giovedì, dalle 9.15 alle 11.15 (aula EL.0)    

 

Ricevimento dei docenti

Al termine delle lezioni o su appuntamento, presso il Dipartimento di Ingegneria Gestionale, via Lambruschini 4/b (Campus Bovisa).

 

Sito internet

Il sito internet del corso, ospitato dalla piattaforma Beep del Politecnico (beep.metid.polimi.it), è lo strumento privilegiato per la comunicazione di informazioni importanti, quali l’eventuale spostamento/sospensione delle lezioni, il suggerimento di materiali da leggere/studiare, la pubblicazione dei risultati d’esame, ecc..

 

Programma del corso

 

  1. Natura e organizzazione dell’impresa: elementi introduttivi.

L'impresa e i suoi obiettivi. Le forme dell’impresa. Proprietà e controllo. Cenni all’organizzazione aziendale.

Capitoli di riferimento del manuale: 1-5 (pp. 5-308); 7 (pp. 325337); 10-11 (pp. 363-398).

 

  1. Contabilità esterna

Obiettivi e struttura del bilancio. Stato patrimoniale e conto economico: aree, voci principali, riclassificazioni. Cenni alla redazione del bilancio: la partita doppia. Analisi di liquidità e redditività. Rendiconto finanziario. Esempi di lettura ed analisi semplificata di bilanci di imprese (indici di bilancio).

Capitoli di riferimento del manuale: 12-14 (pp. 399-452); 22.2 (pp. 587-605).

 

  1. Contabilità interna

Obiettivi della contabilità dei costi. Diverse tipologie di costo. Principali metodi di rilevazione dei costi dei prodotti. Il budget: definizione e misura degli scostamenti.

Capitoli di riferimento del manuale: 15-16 (pp. 415-448); 20 (pp. 515-522).

 

  1. Sistemi di decisione (analisi degli investimenti e decisioni di breve periodo)

Introduzione all’analisi degli investimenti: costo opportunità del capitale, flussi di cassa, effetti differenziali, valore attuale. Calcolo dei flussi di cassa. Valore Attuale Netto e altri criteri di valutazione. Decisioni di breve periodo: analisi di make or buy, mix e break-even.

Capitoli di riferimento del manuale: 17-20 (pp. 487-560).

 

  1. Analisi economica della produzione e dei mercati (cenni)

Imprese e mercato. Tecnologia e costi dell'impresa. Domanda del mercato.

Analisi del mercato (concorrenza ed altre strutture di mercato).

Dispense fornite dal docente.

 

Materiale del corso

Azzone, G., Bertelè, U., 2011, L’impresa (Va edizione), EtasLibri, Milano.

Nella descrizione del programma l’indicazione dei capitoli si riferisce a questo manuale.

 

È, inoltre, utilizzato, materiale integrativo che sarà reso disponibile sul sito del corso (ospitato dalla piattaforma Beep):

  • una raccolta di esercizi, a cura del docente. Tale raccolta verrà utilizzata durante tutto il corso; pertanto, si suggerisce di stamparne una copia e averla a disposizione durante tutte le lezioni. La raccolta contiene tutti i testi di esercizi che saranno utilizzati, nonché le relative soluzioni;
  • un insieme di dispense (slides), che illustrano sinteticamente i contenuti principali degli argomenti trattati durante le lezioni. Talvolta, le dispense saranno utilizzate durante la lezione; tuttavia, sarà privilegiata una forma didattica di interazione tra docente e studenti, e le dispense dovrebbero piuttosto fungere da aiuto allo studio individuale;
  • letture integrative, che saranno suggerite durante le diverse lezioni, e di volta in volta pubblicate o segnalate sul sito web del corso.

 


 

Le modalità di verifica dell’apprendimento

 

Le prove intermedie

Per gli studenti frequentanti, le prove intermedie consistono in due prove scritte. Per superare l’esame, occorre sostenere entrambe le prove, riportando in ciascuna di esse un voto superiore a 18/30. Se il punteggio risulta insufficiente in una delle due prove, lo studente dovrà sostenere l’appello “ordinario”.

 

L’appello “ordinario”

L’esame consiste in una prova scritta. Per superare l’esame con questa modalità, occorre ottenere un punteggio uguale o superiore a 18/30.

Se il punteggio risulta insufficiente (inferiore a 18) lo studente dovrà ripetere la prova in uno degli appelli successivi.

 

Nel caso di voto sufficiente nelle prove scritte, è possibile per gli studenti chiedere di sostenere una prova orale.

 


Note Sulla Modalità di valutazione
 

Bibliografia

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
60.0
esercitazione
40.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
schedaincarico v. 1.6.5 / 1.6.5
Area Servizi ICT
19/09/2020