logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Insegnamento 088804 - MECCANICA (PER ING. INFORMATICA)
Docente Facchinetti Alan
Cfu 5.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing Ind - Inf (1 liv.)(ord. 270) - MI (357) INGEGNERIA ELETTRONICA* AM088804 - MECCANICA (PER ING. INFORMATICA)
Ing Ind - Inf (1 liv.)(ord. 270) - MI (358) INGEGNERIA INFORMATICAI1AAM088804 - MECCANICA (PER ING. INFORMATICA)
Ing Ind - Inf (2 liv.)(ord. 509) - MI (187) INGEGNERIA INFORMATICA* AM072905 - MECCANICA (PER ING. INFORMATICA)
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - MI (434) INGEGNERIA INFORMATICA* AM088804 - MECCANICA (PER ING. INFORMATICA)
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - MI (481) COMPUTER SCIENCE AND ENGINEERING - INGEGNERIA INFORMATICA* AM088804 - MECCANICA (PER ING. INFORMATICA)

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Obiettivi

 

Il corso si propone di fornire all'allievo le conoscenze di base per la comprensione del comportamento dei sistemi meccanici, analizzando le forze che in essi agiscono e i moti che ne conseguono. A tale scopo, si presentano i principali metodi matematici per lo studio della cinematica e della dinamica di un sistema meccanico ed esempi applicativi.

 

 

Programma delle lezioni e delle esercitazioni

 

1. Cinematica del punto e del corpo rigido.

Richiami di cinematica del punto nel piano: osservatore, coordinate, traiettoria, legge del moto, velocità, accelerazione. Il corpo rigido, vincoli, gradi di libertà, coordinate libere. Classificazione dei moti rigidi. Atto di moto rigido piano. Velocità e accelerazione dei punti di un corpo rigido. Sistemi di riferimento in moto relativo. Utilizzo dei numeri complessi per l'analisi cinematica nel piano.

 

2. Cinematica dei sistemi di corpi rigidi.

Meccanismi e strutture. Catene cinematiche aperte e chiuse. Analisi cinematica di sistemi articolati piani: manipolatore R-R, manovellismo ordinario centrato, quadrilatero articolato, glifo.

 

3. Statica.

Equilibrio del punto materiale, equilibrio del corpo rigido ed equazioni cardinali della statica, reazioni vincolari. Sistemi ipo/iso/iperstatici. Equilibrio di un sistema di corpi rigidi. Azioni interne nelle travi. Principio dei lavori virtuali.

 

4. Geometria delle masse.

Centro di massa di un sistema materiale e di un corpo rigido. Proprietà del baricentro. Momento d'inerzia di massa di un punto materiale, di un sistema materiale e di un corpo rigido.

 

5. Dinamica del punto, del corpo rigido e dei sistemi di corpi rigidi.

Richiami di dinamica Newtoniana. Dinamica del corpo rigido nel piano: principio di D'Alembert, risultante e momento risultante delle forze d'inerzia, equazioni di equilibrio dinamico. Dinamica dei sistemi di corpi rigidi nel piano. Analisi cinetostatica e dinamica di sistemi piani. Principio dei lavori virtuali in dinamica. Equazione di bilancio delle potenze. Energia cinetica di un corpo rigido. Teorema dell'energia cinetica.

 

6. Azioni mutue nei sistemi meccanici.

Contatto tra solidi. Attrito statico e dinamico. Contatto di rotolamento e resistenza al rotolamento (attrito volvente). Azioni esercitate da un fluido su un corpo solido (cenni).

 

7. Dinamica della macchina a un grado di libertà.

Schema generale di una macchina: potenza lato motore, potenza lato utilizzatore, potenza perduta. Il motore: coppia e momento d'inerzia ridotti all'albero del motore, curve caratteristiche. L'utilizzatore: coppia e momento d'inerzia ridotti all'albero dell'utilizzatore, curve caratteristiche. La trasmissione: tipologie di organi di trasmissione, rapporto di trasmissione, rendimento. Moto diretto e retrogrado, espressione della potenza perduta. Dinamica della macchina a regime e in moto vario. Esempi applicativi: impianto di sollevamento carichi, dinamica longitudinale di un autoveicolo.

 

 

Prerequisiti

 

Gli argomenti trattati nel corso di Fisica/Fisica Sperimentale costituiscono un prerequisito per l'insegnamento in oggetto.


Note Sulla Modalità di valutazione

L'esame consite in una prova scritta e in una prova orale.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaN. Bachschmid, S. Bruni, A. Collina, B. Pizzigoni, F. Resta, A. Zasso, Fondamenti di Meccanica Teorica e Applicata, Editore: McGraw-Hill, Anno edizione: 2010, ISBN: 978-88-386-6509-7

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
30.0
esercitazione
20.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
20/11/2019