logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Ingegneria Industriale e dell'Informazione
Insegnamento 085901 - AUTOMAZIONE INDUSTRIALE
Docente Ferrarini Luca
Cfu 5.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing Ind - Inf (1 liv.)(ord. 270) - MI (356) INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI* AM085901 - AUTOMAZIONE INDUSTRIALE
Ing Ind - Inf (1 liv.)(ord. 270) - MI (358) INGEGNERIA INFORMATICAI1AAM085901 - AUTOMAZIONE INDUSTRIALE
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - MI (434) INGEGNERIA INFORMATICA* AM085901 - AUTOMAZIONE INDUSTRIALE
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - MI (481) COMPUTER SCIENCE AND ENGINEERING - INGEGNERIA INFORMATICA* AM085901 - AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

1. Introduzione all’automazione industrial

1.1.  Classificazione di impianti, processi e sistemi di controllo

1.2.  Tipologie e componenti principali

1.3.  Supervisione, controllo, monitoraggio

 

2. Impianti di produzione e loro problematiche di automazione

2.1.  Sistemi e impianti di produzione discreta

2.2.  I centri di lavoro

2.3.  Circuiti idro-pneumatici: norme, definizioni principali; valvole direzionali, attuatori lineari, pressostati. Esempi applicativi nei centri di lavoro

 

3. Controllori logici programmabili (PLC)

3.1.  Componenti pronicpali, firmware e sistema operativo

3.2.  Progetto funzionale e programmazione dei PLC

3.3.  Standard IEC 1131

3.4.  LD (Ladder Diagram) e SFC (Sequential Functional Chart)

3.5.  Esempi applicativi

 

4. I sistemi dinamici ad eventi discreti

4.1.  Definizioni e proprietà

4.2.  Automi, reti di Petri, Grafcet

4.3.  Principali criteri di modellizzazione con Reti di Petri (un evento, due eventi, FMS)

 

5. Analisi di sistemi dinamici ad eventi discreti con reti di Petri

5.1.  Vivezza, limitatezza, reversibilità

5.2.  Albero e grafo di raggiungibilità

5.3.  P-Invarianti, T-Invarianti, Sifoni, Trappole

 

6. Il controllo dei sistemi dinamici ad eventi discreti

6.1.  Metodi diretti e indiretti

6.2.  Sintesi del controllo con vincoli sullo stato e sugli eventi

6.3.  Cenni alla traduzione di Reti di Petri in codice LD


Note Sulla Modalità di valutazione

Vi e' solo una prova scritta. Non ci sono prove in itinere.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaLuca Ferrarini, Automazione Industriale: Controllo Logico con Reti di Petri, Editore: PItagora Editrice, Anno edizione: 2001, ISBN: 88-371-1296-3
Risorsa bibliografica obbligatoriaLuca Ferrarini e Luigi Piroddi, Esercizi di Controllo Logico con Reti di Petri , Editore: Pitagora Editrice, Anno edizione: 2002, ISBN: 88-371-1340-4
Risorsa bibliografica obbligatoriaLuca Ferrarini, Dispense sul PLC
Note:

Dispense in PDF disponibili su "corsi on-line"


Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
30.0
esercitazione
20.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
08/12/2019