logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale
Insegnamento 092839 - COMPUTATIONAL MECHANICS AND INELASTIC STRUCTURAL ANALYSIS
Docente Corigliano Alberto
Cfu 10.00 Tipo insegnamento Monodisciplinare

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Insegnamento
Ing - Civ (Mag.)(ord. 270) - MI (488) INGEGNERIA CIVILE - CIVIL ENGINEERING* AZZZZ092839 - COMPUTATIONAL MECHANICS AND INELASTIC STRUCTURAL ANALYSIS
092846 - COMPUTATIONAL MECHANICS 1
Ing Ind - Inf (Mag.)(ord. 270) - MI (424) INGEGNERIA NUCLEARE* AZZZZ092839 - COMPUTATIONAL MECHANICS AND INELASTIC STRUCTURAL ANALYSIS

Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

- Parte prima:  Il problema strutturale.

1. Formulazione del problema strutturale elastico-lineare.

2. Approcci energetici per la soluzione del problema strutturale: principio dei lavori virtuali; principi degli spostamenti e delle forze virtuali; teoremi dell'energia potenziale e dell'energia complementare; teorema di Betti.

3. Problemi elastici piani nelle deformazioni e negli sforzi.

4. Problemi elastici assialsimmetrici.

5. Teorie strutturali: teorie delle travi di Timoshenko e di Eulero-Bernoulli; teoria delle piastre di Kirchhoff e Reissner-Mindlin.

- Parte seconda: Il metodo degli elementi finiti per il calcolo di continui e strutture in campo elastico-lineare.

1. Il metodo di Rayleigh-Ritz per approccio negli spostamenti

2. Calcolo di strutture reticolari con approccio negli spostamenti.

3. Lineamenti generali del metodo degli elementi finiti negli spostamenti: suddivisione, modellazione; matrici di rigidezza, di inerzia e vettori di carichi equivalenti; assemblaggio; risoluzione; condizioni e controlli di convergenza; pre- e post-processori.

4. Formulazione di elementi finiti per problemi piani. Elementi isoparametrici.

5. Formulazione di elementi finiti per problemi assialsimmetrici.

6. Formulazione di elementi finiti per modelli di trave alla Timoshenko ed alla Eulero-Bernoulli.

7. Formulazione di elementi finiti per modelli di piastre sottili alla Kirchhoff.

8. Argomenti vari sui metodi per elementi finiti: integrazioni numeriche; procedimenti per sottostrutture; problemi a potenziale (torsione di de Saint-Venant, membrane tese, trasmissione del calore, ecc.).

- Parte terza: Comportamento elasto-plastico di materiali e di travi

1. Legame costitutivo elasto-plastico uni-dimensionale: comportamento perfettamente plastico ed incrudente.

2. Legame costitutivo elasto-plastico tri-dimensionale: funzione di snervamento di von Mises, legge di scorrimento associata ed incrudimento isotropo.

3. Flessione e presso-flessione in elasto-plasticità ideale.

4. Domini di resistenza per sezioni di travi

5. Idealizzazione della deformabilità locale: concetto di cerniera plastica.

- Parte quarta: Calcolo a rottura per sistemi di trave

1. Fondamenti del calcolo a rottura per collasso plastico: i teoremi statico e cinematico, interpretazioni e corollari.

2. Metodi di calcolo a rottura per sistemi di travi: procedimenti manuali per delimitazione bilaterale; cenno a metodi di programmazione lineare.

3. Argomenti vari di plasticità strutturale: cenni sul calcolo a rottura di piastre e continui; introduzione alla teoria dell'adattamento: il teorema di Bleich-Melan.

Esercitazioni

Nel corso delle esercitazioni vengono svolte applicazioni sia illustrative-concettuali, sia numeriche con riferimento a problemi concreti e orientati all'uso dei calcolatori.


Note Sulla Modalità di valutazione

a)    Prova scritta con esercizi e domande teoriche seguita da prova orale da sostenere nello stesso appello, usualmente lo stesso giorno dello scritto. Elaborato su applicazioni di Meccanica Computazionale. Lo scritto vale un solo appello.

b) Prove in itinere (facoltative) durante il corso equivalenti alla prova scritta, seguite da prova orale.


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaA. Corigliano, A. Taliercio, Meccanica Computazionale. Soluzione del problema elastico lineare. Esculapio, Editore: Esculapio, Bologna, Anno edizione: 2005
Risorsa bibliografica facoltativaL. Corradi, Meccanica delle strutture. voll. 1, 2, 3, Editore: McGraw-Hill, seconda edizione, Anno edizione: 2010
Risorsa bibliografica facoltativaK.J. Bathe, Finite Element Procedures, Editore: Prentice Hall, Anno edizione: 1996
Risorsa bibliografica facoltativaC. Massonet e M. Save., Calcolo plastico a rottura delle costruzioni, Editore: CLUP, Milano, Anno edizione: 1980

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
70.0
esercitazione
32.0
laboratorio informatico
10.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
0.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Inglese
Disponibilità di materiale didattico/slides in lingua inglese
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Possibilità di sostenere l'esame in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.1 / 1.6.1
Area Servizi ICT
15/10/2019