logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2014/2015
Scuola Scuola di Architettura Civile
Insegnamento 084250 - LABORATORIO DI PROGETTAZIONE URBANISTICA 1
  • 091961 - PROGETTAZIONE URBANISTICA
Docente Terenzi Alessandra
Cfu 4.00 Tipo insegnamento Modulo Di Corso Strutturato


Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi

Obiettivi formativi 

Il rapporto tra i luoghi e le diverse civiltà che li hanno vissuti, si esplicita nel paesaggio: paradigma di vita, storia e cultura, capace di coinvolgere il nostro passato, presente e futuro. La convivenza tra culture diverse nel dinamico panorama mediterraneo, caratterizzato da rapide trasformazioni e spostamenti di popolazioni, si manifesta attraverso la condivisione di territori, paesaggi antropici e armature urbane; la necessità di contestualizzare gli elementi specifici di indagine all’interno di uno scenario ampio, nello spazio e nel tempo, obbliga ad un’indagine critico-operativa di tipo infradisciplinare, basata sul rapporto dialettico tra una storia interna alla disciplina e una storia esterna contestuale, da intendersi come ragione nel collocare i fenomeni urbani dentro ai fatti sociali della storia e della cultura, come parte del processo storico complessivo.

La costruzione di mappe aperte e stratificate di rimandi geografici, storici e sociali, permette di ricavare i caratteri originali, gli aspetti di civilizzazione materiale e le contaminazioni stilistiche, emerse dal dialogo interculturale tra diverse civiltà, mostrando il perdurare di un rumore di fondo relativo ai fatti della geografia fisica e riportato ad uno scenario fenomenico di lunga durata. L'indagine nella lunga durata, in antitesi con la smemoratezza o con l'uso di una storia ufficiale e strumentale con cui oggi si pianifica, fa affiorare la complessità di un territorio conteso, ma anche necessariamente condiviso, fra etnie, programmi, ideologie, miti, dove la storia diventa elemento propositivo, finalizzato all’innovativo atto progettuale nella costruzione attiva del futuro.

L’obiettivo formativo è, dunque, quello di rendere consapevoli gli studenti della necessità di predisporre gli strumenti analitici ed interpretativi necessari per cogliere il mutamento delle tipologie insediative per la costruzione di scenari innovativi, aprendo nuovi orizzonti di confronti e contaminazioni, attraverso una lettura definita dalla relazione tra maglie infrastrutturali, elementi naturali e nodi di popolamento, indagati come palinsesti in continuo mutamento.

 

Contenuti dell’insegnamento

A partire da una analisi critica dei momenti salienti della storia recente si intende analizzare le differenti strategie macrourbanistiche di assetto del territorio, riferendosi in particolare al tema della portualità nel bacino mediterraneo che, nonostante il perdurare di tensioni politiche e militari, unito al predominio dei porti atlantici, sembra oggi riconquistare una nuova centralità e rilevanza.

 

 

 

 


Note Sulla Modalità di valutazione
 

Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaC. Pallini, S.Recalcati (a cura di), Città Porto, matrici architetture scenari, Editore: Libraccio, Anno edizione: 2012
Risorsa bibliografica obbligatoriaF. Braudel, Civiltà e imperi del Mediterraneo nell'età di Filippo II, Editore: Einaudi, Anno edizione: 2002
Risorsa bibliografica obbligatoriaP. Hall, Le città mondiali, Editore: Il Saggiatore, Anno edizione: 1966
Risorsa bibliografica obbligatoriaL.S. D'Angiolini, Come si costruiva paesaggio, come ancora si potrebbe/Quaderni del DPA, Editore: Clup, Anno edizione: 1984, Fascicolo: 1

Mix Forme Didattiche
Tipo Forma Didattica Ore didattiche
lezione
15.0
esercitazione
0.0
laboratorio informatico
0.0
laboratorio sperimentale
0.0
progetto
0.0
laboratorio di progetto
35.0

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano

Note Docente
schedaincarico v. 1.6.2 / 1.6.2
Area Servizi ICT
04/06/2020