logo-polimi
Loading...
Risorse bibliografiche
Risorsa bibliografica obbligatoria
Risorsa bibliografica facoltativa
Scheda Riassuntiva
Anno Accademico 2022/2023
Scuola Scuola del Design
Insegnamento 052892 - LABORATORIO DI METAPROGETTO
Docente Maurer Daniela , Parente Marina , Sedini Carla
Cfu 12.00 Tipo insegnamento Laboratorio
Didattica innovativa L'insegnamento prevede  2.0  CFU erogati con Didattica Innovativa come segue:
  • Blended Learning & Flipped Classroom
  • MOOC

Corso di Studi Codice Piano di Studio preventivamente approvato Da (compreso) A (escluso) Nome Sezione Insegnamento
Des (1 liv.)(ord. 270) - BV (1090) DESIGN DEL PRODOTTO INDUSTRIALEP4AZZZZA052892 - LABORATORIO DI METAPROGETTO

Obiettivi dell'insegnamento

Il Laboratorio prevede un percorso metodologico di ricerca con analisi, definizione degli obiettivi, generazione del concept e suo sviluppo fino ad arrivare ad un progetto definito in tutte le sue componenti principali. Tale approccio consente l'acquisizione da parte degli studenti di conoscenze specifiche e di strumenti per l'attività metaprogettuale. Sono previste lezioni teoriche e attività pratiche propedeutiche allo sviluppo di un concept di progetto, concernenti l'osservazione e l'interpretazione della relazione artefatto-utente-contesto e l'esplorazione di nuove opportunità progettuali.
Nello svolgimento delle attività di Laboratorio saranno impiegate modalità innovative di conduzione della didattica, in particolare saranno utilizzati MOOC.


Risultati di apprendimento attesi

Lo studente:
- conosce e comprende metodologie e strumenti per impostare, in sintonia con gli obiettivi di una specifica richiesta di progetto, un processo di ricerca a supporto dei processi progettuali;
- sa definire concept di progetto e contestualizzare il progetto in un quadro di riferimento, culturale, economico e sociale;
- in autonomia e in gruppo imposta il processo di ricerca a sostegno del progetto, opera scelte progettuali e comunica il progetto, sviluppando attitudini alla negoziazione, al teambuilding, all'assunzione di leadership e alla gestione del conflitto


Argomenti trattati

Il Laboratorio di Metaprogetto “Less for Better. Oggetti domestici per comportamenti consapevoli” sarà focalizzato sul tema del “risparmio” delle risorse, in un'ottica di Design Circolare. Il tema di ricerca e di esplorazione progettuale sarà sviluppato considerando un'azienda italiana di riferimento. Ci si focalizzerà sulla progettazione di oggetti che favoriscano e aiutino nel risparmio e/o nella generazione delle risorse energetiche e-o materiali, in linea con il dodicesimo Sustainable Development Goal dell’ONU “Responsible Consumption and Production”. 

Sarà quindi necessario sviluppare capacità di osservazione e di esplorazione dei bisogni dell'utente, con particolare riferimento all’ambiente domestico, ma anche approfondire l’identità dell’impresa di riferimento, in modo da proporre soluzioni progettuali innovative in sintonia con la filosofia aziendale, le sue capacità tecnico-produttive e di rapporto con il mercato. Maggiori dettagli sul tema e sull’azienda di riferimento saranno forniti all’inizio del Laboratorio. 

 

Articolazione e organizzazione della didattica 

Il Laboratorio è articolato in lezioni teoriche ed esperienze applicative. 

I contributi teorici saranno relativi alla presentazione di metodi e strumenti per l’analisi e il progetto, oltre a comunicazioni di inquadramento del tema, confronto con casi studio e testimonianze significative. La parte applicativa sarà sviluppata con un lavoro di gruppo e alcuni esercizi o verifiche di tipo individuale. 

Verrà richiesto allo studente di sviluppare capacità di analisi, di osservazione critica, di visualizzazione e di proposta metaprogettuale. 

Il corso è articolato in diverse fasi di lavoro: 

  • studiare e analizzare criticamente il sistema contestuale e l’impresa di riferimento attraverso un’analisi desk e field; 
  • individuare delle traiettorie creative in rapporto a esigenze emergenti e trend sociali allo scopo di influenzare una modifica dei comportamenti (behavioral change e nudge theory) a favore di una maggiore coscienza ambientale, riferendosi a specifiche categorie di utenti e di esigenze a essi connesse; 
  • definire lo scenario e generare una prima idea progettuale (scenario building e concept generation) da confrontare con soluzioni esistenti, progetti e prodotti del settore merceologico di riferimento (benchmarking); 
  • sviluppare il concept di progetto, attraverso un nome, una narrazione, gli obiettivi e la definizione del sistema-prodotto, verificato anche attraverso modelli di studio. 

Si ricorda che la frequenza delle lezioni e delle attività esercitative è obbligatoria. 

 

Principali conoscenze, competenze e capacità acquisite durante il corso

  • Sviluppo delle capacità di analisi, di osservazione critica, di visualizzazione e di proposta metaprogettuale. 
  • Acquisizione di metodi e strumenti per la ricerca per il progetto, l’analisi critica e la definizione del concept.
  • Sviluppo delle capacità di presentazione visiva e orale dei risultati del percorso metaprogettuale. 

 

Prove in itinere 

Il Laboratorio prevede lo svolgimento e la consegna degli elaborati di tre esercitazioni principali (prove in itinere), da sviluppare in gruppi di max 4 persone, di cui verrà dato il programma specifico volta per volta. 

Le prove in itinere si svolgeranno in date prestabilite, indicate nel calendario generale che verrà distribuito all'inizio del laboratorio. 


Obiettivi di sviluppo sostenibile - SDGs
Questo insegnamento contribuisce al raggiungimento dei seguenti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda ONU 2030:
  • SDG12 - RESPONSIBLE CONSUMPTION AND PRODUCTION

Prerequisiti

Per accedere alla frequenza del Laboratorio di 2° anno è richiesto il superamento di tutti  i Laboratori di 1° anno.


Modalità di valutazione

L’insegnamento è con frequenza obbligatoria e ogni studente è tenuto a frequentare in presenza almeno l’80% delle lezioni per essere ammesso all’esame finale, come da regolamento.

Le tre prove in itinere previste durante il laboratorio e l'esame finale concorreranno a determinare la valutazione conclusiva.

Per accedere all'esame sarà inoltre necessario, come per tutti i laboratori di metaprogetto, aver svolto il corso MOOC "Introducing Metadesign" - disponibile al link: https://www.pok.polimi.it - ottenendo l'attestato finale.

Le valutazioni finali saranno individuali; si terrà conto dei progressi conseguiti durante il laboratorio e dell’impegno nelle diverse fasi. Avverrà sulla base degli elaborati prodotti (ricerche analitiche, tesine, tavole grafiche, presentazioni), sia in gruppo che in modo individuale, e della conoscenza dei contenuti trattati nelle lezioni e nei materiali didattici. Particolare importanza verrà data alla effettiva partecipazione alle lezioni e alle attività del laboratorio.

Gli aspetti principali che verranno valutati nelle prove in itinere saranno:

- Coerenza metodologica
- Capacità critiche e attitudini al progetto
- Capacità di rappresentazione
- Capacità retoriche e relazionali


Bibliografia
Risorsa bibliografica obbligatoriaCelaschi F., Deserti A., Design e innovazione. Strumenti e pratiche per la ricerca applicata, Editore: Carrocci, Anno edizione: 2007
Risorsa bibliografica obbligatoriaManzini, E., Artefatti. Verso una nuova ecologia dell'ambiente artificiale, Editore: Domus Academy, Anno edizione: 1990
Note:

libro esaurito, disponibile in biblioteca

Risorsa bibliografica obbligatoriaMolotch, H., Fenomenologia del tostapane. Come gli oggetti quotidiani diventano quello che sono., Editore: Raffaello Cortina, Anno edizione: 2005
Risorsa bibliografica obbligatoriaNorman D. A., Emotional Design, Editore: Apogeo, Anno edizione: 2004
Risorsa bibliografica facoltativaDamiani, L., Dall'"usa e getta" all'"oggetto a tempo": come sta cambiando il design, Editore: Domusweb, Anno edizione: 2022 https://www.domusweb.it/it/design/gallery/2022/05/25/dallusa-e-getta-agli-oggetti-a-tempo.html?fbclid=IwAR1_5HNc9fF0jOTFSJAbQM-UVIJSimWULMY_C21TMLAx1P3I3cgYAZI8BAU
Risorsa bibliografica facoltativaPapanek, V., Progettare per il mondo reale, Editore: Quodlibet (1 ed. 1971), Anno edizione: 2022
Risorsa bibliografica facoltativaPinotti, A. (a cura di), Il primo libro di estetica, Editore: Einaudi, Anno edizione: 2022
Risorsa bibliografica facoltativaTromp, N., Hekkert, P. and Verbeek, P.P., Design for socially responsible behavior: a classification of influence based on intended user experience, Editore: Design Issues, MIT Press, Vol. 27 No. 3, pp. 3-19., Anno edizione: 2011, Fascicolo: Vol.27 No.3, pp. 3-19 https://repository.tudelft.nl/islandora/object/uuid:c36e8c7a-0b5e-40e5-8644-3680a145c6f6?collection=research
Risorsa bibliografica facoltativaVezzoli C., Manzini E., Design per la sostenibilità ambientale, Editore: Zanichelli, Anno edizione: 2007
Note:

libro esaurito, disponibile in biblioteca

Risorsa bibliografica facoltativaP. Daverio, Rudimenti di etica per il design , Editore: ciclo di lezioni in YouTube, Anno edizione: 2016 https://www.youtube.com/playlist?list=PLKQxESNRxFhC5EF39Clm63d2IIN-i4H9Q
Risorsa bibliografica facoltativa https://www.circulardesignguide.com/

Software utilizzato
Nessun software richiesto

Forme didattiche
Tipo Forma Didattica Ore di attività svolte in aula
(hh:mm)
Ore di studio autonome
(hh:mm)
Lezione
80:00
120:00
Esercitazione
20:00
30:00
Laboratorio Informatico
0:00
0:00
Laboratorio Sperimentale
6:00
9:00
Laboratorio Di Progetto
14:00
21:00
Totale 120:00 180:00

Informazioni in lingua inglese a supporto dell'internazionalizzazione
Insegnamento erogato in lingua Italiano
Disponibilità di libri di testo/bibliografia in lingua inglese
Disponibilità di supporto didattico in lingua inglese

Note Docente
Ulteriori materiali di studio saranno assegnati durante lo svolgimento del Laboratorio.
schedaincarico v. 1.8.0 / 1.8.0
Area Servizi ICT
05/12/2022